Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


Terreno ONCOLOGICO - 1
dott. Stagnaro Sergio:
The Lancet
October 13, 2007 - "Bedside Evaluation Tobacco's action on Biological System"
http://www.thelancet.com/journals/lancet/article/PIIS0140673607614822/comments?action=view&totalComments=2#1286
(Principi, Cause, con-Cause, Diagnosi, Terapia)

Le sperimentazioni dell'ISS (Istituto Sup. di Sanita' - Italy) partono dall'evidenza che l'ambiente (Terreno)
in cui si sviluppa un tumore maligno è anch'esso acido
e le vaccinazioni e certi farmaci, producono facilmente l'alterazione del terreno verso l'acidosi....

Lettere scritte ed inviate dal dott. Sergio Stagnaro, a Riviste scientifiche, mediche, di settore, ecc.,
(cartacee ed online) Giornali e mass media in genere
Continua in: Pag. 2  +  Pag. 3
vedi: Terapia G. Puccio, dimostrazioni effetti del Bicarbonato di Sodio
E' INDISPENSABILE per stare sempre BENE e' l'assunzione quotidiana, per certi periodi, di acqua Basica a pH min. di 7,35 > 11 (almeno 1,5 lt)
Le bevande troppo saline e/o le bevande industriali, non vanno bevute giornalmente e/o spesso, anche e per le loro forti acidita',
in quanto influiscono sull'alterazione dei giusti valori di pH dell'acqua del corpo.

L'acidosi e' la base fisiologica del Cancro -  Il Conflitto Spirituale Irrisolto, ne e' la Causa primaria
Cancro = Combattere l'acidita' per sconfiggerlo - Le ultime ricerche
Nutriterapia Biologica Metabolica x Cancro
  Circolazione sanguigna: prevenzione degli infarti e del cancro. I citrati eliminano calcificazioni arteriose. Gli ascorbati fanno il resto !
Tumori regrediscono spontaneamente
 

Il TERRENO ONCOLOGICO (ed e' valutabile da parte di medici appositamente istruiti) esiste, ma gli informatori, cosi come Repubblica-Salute, ed altri giornali, persino le altre riviste scienfiche importanti a livello internazionale... lo ignorano !

Il Terreno Oncologico (Costituzione Oncologica) ed il conseguente ed eventuale “reale rischio” esistono veramente, diagnosticati “quantitativamente” bed side, in circa un terzo della popolazione.
Questi fatti, una volta corroborati anche dalle Competenti Autorità italiane, inevitabilmente trasformeranno la lotta ai tumori maligni a partire dalla prevenzione primaria, finalmente eseguita in individui clinicamente selezionati in modo razionale, con conseguente meno spesa per il SSN e meno situazioni ansiose per circa i 2/3 della popolazione.

Il silenzio dei Maestri del Pensiero Medico e del Potere Sanitario-Farmaceutico (l’eccezione conferma la regola, ovviamente) appare ancora più sospetto per i tentativi (documentabili !!!) – al momento riusciti solo in parte – di oscurare pagine e di “negare lo spazio” a NOTIZIE che diffondono l’esistenza del Terreno Oncologico, o Costituzione Oncologica, e del reale rischio vedi: Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. “Introduzione alla Semeiotica Biofisica.
"Il Terreno Oncologico". Travel Factory, Roma, 2004.
http://www.travelfactory.it/semeiotica_biofisica.htm e nel ns. sito semeioticabiofisica
A questo proposito, non si comprende il perché Riviste e Siti stranieri, certamente di notevole valore scientifico (Bibliografia nel sito citato), ospitano i miei commenti critici a loro Editoriali ed articoli, nei quali parlo di Terreno Oncologico (V. V. la Bibliografia nel sito citato).

Repubblica di oggi, 8 dicembre 2005 – anno 11 n. 472, a Pag. 52, dedica in ampio servizio ad illustrare i benefici effetti della dieta e dell’esercizio fisico nella prevenzione del cancro del seno “nella donna”, riferendo quanto sostiene ANCHE il dott. Brian Henderson e la studiosa americana Anne McTiernsn nel suo libro “Breast Fitness”. Tutto bene, siamo d’accordo.
Tre semplici osservazioni sono necessarie:
a) i meccanismi d’azione di questi stili di vita sono alquanto più complessi di quanto riferito da Repubblica-Salute;
b) anche gli uomini possono essere colpiti dal cancro del seno….;
c) infine la prevenzione del cancro del seno e di tutti gli altri sistemi biologici deve essere condotta ESCLUSIVAMENTE in individui di entrambi i sessi e in qualunque età portatori di Terreno Oncologico e di “reale rischio” – nel nostro caso – in uno o più quadranti mammari.
Ma leggete la mia e-mail inviata ad uno dei due Direttori di la Repubblica.it, dott. G. Smorto:

To:
g.smorto@republica.it 8-12-2005, h 10,47
Egr.
Direttore
leggo oggi su Repubblica-Salute "Breast Fitness" a Pag. 52, cose note ma interessanti; prevenire è meglio che curare...perfettamente d'accordo ! MA occorre sapere in chi fare la prevenzione. Come la maggior parte dei nostri oncologi, a differenza di altri, Deo Gratia;
Alcuni esempi:
Stagnaro Sergio. Relevance of Mitochondria in Cancerogenesis. Journal of Carcinogenesis. 2005, 4:1 doi:10.1186/1477-3163
http://www.carcinogenesis.com/content/4/1/1/comments#136454

Stagnaro Sergio. Lung Cancer Primary Prevention. Oncological Terrain and Inherited Oncological Real Risk. Nature. April, 2008. Comment. http://www.nature.com/news/2008/080402/full/news.2008.733.htm
Stagnaro Sergio. Bed-Side Evaluating Breast Cancer Real Risk. World Journal of Surgical Oncology. 2005, 3:67 doi:10.1186/1477-7819-3-67. 2005; Stagnaro Sergio. World Journal of Surgical Oncology. "Genes, Oncological Terrain, and Breast Cancer", 2005, http://www.wjso.com/content/3/1/45/comments#205475

vedi:
Terreno Oncologico - 2 + Ascorbato di Potassio 3 zone della Moderna medicina + Diagnostica Naturale +  SEMEIOTICA + Semeiotica-Biofisica  + Stress Ossidativo - 1  +  STRESS, FUNZIONI VITALI e SISTEMA IMMUNITARIO + CANCRO RENALE ....rischio congenito + SETTIMO SENSO + Rischio congenito Oncologico + Vari Terreni  +  Nozione di Terreno  +  Matrice + CANCRO e MEDICINA NATURALE + Come fare i clisteri di acqua basica

Vedere anche il sito http://www.semeioticabiofisica.it Terreno Oncologico e Bibliografia) anche Sapere ignora (!!!) che esiste il Terreno Oncologico, riconoscibile bedside con un semplice fonendoscopio.

Fig. 1 - Punto di controllo del riflesso gastrico

Questo e' un Fonendoscopio
La Semeiotica Biofisica Quantistica (SBQ), insegna che, con un semplice strumento chiamato fonendoscopio e l'auscultazione delle reazioni corporee  a stimoli sui "Trigger Point" adatti, e' possibile effettuare qualsiasi tipo di diagnosi organiche, tissutali, cellulari ecc., in 1 minuto e per qualsiasi sintomo=malattia

In breve: il tumore NON può colpire né colpisce tutti - come ho scritto in una lettera ad un ex ministro (V. allegato)  che riferisce Lettera aperta al Ministro della Salute, Prof. Sirchia, sulla prevenzione primaria “clinica” del cancro mammario.
NdR. : http://www.katamed.it/Notizia.asp?id=8094&lingua=IT&idcat=999
La lettera è in rete oltre a http://www.mednat.org/cancro_base.htm, in TERRENO ONCOLOGICO
anche nei seguenti siti:
http://xoomer.virgilio.it/piazzetta/professione/professione.htm
http://www.ilpungolo.com/site/leggi.asp?NWS=2390&IDS=10
e nel sito inglese del BMJ all’URL
http://bmj.bmjjournals.com/cgi/eletters?lookup=by_date&days=1#72216 27
  - August 2004
 
……ma può colpire e colpisce spesso SOLTANTO i portatori di Terreno Oncologico
Fingere di ignorarlo è certamente possibile...come possibile è fare di tutto per avere la coscienza pulita, come la mia.

Un cordiale saluto
Dott. Sergio Stagnaro (medico) - Fondatore della Semeiotica Biofisica - Riva Trigoso (Genova) - 08/12/2005
vedi: Ruolo del DNA Mitocondriale nell'Oncogenesi  Mithocondrial DNA and Oncogenesis
Esso il "Segno di Rinaldi", si testa ad ogni eta', cosi: la pressione digitale "intensa" applicata sopra la proiezione del centro neuronale per il SS-TH, nel sano NON provoca SIMULTANEAMENTE il Riflesso gastrico aspecifico.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Il Terreno Oncologico
Una moglie di 33 anni, intelligentissima e con cultura normale, senza figli, fu da me, pensionato ormai da anni, visitata per amicizia nel 2008. In quella occasione diagnosticai un intenso Terreno Oncologico
Consigliai alla donna innanzitutto terapia dietetica (anche se S. presenta da sempre un eccellente BMI, non fuma e fa molto movimento), e l'assunzione di Melatonina-Coniugata, secondo Di Bella Ferrari, alla dose di 4 mgr. al giorno, dosaggio dimostratosi poi efficace nel trasformare il Terreno Oncologico nella forma "residua", cioè non pericolosa.
Infatti, questa condizione dei sistemi biologici è caratterizzata da una ossigenazione istangica superiore di circa il 50% di quella fisiologica, ovviamente in assenza di aumento dei Radicli Liberi: la melatonina è un potente scavenger dei RL.
Il neonato somiglia fisicamente alla madre in modo sorprendente e questo escluderebbe una possibile influenza paterna favorevole sulle costituzioni semeiotico-biofisico-quantistiche.
La Diagnostica Psicocinetica  - scandalo per i conservatori ad oltranza e riso per le servette traci - mi permette di escludere il Terreno Oncologico nel neonato.

Naturalmente, prima di scrivere un articolo su questo affascinante argomento che - se corroborato - rivoluzionerà la Prevenzione Primaria Oncologica, superando sospette resistenze... facilmente prevedibili sulla base di una personale e lunga esperienza, sono in attesa di visitare "direttamente" sia il neonato sia suo padre, che NON conosco, per poterne diagnosticare con sicurezza le costituzioni semeiotico-biofisico-quantistiche e eventuali Reali Rischi Congeniti.
La mia Monografia "La Melatonina nella Terapia del Terreno Oncologico e del Reale Rischio Congenito Oncologico", Edizioni Travel Factory, Roma 2004, così concludeva:
“Si dirà forse un giorno di noi che, volgendo la prua ad occidente, anche noi speravamo di raggiungere le Indie, ma che il nostro destino fu quello di naufragare nell’infinito ? Oppure fratelli miei ? Oppure ?  (Nietzsche, Aurora, Frammento 575)
Dott. Sergio Stagnaro (medico)

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Lettera aperta al Ministro della Salute, Prof. Sirchia, sulla prevenzione primaria “clinica” del cancro mammario.

- 30/08/2004
Ill.mo Ministro della Salute, Prof. Sirchia.
Come Lei ben sa, lo screening del cancro non coincide affatto con la prevenzione primaria del tumore maligno: tutti i SSN, in Italia e nel mondo, hanno condotto e conducono, con spese notevoli, “limitati, incompleti” e parzialmente efficaci screening per il cancro della mammella, ma mai una vera campagna di prevenzione primaria sulla popolazione intera, maschile e femminile: anche il sesso maschile può essere colpito dal cancro del seno. In realtà, per poter realizzare con successo una prevenzione primaria di un tumore tra i più diffusi e causa di elevata mortalità e sofferenza, i medici e le competenti autorità sanitarie, devono conoscere la costituzione oncologica, cioè il Terreno Oncologico, ed il Reale Rischio Oncologico (1, 2)
(V. il sito HONCode 233736, vedi: http://www.semeioticabiofisica.it:  "Terreno Oncologico", componente della Single Patient Based Medicine, suggerita anche dalle Competent Authorities nella “Planning for the EU Public Health Portal”, nel sito Europe Health Care Alliance, all’URL:
http://www.serpsy.org/humeurs/lottin_07.html
En Italie, le docteur Sergio STAGNARO a publié un ouvrage « La médecine basée sur le patient singulier » aussitôt traduit en anglais « Single-patient based medicine » dans un but de lobbying, qui connaît un grand succès au point que même le très conservateur
Commissaire européen à la santé, l’irlandais BYRNES en a fait son livre de chevet. Il a été référencé par PLOS Medicine, et par la National Library of Medicine de Washington.

POUR EN FINIR AVEC «LES INVASIONS BARBARES» INFANTILISANTES DE L’EVIDENCE-BASED MEDICINE (EBM)

(cette pratique fondée sur des preuves soi-disant scientifiques) AVEC L’AIDE DES AMÉRICAINS EUX-MÊMES

Vers la réhabilitation de la clinique du sujet : la patient-based psychiatry ?

http://www.google.it/search
q=cache:U5ADtWmRDsJ:europa.eu.int/
comm/health/ph_information/documents/ev_20030710_co01_en.pdf+single+patient+based+medicine+and+stagnaro&hl=it&ie=UTF-8
   -  Pagina 36

Le scrivo, Signor Ministro, questa lettera aperta sulla prevenzione primaria “clinica” del cancro mammario per due motivi principali:

A) la mia ormai lunga esperienza clinica di 47 aa. mi permette di affermare che la prevenzione primaria del cancro del seno deve inevitabilmente essere preceduta dalla razionale selezione di “tutti” gli individui, di entrambi i sessi, colpiti dal Terreno Oncologico “e” dal Reale Rischio Oncologico in un quadrante mammario (o più), facilmente riconoscibili e passibili di quantificazione con la Semeiotica Biofisica. Infatti, Signor Ministro, l’assenza del Reale Rischio Oncologico nella mammella, in un soggetto portatore di Terreno Oncologico, esclude al di là di ogni dubbio la possibilità d’insorgenza del cancro del seno (1, 2);
B) da sempre condivido perfettamente il seguente pensiero: “E’ difficile rimuovere metodi perfettamente organizzati, dalla lunga tradizione, sostenuti da nomi anche illustri, basati su un corredo dottrinario elegante ma errato; forte sotto l’aspetto politico, economico, organizzativo, finanziario, pseudosociale. Osiamo affrontare l’immane problema, più che nella convinzione di riuscire e risolvere, per non sentirci in colpa verso noi stessi”.(Luigi Di Bella: “Cancro: siamo sulla strada giusta?”. Edizioni Travel Factory Srl – Roma, 2001)

L’attuazione di questo originale intervento di prevenzione primaria del cancro del seno, sicuramente tutt’altro che dispendioso, ma efficacemente interessante “tutti” i cittadini a rischio reale oncologico, necessita dell’essenziale ed attiva partecipazione dei Medici di Medicina Generale, il cui ruolo è di primaria importanza.
Le tappe di questa prevenzione possono essere, in linea generale, stabilite come segue, in attesa ovviamente del contributo definitivo sia delle autorità specializzate in questo tipo di operazioni interessanti la salute e sia dei comitati etici (alla eventuale prevedibile obiezione riguardante la discriminazione dei cittadini positivi per il Terreno Oncologico, io, ex-portatore di costituzione oncologica, pongo la domanda: Che senso ha spendere ingenti somme di denaro in ricerche sul codice genetico e sulle mutazioni del “solo” DNA nucleare, alla luce di siffatta sospetta emarginazione?)

1) In una città, Provincia o Regione, sono innanzitutto selezionati gli individui con Terreno Oncologico e con Reale Rischio Oncologico mammario, rapidamente e facilmente quantificati, registrati in modo completo su un apposito documento, da utilizzare nei successivi controlli. Questi individui, resi completamente consapevoli dei significati, delle cause e dei fini della prevenzione, sono arruolati nella campagna di prevenzione primaria organizzata e diretta tramite le locali ASLs, in modi da stabilire con precisione;
2) Tutti i soggetti selezionati sono quindi sottoposti alle misure preventive sia dietetiche, intendendo la dieta in senso etimologico, sia terapeutiche, somministrate in dosi personalizzate (1, 2) (Nella prevenzione da me condotta è utilizzata Melatonina-Adenosina – compresse da 2 mgr e 9 mgr, ciascuna, rispettivamente – due cpr al momento di coricarsi, come posologia media).
3) Il primo controllo “clinico” da parte del curante è consigliabile che sia eseguito dopo 20-25 gg. di terapia al fine di accertare la scomparsa della citopatologia mitocondriale alla base della costituzione oncologica, e, in successione, del Terreno Oncologico ed infine del Reale Rischio Oncologico. In caso di insuccesso si modificherà opportunamente la terapia con l’aggiunta di altri farmaci (somatostatina, soluzione di vitamine antiossidanti, aghi “radioattivi” in loco, inseriti nell’esatta sede del reale rischio).
4) Scomparsi gli eventi biologico-molecolari e microcircolatori causa della prevenzione, il monitoraggio terapeutico, potrà essere condotto ogni mese per tre mesi successivi, e poi in caso di successo ogni sei mesi, registrando naturalmente l’incidenza di tumore al seno in “tutta” la popolazione, trattata e non.
5) Dopo un numero di 5 o più anni potrà essere accertata l’efficacia della prevenzione primaria così instaurata, i cui benefici chiaramente sono tenuti sotto rigido controllo a partire dal suo inizio.

Le mie condizioni fisiche, e non solo l’età, non mi permettono sicuramente di partecipare attivamente a questa prevenzione, alla quale posso solo assicurare tutto il mio contributo “teorico” e di competenza nella Semeiotica Biofisica.

La ringrazio, Signor Ministro della Salute, per l’accoglienza riservatami, sicuramente benevole, e Le porgo con i migliori saluti l’augurio di Ogni Bene.

Bibliografia.
1) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. Introduzione alla Semeiotica Biofisica. Il Terreno Oncologico. Travel Factory, Roma, 2004. www.travelfactory.it
2) Stagnaro-Neri M., Stagnaro S. La Melatonina nella Terapia del Terreno Oncologico.
Edizioni Travel Factory, Roma, 2004
dott. Sergio Stagnaro - Riva Trigoso (Genova) - e-mail:
dottsergio@semeioticabiofisica.it
A tutt'oggi il Ministro della "salute" NON ha ancora risposto a questa lettera aperta......

Nota del dott. S. Stagnaro:

Il Terreno Oncologico e l'eventuale Reale Rischio TO-dipendente può fortunatamente essere modificato "quantitativamente" (migliorando la situazione) dopo la nascita. Infatti Melatonina-Coniugata - meglio se è associata a NIR-LED - fa regredire il TO ed il RR alla forma residua NON pericolosa: l'ossigenazione tessutale è migliore del normale (mitocondri ben funzionanti).
Tuttavia, il RR e il TO si possono evidenziare SOLO con prove da sforzo o...conoscendo bene la Semeiotica Biofisica dopo  la terapia. Se alla nascita il TO è assente, NON può essere causato dal comune ambiente per quanto ricco di fattori di rischio !

Commento NdR: anche se rispettiamo ed indichiamo tutte le possibili terapie naturali per ogni malattia, anche perche' le reazioni ad ogni tipo di terapia sono diverse da soggetto a soggetto, vogliamo ricordare che anche il cancro come qualsiasi altra malattia, nasce in "luoghi" ben precisi e quindi ogni malattia ha le sue Cause, con Cause secondarie e terziarie, ben evidenziate in: Cancro e Medicina Naturale

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

IAS@utsouthwestern.edu
From:  Scott M. Grundy Website Editor, IAS Website - Subject: Commentary for IAS Website - www.athero.org
 
Dear Dr. Stagnaro,
I am writing to you on behalf of the International Atherosclerosis Society (IAS) website. I was prompted by seeing your interesting article: ”Epidemiological evidence for the non-random clustering of the components of the metabolic syndrome: multicentre study of the Mediterranean Group for the Study of Diabetes.” that appeared in Eur J Clin Nutr.
 
The IAS is making an effort to improve its website as an informational source for its members. Many members around the world do not have access to journals.  Therefore, one of our projects is to ask world leaders in the atherosclerosis field to write timely commentaries (editorials) for the website. These will be placed on the website on a regular basis, and they will provide an incentive for our members worldwide to check the site frequently. In addition, each commentary will provide valuable information to our members.
 
I am writing to ask whether you would be willing to join me in this effort. If so, I would greatly appreciate your writing a commentary on the general topic of your article. Although the original article cannot be reproduced, you might want to expand on the area under consideration to provide an overview of the issues of which you are an expert. You obviously have given a lot of thought to this problem, and the website offers the opportunity to expand your reach into the atherosclerosis community.  There is no deadline for the commentary, but I hope it can be done soon. 

If you would prefer, we would be glad to have a commentary on any issue you believe is important-scientific, medical, policy, etc related to the field of atherosclerosis. Writing such a commentary will provide you with the opportunity to bring a subject of your interest to the attention of the atherosclerosis world.

vedi anche: http://www.nature.com/news/2008/080130/full/451511a.html

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

La medicina ufficiale ed imperante, ha un grave errore fondamentale, che non si  è ancora accorta di possedere, ed è quello di pensare che con una sostanza chimica (farmaco) od un cocktail di quelle sostanze (specie se originata da sintesi chimica) si possa guarire dalle malattie; nulla di più errato.

NON è la carenza o l’eccedenza  di una o più sostanze che da sole determinano la malattia o le malattie, bensì una malfunzione del sistema INTERO e per sistema intero si intende Psiche (Spirito) e Soma (Terreno), quindi la malFunzione e' dell'Ani+ma (PsicoSoma).
Per Psiche (la parte Spirituale) si intendono tutte le attività della mente (conscia ed inconscia) comprese tutte le informazioni che l’individuo ha acquisito dal DNA ereditato dai genitori e dagli avi + le informazioni sensoriali e non, ricevute, elaborate e pensate, acquisite nella sua stessa vita e da quando è stato concepito.

Per Soma (letteralmente derivato dal greco, significa corpo, cioe' il Terreno) si intende tutto ciò che nell’individuo è la materialità del corpo, la parte corporea della materia liquida (dal 85 al 65% a seconda dell’età), quella solida e gassosa che lo compone.
La malattia è solamente l’alterazione della normale funzione di Vita Salubre (sana) di tutto il sistema (Psiche e corpo - PsicoSoma); agire quindi solo su una parte NON è Vera medicina !

I Veri Terapeuti, medici e non, conoscono questa unità inscindibile e lavorano sui due versanti dell’individuo per aiutarlo a recuperare la sua salute, fornendogli  i supporti Psichici e fisici adatti al singolo caso, perché la malattia è sempre UNA sola…..la malfunzione (ammalamento) del sistema INTERO Psico fisico (Psiche e Soma).

Per supporti Psichici si intendono tutte le informazioni atte a far riflettere il malato sulle sue vere condizioni psichiche, mancanza di giuste informazioni sul come mantenere la salute in modo semplice e naturale e/o risolvere i propri problemi quotidiani che se non risolti, generano i Conflitti spirituali + la capacità di elaborare le informazioni  ricevute fin dal concepimento nel ventre della madre, l’infanzia, la gioventù, l’età adulta e la vecchiaia, con il vivere giornaliero + la propria capacità di reazione caratteriale, emotiva e razionale e della capacità di controllo o meno di: stress, paura ed aggressività proprie.

Occorre quindi che il terapeuta sia capace di agire e quindi sufficientemente istruito su ogni versante della psiche umana ed animale, per essere certo di aiutare il malato nella sua fase di apprendimento degli strumenti Psichici (giuste informazioni sul perché del suo male e su tutte le tecniche sanitarie possibili) e fisici per far ritrovare al suo paziente malato, la sua propria salute in modo naturale, cioè potersi autoguarire e non ricadere più malato.
Peccato che solo la minoranza dei Terapeutici hanno in sé queste caratteristiche, ma essi dovrebbero essere il modello da imitare per tutti coloro che si interessano seriamente e con passione della salute umana (medici e non medici).

Già negli anni 1783 Burrough scrive che la malattia nasce “per le emozioni che turbano l’anima, ingrossando il sangue ed indebolendo la circolazione”.
Nel 1876 Walshe riferisce già che “le emozioni – contraccolpi del destino, mestizia, miseria psichica, conducono al tumore”.
Il medico Eli G. Jones vissuto in america verso la fine degli anni 800, che fu famoso per le sue spettacolari guarigioni, ma che fu in seguito stupidamente ignorato, comprese ed agi in campo medico come un Vero terapeuta olistico, comprendendo l’inscindibilità del sistema Uomo (Psiche e soma) ottenendo quindi risultati eccezionali rispetto alle possibilità di allora.
Egli capì che  la Psiche alterata dai Conflitti irrisolti, generava nel soma il corpo del Conflitto che si localizzava negli organi e/o sistemi bersaglio del Conflitto Spirituale e che sconfiggere il malEssere (essere nel male) occorreva agire contemporaneamente sulla parte Spirituale e sul Terreno - Matrice sul quale il Conflitto si è radicato, adattando di volta in volta la terapia al singolo malato. 
(vedi anche Nozione di Terreno )
Egli aggiunse: ….finché i medici provenienti dai corsi ordinari, non avranno accettato la convinzione che il Cancro è una malattia locale di una manifestazione costituzionale, come mi fu insegnato quarant’anni fa, NON riusciranno mai a trovare la cura per questo male; nel frattempo io continuo ad ottenere guarigioni nell’80 % dei casi”.

Con il passare dei decenni, questa giusta ideologia si perse e si dimenticò ed il Cancro assunse quella odierna dimensione di "malattia inguaribile" ma e soprattutto divenne quella terribile “parola” Cancro, che tanto terrore inserisce nella psiche del malato al quale viene formulata la diagnosi di Cancro/Tumore = Tumor, cioè "gonfiore".
 Tumor, rubor (rossore), calor, dolor, erano i segni distintivi di una malattia; ma può anche voler dire in italiano popolare, Tuo umore alterato !
Nel 1982 M. Henle scrive in “Psicologia oggi” riguardo alle caratteristiche della personalità disposta al cancro:
Tendenza alla depressione ed alla rassegnazione, elusione di conflitti aperti; tendenza ad inghiottire (non digerire razionalizzando e fornendo spiegazione logico/razionale) in sé i dispiaceri; disposizione al vittimismo e rinvio dei propri desideri; inconsci desideri di dipendenza; blocco della capacità di esprimere e di far valere i propri interessi e necessità (autocastrazione)……un campionario di reazioni che è contrassegnato dall’auto abbandono, dalla repressione dell’aggressività e dalla tendenza ad armonizzare le condizioni sociali, anche a prezzo dell’autorinnegamento”.
Un cancerologo di fama, il dottor Mathé sosteneva che il cancro è una malattia multifattoriale e che la prevenzione per essere efficace, deve tener conto di diversi fronti, fra i quali sono i più importanti  l’alimentazione e lo stress cronico - ansia e stress
Negli ultimi anni si è passati a vedere il cancro come una malattia solo, organico cellulare ed infine nell’ultimo decennio, solo genetica, ignorando completamente la sua vera origine…….la Psiche+ soma.

La “Lotta contro il Cancro” quindi,  avanzando ancora oggi nel buio, NON può fornire le aspettative di guarigione dell’80% del dott. Jones….è solo l’Ayurveda (Medicina Naturale) ovvero la "scienza completa" Olistica, la sola via per iniziare la guarigione semplice e naturale dal cancro, come da qualsiasi altra malattia. 

Commento NdR:

In uno dei vari scambi di opinione che ho avuto con il dott. Tullio Simoncini ho fatto presente che:
La Candida Albicans e' un fungo saprofita, cioe' essa produce sostanze utili e si nutre di parti morti od ammalate dei tessuti, di fatto essa e' uno degli spazzini dell'organismo; essa  fino a quando, per la presenza di microbi antagonisti che la controllano,  rimane nei valori quantitativi necessari vitali, essa e' utile all'organismo, ma quando per la mancanza di antagonisti per l'alterazione della flora autoctona residente, prolifera a dismisura, essa diviene patogena, cioe' produce anche sostanze tossiche ed inizia a veicolarsi in certe parti del corpo ove essa si puo' recare attirata dal terreno-tessuto-cellule intossicato ed in acidosi, in loco tende a proliferare a dismisura (sempre la mancanza degli antagosnisti accorpando i tessuti e quindi formando la massa tumorale che tenta alle volte anche di fagocitare.

Il bicarbonato agisce si sulla proliferazione della candida, basicizzando la zona ove essa prolifera.

Il rendere basici i tessuti od i liquidi serve a normalizzare il pH in loco ed a far rientrare l'abnorme proliferazione della candida in modo che essa riprenda le sue normali funzioni di aiuto all'organismo.
In questo modo anche le cellule si rimettono a funzionare bene immediatamente ove la normalizzazione del pH e' avvenuta.

Per cui in certe ricerche effettuate e' possibile, come in questo nel modello animale indicato qui, che la parte studiata-analizzata ove e' presente la Candida, non abbia tutte le condizioni reali che si presentano nei vari tipi di tessuto UMANO canceroso (intossicazione + acidosi + infiammazione + alterazione di flora autoctona + Conflitto spirituale irrisolto) ed ecco che essa svolge il suo normale lavoro di aiuto e non quello contro la vita dell'ospitante.
Ecco perche' NON condivido tutto cio' che afferma il dott. Tullio Simoncini sulla Candida, essa NON e' l'unica Causa fisiologica, ma una con-causa efficace della formazione del tumore (freddo o caldo), cosi come descritto nella mia tesina: CANCRO e MEDICINA NATURALE  (Principi, Cause, con-Cause, Diagnosi, Terapia); il cancro come tutte le malattie, e' quindi una malattia Multifattoriale.

Inoltre occorre dire che ogni malato che segue le terapie della Medicina Naturale, subisce a sua insaputa o meno la "crisi di eliminazione", cioe' il corpo tende ad eliminare le sostanze tossiche depositate nei tessuti; in quel "frangente" se l'organismo non e' piu' che supportato dalle adatte terapie naturali, per poter sopportare quella crisi di eliminazione, egli puo' soccombere e morire.
Altra considerazione, occorre tenere presente che NON tutti coloro che seguono le terapie naturali e che sono malati di cancro, guariscono. Alcuni bloccano solo l'avanzata del tumore o del cancro, altri guariscono totalmente, ma sono pochi, altri infine muoiono, in quanto non riescono a superare la "crisi di eliminazione" e/o sono arrivati tardi ad applicarle, quando le loro riserve vitali erano ormai state esaurite da Chemio, Radio terapia, od altro, per cui non ce la fanno, come non ce la fanno le centinaia di migliaia di cancerosi che affidandosi esclusivamente alla Chemio ed alla Radioterapia, muoiono (salvo quelli che si operano chirurgicamente i quali hanno maggiori possibilita' di sopravvivenza.
Le statistiche a livello mondiale parlano del 2-5 % di possibilita' di sopravvivenza nel primi 10 anni, dalla diagnosi di cancro, dei malati curati con la Chemio-Radio terapia... e' veramente deprimente come questa medicina ufficiale sia totalmente impotente davanti al male del secolo.

Diagnosi precoce di tutte le malattie importanti, specie quelle degenerative, tipo il Cancro
Per difendere la tua vita e quella dei tuoi cari, basta poco
.
E ' confermato che il test dell'acido tiodiglicolico nelle urine si può eseguire dal giorno 15 settembre a Palermo presso il Policlinico di Palermo dell’Università degli Studi:  091.6553167 al costo di € 40
Bergamo: Radical Service - Tel.: 035.4821033 - Fax: 035.4821033
(L'acido tiodiglicolico è un prodotto fisiologico del metabolismo umano. Un innalzamento dei livelli urinari di tale metabolita sono un indice dello squilibrio dell'attività ossido-riduduttiva della cellula (stress ossidativo).
L'acido tiodiglicolico si forma da diversi pathway metabolici: ad esempio è coinvolto nel pathway ossidativo della creatina che coinvolge le vitamine B2, B6, il tetraidrofolato, il glutatione e l'urea).

Non è un test di condanna a morte, ma un test preventivo, una prevenzione per monitorare tutto il sistema antiossidante.
Questo permetterà di evitare che l'organismo possa andare in stress ossidativo e quindi in patologia degenerativa.
E' consigliato principalmente a tutte le persone anziane, e prima di fare qualsiasi vaccino;
A tutte le persone che hanno problemi cardiaci e problemi all'apparato digerente. Tutte le persone che hanno vissuto e vivono in ambienti inquinati.
Se l'esame risulta positivo (presenza della molecola) il dato va trasmesso per ora alla Associazione per la ricerca scientifica "emmanuele": e- mail emmanuele.ars@hotmail.it  che gratuitamente ti indicherà una terapia integrante per eliminare la causa.
In tutti i casi riusciamo sempre a tirare fuori la gente da questa situazione.
Perchè Palermo e Bergamo soltanto ? perche' vi sono resistenze da parte degli enti ufficiali, affinche' non si cambino gli attuali protocolli del Ministero della "sanita' ", che e' legato a filo doppio con Big Pharma...
Questa mia scoperta e del 1998 (relazione scientifica firmata da tanti scienziati e da direttori di compartimento dell'Università di Palermo) osteggiata da tutti per i motivi che potete immaginare. Ci vorrà molto tempo per divulgarla e farla applicare ovunque.

CRAP: Nutriterapia Biologica Metabolica x il Cancro e non solo:
Nutriterapia per il cancro
+ Protocollo Terapia Metabolica + Cura metabolica per il Cancro + Terapia Metabolica (mineral-vitaminica)

Questa terapia (CRAP) e' sicuramente sostitutiva alla Chemio e Radio, ma puo' essere di supporto ad esse sia contemporaneamente, sia successivamente, ovviamente con  risultati che variano da soggetto a soggetto e da quando rispetto al cancro del malato, viene applicata.

Documenti provanti l'indispensabilita' delle Vitamine, della Frutta e verdura, oltre ai sali minerali, anche e non solo per i cancerosi:
 Doc.1 
+  Doc.2  Doc.3  +  Doc.4  +  Doc.5  +  Doc.6  +  Doc.7  +  Doc.8  +  Doc.9  +  Doc.10  +  Doc.11  +  Doc.12  +  Doc.13  +  Doc.14  +  Doc.15  +  Doc.16  +  Doc.17  +  Doc.18  +  Doc.19  +  Doc.20  +  Doc.21  +  Doc.22 +  Doc.23  +  Doc.24  +  Doc.61


La Seria RICERCA sul CANCRO
(ostacolata dall'Oncologia ufficiale)  - vedi anche: Ascorbato di Potassio

Commento
NdR: anche se rispettiamo ed indichiamo in questo portale, tutte le possibili terapie naturali per ogni
malattia, anche perche' le reazioni ad ogni tipo di terapia sono diverse da soggetto a soggetto, vogliamo ricordare che anche il cancro come qualsiasi altra malattia nasce in "luoghi" ben precisi e quindi ogni malattia ha le sue Cause, con Cause secondarie e terziarie.

Il Cancro nasce in sintesi e secondo la Medicina naturale, perche' l’organismo del canceroso e' intossicato, e la microcircolazione, nei tessuti intossicati, viene ad essere alterata, producendo, a valle di essa, nelle cellule dei tessuti investiti da quel processo: malfunzione cellulare, (nutrimento ed eliminazione = respirazione cellulare alterata = metabolismo alterato = malnutrizione cellulare e tissutale assicurata), producendo successivamente infiammazione nei tessuti e stress ossidativo cellulare e per caduta immunodepressione, e parallelamente alterazione anche del sistema enzimatico per la precedente alterazione della flora batterica, pH digestivo non regolare (e quindi l'organismo e' mancante di minerali e vitamine ed in stato di acidosi), in quelle condizioni esso e' molto facilmente parassitato da certi, parassiti batteri e funghi (candida) i quali producono anche tossine ed ulteriori infiammazioni: Ma tutto cio' e' "gestito" come Causa primordiale dai Conflitti Spirituali (consci ed inconsci) e dall'intenso stress  del vissuto.
Il Cancro quindi e' una malattia MULTIFATTORIALE.
Quindi il medico, il terapeuta od il soggetto stesso DEVONO operare seguendo la stessa strada percorsa per l'
ammalamento.
Cioe' devono lavorare per
disintossicare il malato + disinfiammare l'organismo ed i tessuti interessati, ripristinare il pH digestivo, e normalizzare le digestioni + il malassorbimento sempre presente nel malato ed eliminare quei parassiti, batteri e funghi, che hanno proliferato in modo abnorme, per mancanza dei loro antagonisti + rinforzare il sistema immunitario SEMPRE compromesso in TUTTI i malati, cancerosi compresi ed eliminare i Conflitti Spirituali (quali Vere Cause) e lo stress esistenti, oltre a lavorare sul metabolismo alterato per ridurre ed eliminare lo stress ossidativo cellulare e quindi quello tissutale, sempre presenti in qualsiasi malattia e specie nel cancro, per i danni alla microcircolazione indotti dalle intossicazioni piu’ o meno intense.

 

L'acidosi e' la base fisiologica del Cancro -  Il Conflitto Spirituale Irrisolto, ne e' la Causa primaria
Cancro = Combattere l'acidita' per sconfiggerlo - Le ultime ricerche
Nutriterapia Biologica Metabolica x il Cancro e non solo + Terapia Biologica Metabolica CRAP + Cura metabolica per il Cancro + Stress Ossidativo + PREVENZIONE, TERAPIA per il Cancro, perche' NON si vuole applicare ? + Terreno Oncologico + Bioelettronica + Semeiotica e Biofisica

vedi anche : CURE Naturali del Cancro + Documentazione
 + Protocollo G. Puccio +  Diritti negati + Ricercatore ostacolato dalla Oncologia Ufficiale + Giornale di Sicilia + Come fare i clisteri di acqua basica + Cancro e Medicina Naturale  +  1.000 Piante per il Cancro  +  Libro del dott. Nacci  (Italiano) +  Libro del dott. Nacci in Inglese +  Condiloma eliminato con acqua basica al Bicarbonato di Sodio + Protocollo della SaluteCancro + Diagnosi precoce
 

"Questo sito WEB vi informa", Non siamo responsabili della correttezza e/o della solvibilità degli inserzionisti del ns. Network.
 Webmaster  - Vietata la copia anche parziale dei contenuti, se non viene citata la fonte - All rights reserved - Publisher DataBit s.a.