Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


INTOSSICAZIONE  =  TOSSIEMIA
Per noi e' ormai il tempo di reclamare al nostra salute ed una alimentazione salubre non industrializzata !
Se vogliamo avere sempre una buona salute e vivere bene fino alla tarda eta', dobbiamo alimentarci come si deve, con cibi biodinamici e NON toccati dall'industria alimentare !
Sindrome della permeabilita' intestinale ed autismo
Il Thimerosal dei vaccini distrugge e/o altera la flora intestinale essendo una sostanza altamente tossica
 

L'INTOSSICAZIONE cellulare e tissutale

Con il termine intossicazione, che viene dal latino medievale intoxicare, "somministrare un veleno", derivato dalla parola latina: toxicum, "veleno", ed è sinonimo di avvelenamento, si indica lo stato morboso, acuto o cronico, dovuto all'azione svolta sull'organismo da sostanze di per sé stesse
nocive (ad esempio i Vaccini ed il loro contenuto tossico-nocivo), o divenute tali per particolari condizioni (concentrazione elevata, diminuzione dei normali poteri organici di difesa, alterazione della crasi ematica ecc.), che provocano nelle cellule, nei tessuti, negli organi rispettivi e quindi nei sistemi biologici, alterazioni reversibili od irreversibili, comprendendo tra queste anche gli effetti oncogeni e mutageni.
Quindi l'Intossicazione e' uno stato patologico provocato dall’azione nociva di una sostanza tossica esogena o endogena.
Esse sono dovute all’interazione di una o più sostanze tossiche con l’organismo.
L’ interazione richiede generalmente l’assorbimento, la distribuzione ed il raggiungimento di una concentrazione critica del tossico a livello di alcuni siti cellulari. Tale concentrazione determina una modificazione cellulare.  A sua volta l’entità della modificazione cellulare si manifesta nell’espressione clinica dell’intossicazione.
Le sostanze tossiche possono essere classificate in categorie a seconda del meccanismo di azione: funzionali, lesionali e dotate di entrambi i meccanismi di azione.
- I tossici funzionali compromettono la funzione di uno o più organi. La tossicità è direttamente legata alla concentrazione a livello dell’organo bersaglio o del recettore. Solo quando la concentrazione plasmatica raggiunge un valore critico insorgono i sintomi.
L’intossicazione che ne consegue è tanto più grave quanto maggiore è la concentrazione del tossico.
Inoltre l’intossicazione presenta una durata in funzione dell’emivita plasmatica e della riduzione del livello di tossico sull’organo bersaglio. I pazienti esposti a tossici funzionali possono guarire completamente solo se eliminano completamente gli agenti tossici e se non insorgono complicanze.
- I tossici lesionali sono responsabili di danno cellulare organico. Dopo che il danno cellulare si è realizzato, la sintomatologia può non regredire anche se tutto il tossico viene eliminato dall’organismo.

Infine alcune sostanze tossiche agiscono con l’organismo con modalità sia funzionali che lesionali. I tossici che rientrano in questa categoria sono tipicamente responsabili di alterazione funzionale, cui si somma il danno cellulare realizzatosi in seguito allo sviluppo di ipossia protratta (NdR: come nell’avvelenamento da Vaccino), o di accumulo di metaboliti citotossici.

vedi: Disintossicazione + Clistere casalingo a base di caffe' + Infiammazione + Sostanze tossiche  e malattia + Rifiuti tossici  + Cibi Contaminati + MALATTIE dalle Sostanze Tossiche + Ecologia + COPROTERAPIA (assunzione di feci selezionate)  

Una delle cose fondamentali per tentare di guarire da qualsiasi malattia anche e non solo dal cancro, ed eliminare tutti i denti devitalizzati, cause di infiammazioni ed intossicazioni gravi, nei tessuti del corpo umano a seconda del soggetto:
vedi QUI in Materiali dentali

La tossicità di un composto è sempre legata alle sue specifiche proprietà o alla sua dose, oltre che alle condizioni e capacità di difesa dell’organismo. (NdR: essa genera sempre infiammazione)
Le sostanze endogene sono dannose se in eccesso, per aumentata sintesi o difettosa eliminazione (per es.: urea, bilirubina, istamina ).
Le intossicazioni esogene più comuni sono causate da: farmaci (es.: intossicazione da ferro) (specie i Vaccini), cibi contaminati e/o avariati, funghi velenosi, contatti professionali con sostanze tossiche, droghe, fughe di gas, punture di insetti, morsi di serpenti. L’aggressione del tossico può avvenire per vie diverse: gastrointestinale, cutanea, respiratoria, mucosa, sanguigna.
I danni causati possono anche essere: alterazioni della coscienza, fino al coma; insufficienza respiratoria e cardiocircolatoria; gastroenterite acuta tossica, con
Disbiosi e conseguenti diarree; turbe epatiche e renali (vedi anche avvelenamento; tossicodipendenza, lavanda gastrica). 

Nei trattati di patologia medica il capitolo sulle intossicazioni è relativamente poco importante e tenuto in poca considerazione nei suoi fatti minori, vedi sotto e si limita di solito, agli aspetti seguenti:
1 - sostanze chimiche ingerite incidentalmente (arsenico, barbiturici, ecc.)
2 - sostanze la cui azione tossica è dovuta alla ripetizione delle ingestioni (alcool, oppio, cocaina, ecc.)
3 - sostante utilizzate nell'industria e la cui utilizzazione conduce a una forma di intossicazione professionale (saturnismo, silicosi, ecc.)
4 - intossicazioni dovute all'ossido di carbonio o gas di guerra
5 - intossicazioni di origine alimentari (funghi, pellagra, botulismo, ecc.)
Ma omettono queste ultime:
6 – intossicazioni da vaccini e farmaci
L'influenza delle micro-intossicazioni nella formazione delle malattie più diffuse è stata dimostrata scientificamente dal dott. Kalmar, in altre parole, Kalmar ha dimostrato scientificamente tutte quelle verità alle quali la Medicina naturale era arrivata già da tempo mediante la semplice logica e l'intuizione, in particolare egli ha dimostrato:
7 - la tossicità delle vitamine sintetiche, basandosi sullo studio della struttura delle molecole in biochimica
8 - la tossicità degli ormoni medicinali, mediante lo studio delle costanti cellulari
9 - la tossicità dello zucchero industriale, mediante lo studio dello stato di diluizione speciale nel quale si trovano le sostanze naturali negli umori
10 - la tossicità degli alimenti cotti, delle conserve, della carne e del pesce
11 - la tossicità del calcio medicinale, in quanto non risponde alle esigenze della fisiologia umana e non partecipa in nessun modo ai metabolismi calcici
12 - La tossicità di tutte le medicine di sintesi che sono talvolta utilizzate a dosi superiori del necessario.

Vie di introduzione e di eliminazione della Intossicazione
La via di introduzione di un tossico ha un'importanza primaria per l'inizio e il decorso dell'intossicazione.
I tossici possono penetrare nell'organismo attraverso diverse vie:
- via digestiva e' quella piu' comune,
- via aerea-polmonare,
- via cutanea e mucosa, esempio: i vaccini
- via parenterale.
Negli ultimi anni e stato scoperto molto sulle tossine, la loro struttura, i recettori a cui si legano, come avviene la traslocazione attraverso le membrane, nonche’ i loro effetti sulle cellule e tessuti.
Tra queste scoperte anche un nuovo modello di entrata, via endocitosi clatrinamediata, che ha bisogno di essere ulteriormente supportato da studi che richiedono esperimenti ad hoc per poter seguire l'internalizzazione delle tossine.

Meccanismo di tossicita
La tossicita’ e’ una conseguenza dell’ipossia cellulare e dell’ischemia tissutale.
Quindi i sintomi di intossicazione e dal conseguente stress ossidativo, sono prevalentemente a carico degli organi con maggior consumo di ossigeno, ad esempio, il cervello, cuore, fegato, reni, polmoni, ma non solo questi.
Tutto ciò provocherà una graduale e piu' o meno lenta intossicazione cellulare (con lento drenaggio delle scorie del metabolismo stesso) e uno squilibrio energetico-funzionale inevitabile delle stesse cellule, ad esempio la produzione e/o specializzazione delle sostanze prodotte dalle cellule, potrebbe essere alterata con l'ipoproduzione o l'iperprioduzione di ad es. proteine, le quali poi divengono corresponsabili di infiniti tipi di sintomi (malattia) ed indebolendo ovunque e impoverendo, nel tempo, lo stesso sangue (discrasìa) e quindi i tessuti, organi e sistemi da esso alimentati e quindi le cellule anche del loro naturale tasso di ossigeno e dei loro elementi-nutrienti preziosi (minerali, vitamine, proteine, ecc.) con l’aumento graduale ed ingombrante delle scorie tossiche nelle cellule stesse e quindi anche nel sistema linfatico (accumulo dei radicali liberi con acidosi), con conseguenze più o meno importanti sullo stato di salute.

Bibliografia:
- I principi di biochimica, di Lehninger Nelson David L., Cox Michael M.; Zanichelli Ed. Bologna, 1991.
- Biochimica, di D. Voet, J.G. Voet; Zanichelli editore, Bologna, 1994.
- Biochimica, di Moran, Scrimgeour, Horton, Ochs, Rawn, (II edizione); McGraw Hill Libri Italia, Milano, 1996.
- Biologia molecolare della cellula, di Alberts, Watson, Ed. Zanichelli, Bologna 199.
- Biochimica. di L.Strayer, Ed., Zanichelli, Bologna, 1992.

NdR:
Spesso, infatti, TOSSINE-CHIAVI bloccate anche e non solo nel mesenchima o le ALTERAZIONI ENZIMATICO CELLULARI, (specie quelle generate dai Vaccini) impediranno una corretta estrinsecazione del potere curativo degli alimenti crudi e quello dei Rimedi Naturali e non.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Differenze fra tossicità e genotossicità
La prima ed essenziale differenza fra le sostanze tossiche e genotossiche è che, mentre qualunque sostanza, nessuna esclusa, può diventare tossica con l'aumento della dose, nessuna sostanza che non sia genotossica può diventarlo con l'aumento della dose, dato che la genotossicità richiede la possibilita' di reagire con il DNA, e ciò dipende esclusivamente dalla struttura chimica del composto [1.2.2].
Questa differenza fondamentale è spesso dimenticata anche dai tossicologi.

Per effetto tossico di una sostanza chimica s'intende qualunque alterazione che determini danni funzionali, strutturali e/o la stessa morte cellulare. Effetti tossici si hanno quindi a qualsiasi dose perchè, per quanto piccola, un certo numero, anch'esso molto piccolo, di cellule può venir danneggiato dal contatto col tossico.
Tuttavia questo minimo danno non è rilevabile non solo sintomatologicamente ma neppure con le piu sensibili metodiche di indagine biochimica.
Bisogna infatti che siano danneggiate o uccise almeno migliaia di cellule, ad esempio epatiche (fegato), perchè sia rilevabile biochimicamente il danno, e probabilmente devono essere danneggiati milioni di cellule perchè si abbiano sintomi clinicamente rilevabili [7.5]. Esiste quindi per ogni sostanza tossica una "soglia" al di sotto della quale non è possibile rilevare in alcun modo un effetto tossico [1.2.1]. La massima dose senza effetti rilevabili è chiamata "no effect level".  Questa dose determinata sugli animali viene poi riportata all'uomo utilizzando un fattore di sicurezza che di solito è 100.
Questo fattore è applicato per evitare l'effetto di fenomeni di accumulo nel caso di tossici che si eliminano con difficoltà, di interazioni per esposizione simultanea ad altri tossici e per tener conto delle differenze di specie e individuali di suscettibilità agli effetti tossici e della presenza nella popolazione di vecchi, bambini, malati e gestanti. Il "no effect level" diviso per 100 si può applicare come dose minima permissibile per l'uomo.

Caratteristica dell'azione tossica, oltre la presenza della soglia, è l'aumento della frequenza (nella popolazione) e dell'intensità dei fenomeni tossici con l'aumento della dose. Inoltre passa un tempo piuttosto breve fra l'inizio dell'esposizione e la comparsa degli effetti tossici. Alla sospensione dell'esposizione segue l'attenuarsi e la progressiva scomparsa dei fenomeni tossici, con il ripristino delle condizioni di salute iniziali. La tossicità è quindi, specialmente se lieve o iniziale, un fenomeno reversibile [1.2.1].

Per gli agenti genotossici, di cui fanno parte i cancerogeni, la situazione è molto diversa: intanto non esiste soglia. Con l'aumentare della dose aumenta la frequenza (più individui colpiti) ma non l'intensità: il tumore provocato da dosi bassissime è uguale a quello provocato da alte dosi di cancerogeno.
La sospensione dell'esposizione non influisce sullo sviluppo del tumore, che è irreversibile. Il periodo di latenza è poi lunghissimo, da 10 a 40 anni dall'inizio dell'esposizione, tanto che moltissimi tumori sono diagnosticati quando l'esposizione che li ha provocati è gia' cessata da anni. Si tratta di differenze così profonde da rendere impossibile l'applicazione ai cancerogeni degli schemi impiegati per le sostanze tossiche e quindi la fissazione di livelli, dosi e concentrazioni di sicurezza. 
Le concentrazioni soglia dei cancerogeni sono cosi basse da esser vicine allo zero analitico.

Infine, mentre per i tossici, a parte i casi ben noti di sinergismo, le azioni tossiche di due di essi, anche se somministrati contemporaneamente, di solito sono indipendenti, nel caso dei cancerogeni l'interazione è la regola e spesso gli effetti non si sommano ma si esaltano. E dato che la condizione più diffusa per la popolazione dei Paesi industrializzati è l'esposizione a piccole quantità di un gran numero di cancerogeni diversi, l'aumento anche modesto di questo carico, anche per un solo cancerogeno, può avere conseguenze superiori a quelle prevedibili dagli e sperimenti su animali nei quali si ha l'esposizione ad un solo cancerogeno. A questo si deve aggiungere la possibilità di effetti cocancerogeni da parte di numerose sostanze del tutto prive di attività genotossica e quindi cancerogena ma capaci di potenzia re anche migliaia di volte la cancerogenicità dei composti genotossici.
Per tutte queste considerazioni si deve ammettere che per un cancerogeno l’unica concentrazione priva di rischio sia lo zero.
By Andrea Castellani - email andrea@castellani.com
Forse può interessare questo sito:
http://www.farmacigenotossici.com/

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Quanto siamo esposti alle sostanze chimiche intossicanti contenute nei cibi e non ? Ecco il database europeo
L’Efsa Concise European Food Consumption Database, voluto dal comitato scientifico dell’Efsa, è il primo database europeo contenente informazioni sulla dieta e sui livelli di sostanze chimiche a cui è esposta la popolazione europea residente in 19 Paesi membri.
Non sono mancate le critiche nei confronti di questo database (Efsa Concise European Food Consumption Database), così come la stessa Efsa non è esente da critiche poichè spesso ritenuta troppo "accomodante" nei confronti delle lobby della chimica e degli ogm. Sta di fatto comunque che questo database fornisce informazioni accessibili a tutti che, anche se eventualmente non complete o parziali, consentono di avere un'idea di ciò che in cui siamo immersi.
Nel database le statistiche dei consumi alimentari sono classificate con il metodo “FoodEx” e sono suddivise in esposizione cronica e acuta. Nella banca dati le indagini sulle abitudini alimentari e i dati sui consumi di alimenti per ciascun Paese sono suddivisi per categoria: età, gruppo di alimenti e tipo di consumo.
Questa suddivisione consente di disporre di calcoli su misura per ciascuna categoria di consumatori. Le statistiche sui consumi alimentari sono riportate in grammi al giorno e anche in grammi al giorno per chilogrammo di peso corporeo.
Il Concise European Food Consumption Database fa riferimento all’unità “Datex” dell’Efsa, che opera in rete con gli Stati membri dell’Ue per raccogliere, confrontare e analizzare i dati sui consumi alimentari necessari per le valutazioni di esposizione.
Tratto da: aamterranuova.it

Elenco degli additivi alimentari - meglio NON utilizzare i cibi che li contengono o ridurli al minimo !:

NOTA BENE:
L'ADDITIVO
E621 (glutammato monosodico) E' IL PIU' UTILIZZATO e quindi state attenti al contenuto dei cibi che lo contengono.
In genere tutti gli alimetni provenienti dalla industria alimentare contengono Additivi, quindi e' meglio non utilizzarli !

ALIMENTI di LARGO CONSUMO CONTENENTI ADDITIVI  da non consumare, specie per i bambini !

MERENDINE:
Buondì Motta; Jolly Alemagna; Merendine Fabbri; Tin Tin Alemagna; Merendine Briciola.
BIBITE:
Aranciata San Pellegrino; Bitter Analcolico: Gingerino; Spume; Crodino; Aranciata Cin Cin; Aranciata Lievissima.
APERITIVI:
Aperol; Gancia; Americano; Rosso Antico; Amaro Cora; Clunol; Vov; Punch al Mandarino;
DOLCIUMI:
Caramelle Perugina alla frutte e formato a spicchi ( limone e arancia) Caramelle fondenti (perugina) ed Assortite Sete Sere ( perugina) Charms ( alemagna)
SIGARETTE: MMS; MARLBORO; KIM; MULTIFILTER
PRODOTTI di LEVITAZIONE:  lievito BERTOLINI

FERMATE L'USO DI QUESTI ADDITIVI;
SELEZIONANDO i PRODOTTI che COMPRATE E' il CONSUMATORE che CONDIZIONA la SCELTA dei FABBRICANTI.
RIPRODUCETE QUESTO DOCUMENTO; DISTRIBUITELO ad AMICI e CONOSCENTI:
UTILIZZATELO a DIFESA della VOSTRA e dell' ALTRUI SALUTE !

Ci è stato chiesto di diffondere il più possibile quest'informazione:
Il cloridrato di alluminio sarebbe la causa di numerosi cancri al seno.
una specialista in biologia cellulare, la sig.ra Gabriela Casanova Larossa dell'università in Uruguay ha scritto questa spiegazione sulle origini del cancro al seno:
Qualche tempo fa ho assistito ad un seminario che trattava del cancro al seno. Al momento delle domande-risposte, ho chiesto perché 'ascella è il posto dove si sviluppa maggiormente un cancro al seno.
Allora non ho ricevuto risposta alla mia domanda, ma ho appena ricevuto una lettera che risponde alla mia domanda, e desidero condividerla con voi.
La causa principale del cancro al seno è l'utilizzo di ANTI-TRASPIRANTI
La maggioranza dei prodotti sul mercato sono una combinazione di anti-traspiranti e deodoranti.
Guardate, la combinazione dei prodotti che avete in casa. Se ce ne sono che contengono cloridrato di alluminio (anche deodoranti) bisogna buttarli via e trovare altre marche che non hanno componenti a base di alluminio. Ce ne sono sul mercato......

Eccovi una spiegazione molto semplice.
Il corpo umano ha solo poche zone suscettibili di eliminare le tossine: dietro alle ginocchia,tra le gambe e tra le ascelle.
Le tossine vengono eliminate sotto forma di sudorazione. Gli anti -traspiranti impediscono questa sudorazione, quindi EVITANO la missione del corpo che consiste nell'eliminazione delle tossine attraverso le ascelle.
Queste tossine non scompaiono. Sono trattenute nelle ghiandole linfatiche che si trovano sotto le braccia.
La maggioranza dei cancri al seno iniziano in questa regione superiore al seno.
Gli uomini sono meno suscettibili di sviluppare questo tipo di malattia perché anche se utilizzano anti-traspiranti questi vengono trattenuti in superficie dai peli delle ascelle e non vengono applicati direttamente sulla pelle.
Le donne che si rasano sotto le ascelle  accrescono il rischio di piccole ferite causate dalla lametta e applicando questo prodotto subito dopo la rasatura permettono ai prodotti chimici di penetrare più facilmente nel corpo.
Per favore, informate tutte le donne e gli uomini che conoscete.
Il cancro al seno prende proporzioni veramente allarmanti !
Se con questa nota, possiamo evitarne qualcuno.....
GRAZIE !!!
Per favore, permettete a questa nota di continuare a fare il giro del mondo.
E' la NOSTRA CANDELA per la LOTTA CONTRO il CANCRO.

La SOGLIA dell'INTOSSICAZIONE:
La
reazione chimica tra ossigeno e acido organico gin; essa viene chiamata in gergo "soglia Gel", essa sarebbe il punto critico e/o del non ritorno, dove l'organismo per difesa reagisce a determinati elementi introdotti.
Cosa significa ? - esempio: mangiare la cioccolata una volta alla settimana per 52 settimane, cioe' per 1 anno, bene o male l'organismo reagisce e riesce adattandosi e ad opporsi ad alcuni composti citotossici che ne derivano dal metabolismo, espellendoli attraverso il sudore, le urine, le feci, la respirazione ed il catarro....ma se si mangiasse la cioccolata più di una volta alla settimana, e' sicuro che l'organismo raggiungerebbe la soglia "Gel", intossicandosi e quindi esso inizierebbe ad avere reazioni avverse..(sintomi i piu' diversi), la stessa cosa riguarda anche i prodotti naturali es.: gli oligoelementi - vedi effetti collaterali dei supplementi dietetici, quando se  ne consumano dosi superiori alle vere necessita' dell'organismo.
http://www.consumerreports.org/health/natural-health/dietary-supplements/supplement-side-effects/index.htm

Dalle fibre minerali alle nanoparticelle: quali caratteristiche chimico-fisiche determinano la patogenicità delle polveri inalate PDF

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Considerazioni per i Giudici ed Avvocati, che lavorano per "cause di risarcimento" danni da intossicazione da sostanze tossiche:
Dato che le Leggi nazionali ed internazionali accettano per validi gli "elenchi di dette sostanze tossiche", e' evidente che esse sono tossiche, cioe' sono contro la vita sana ed inquinano corpi ed ambiente o viceversa.
La sostanza tossica ha in essa la
proprieta intrinseca e per definizione accettata convenzionalmente in tutto il mondo, di danneggiare la salute dell'ambiente e quindi quella degli esseri che vi convivono. Coloro quindi che immettono tali sostanze, vanno denunciati ed imprigionati per attentato alla salute ambientale e degli esseri viventi che vi vivono., oltre a pagare le spese per il disinquinamento (ambientale e corporale) ed il ripristino della salute di coloro che vivono in quell'ambiente inquinato.
Quindi NON e' necessario e quindi
inutile, oltre che fuorviante, richiedere di provare (da parte del danneggiato) un collegamento fra una determinata malattia e la sostanza tossica rilevata ad esempio in una emissione nell'aria o nell'acqua o in un terreno.
Siccome le reazioni sono
SEMPRE e SOLO individuali e' impossibile determinare con certezza il nesso, ma solo una probabilita' di nesso.
Non deve essere il danneggiato a dover dimostrare che si e' ammalato per quella sostanza, ma e' colui che la immette nell'ambiente che deve dimostrare che non e' tossica, ne' insalubre.
Questo e' un ASSIOMA che Giudici ed avvocati si dimenticano quasi sempre, ma che dovrebbero iniziare ad applicare in OGNI caso trattato nei vari Tribunali.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

(AGI) - Italy: 25 Gen. 2005
Sono sempre piu' numerosi i casi di intossicazione acuta causati da farmaci e come per altre sostanze, i bambini sono coinvolti in larga misura. E' quanto emerge dai dati analizzati dal Centro Antiveleni dell'Ospedale Niguarda Ca' Granda, frutto di migliaia di segnalazioni. Delle 54.869 consulenze erogate nel periodo analizzato, 17.418 (pari al 34%) hanno come oggetto il farmaco e tra queste quasi 6mila riguardano i bimbi da 0 a 4 anni. "Le cause piu' frequenti - dice Franca Davanzo, responsabile del Centro Antiveleni, sono soprattutto dovute all'assunzione da parte dei bambini di farmaci lasciati alla loro portata, piuttosto che ad errori di somministrazione del farmaco prescritto in terapia".
Il Centro Antiveleni ha la piu' ampia casistica a livello nazionale e costituisce un osservatorio privilegiato per l'analisi dei comportamenti a rischio dei cittadini, non soltanto per quanto riguarda i farmaci, ma per diverse categorie di prodotti che possono dare origine ad intossicazioni acute (casalinghi, alimenti, cosmetici, droga, presidi medico chirurgici, antiparassitari e altri).
Fonte: kataweb.it/news/

Commento NdR: Ma in questi 2 articoli si sono "dimenticati", volutamente, l'intossicazione piu' pesante, quella effettuata dai VACCINI  e dai  Materiali dentari  +  Elettrosmog

Ricordarsi che le alterazioni degli enzimi, della flora, del pH digestivo e e della mucosa intestinale influenzano  la salute,  non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell'organismo.

L'infiammazione o flogosi sono fenomeni, paralleli e contemporanei alle intossicazioni, che si realizzano nell'organismo di un essere vivente per intossicazione e/o per localizzare ed eliminare sostanze-corpi pericolosi che sono penetrati nell'organismo stesso e/o sostanze e/o micro organismi che sono stati generati (per mutazione di quelli autoctoni) nell'intestino stesso del soggetto,
vedi  Disbiosicon Terreno disordinato, intossicato, con vaccini, farmaci e/o alimentazione errata, ecc., e parassitato; le sostanze ed i parassiti si possono facilmente propagare e diffondere nel corpo.
Ricordarsi che le alterazioni degli enzimi, della flora, del pH digestivo e e della mucosa intestinale influenzano  la salute,  non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell'organismo.
Molto utile per disintossicare e' anche l'ARGILLA (fango di terra argillosa) mangiata come un "dolce" ogni giorno od ogni 2 o 3 giorni per un certo periodo che in genere varia da soggetto a soggetto, con un minimo di 15 giorni; alle volte e' necessario assumerla per periodi piu' lunghi.  Fare attenzione che l'argilla puo' portare stitichezza.
L'argilla
con il suo potere mineralizzante, cicatrizzante e chelante, fornisce un ottimo ausilio a tutti coloro che si debbono disintossicare dalle sostanze tossiche, aiutando la disinfiammazione e la disintossicazione dell'apparato digerente ed il corpo intero.

Vedi anche: DISINTOSSICAZIONE, Disbiosi e le malattie Cancro compreso - vedi:
Protocollo della Salute
Legge di Guarigione (crisi di eliminazione) + Dottrina termica e Terapia del Freddo + Bagno Turco - Sauna + Cancro e Parassiti + Fermenti Probiotici  +  Febbre Equilibratore Ionico

Consigli della Medicina Naturale.
OGNI trattamento deve assolutamente iniziare dall’intestino = Consigli alimentari +
Mangiare crudo = Crudismo + Idro colon terapia + Cure naturali + Intestino + TOSSIEMIA + Zolfo + INFEZIONE +  Febbre +  Acidosi +  Infiammazione + Acidosi=riordino del pH + Vari Terreni  +  Nozione di Terreno +  Diarrea  +  Stitichezza  +  Malassorbimento + DISINTOSSICAZIONE NATURALE del CORPO + Legge di Guarigione + Alterazione dei batteri autoctoni + Consigli per Digiuno + Protocollo della Salute + Parassiti e Veleni +  + Stress Ossidativo - 1 + Carbone Vegetale Equilibratore Ionico

Dopo una tecnica di disintossicazione, deionizzazione, disinfiammazione e' opportuno fornire all'organismo, Fermenti lattici multibatterici, prodotti dell'Alveare (miele, pappa reale, propolis) ed aceto di mele con miele (1 cucchiaino di uno e dell'altro)


Ricordarsi che le alterazioni degli enzimi, della flora, del pH digestivo e e della mucosa intestinale influenzano  la salute,  non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell'organismo.

Utilizzare SEMPRE e contemporaneamente all'idro colon terapia 1 o 2  cucchiai di olio di semi di Lino prima dei pasti (adulti) - i bambini 1 cucchiaino, per almeno 15 giorni. vedi: Dottrina termica e Terapia del Freddo  +  Legge di Guarigione


Sauna a raggi infrarossi
:
Recenti studi di ricerca hanno dimostrato che mentre nel caso della sauna tradizionale il sudore dell’utilizzatore e composto da un 95-97% di acqua, nel caso della sauna ad infrarossi il sudore risulta composto nell’ 80-85% di acqua, mentre la parte restante e composta da colesterolo, tossine liposolubili, metalli pesanti tossici (specialmente mercurio ed alluminio dei vaccini e delle protesi dentali), acido solforico, sodio, ammoniaca, acido urico.

Il ritmo cronobiologico nell’organismo umano muta ogni 7 anni, seguendo le modificazioni del metabolismo.
Per rallentare l’invecchiamento cerebrale occorre mantenere sempre attivo la creativita’ della nostra Mente in modo che il cervello crei continuamente delle sinapsi.
Per rallentare l’invecchiamento degli altri organi e quindi dell’organismo intero e’ INDISPENSABILE avere una sana alimentazione povera di calorie e di proteine animali !
L’apporto calorico ridotto stimola la produzione di un particolare enzima Sirt 1 che accelera la produzione di Atp, che e’ il vero e proprio carburante del nostro organismo.

Una alimentazione (dieta) corretta DEVE tener conto delle caratteristiche genetiche di ogni individuo, dell’attivita’ fisica ed intellettiva del soggetto; al massimo questo tipo di “dieta” penalizza un poco il gusto, che deve essere SEMPRE sotto controllo: a qualcosa occorre saper rinunciare, specie i grassi, dolci, salse, salumi, formaggi e carne ed abbondare in Frutta Verdura e pesce (a forma di pesce e piccolo di stazza) almeno 1 volta alla settimana.

L’organismo produce da solo la sua intossicazione “naturale”: infatti lo 80% di cio’ che ci intossica dipende da cio’ che introduciamo nell’organismo con i cibi o dalle sostanze tossiche prodotte nella
Disbiosi.
Il restante 20% viene dall’esterno: Vaccini, farmaci, prodotti chimici nei cibi e/o nei liquidi assunti, acqua non salubre ed aria malsana. raramente i batteri e virus patogeni provengo dall'esterno, al 98 % essi sono endo prodotti !

La cosa da tenere SEMPRE presente e’ che noi in PRIMIS dobbiamo DISINTOSSICARCI  !
L’organismo risponde a vari livelli alle tossine attraverso l’escrezione, l’ossidazione, poi le tossine vengono depositate (accumulate), nell’intestino, nel sangue e nei vari liquidi e successivamente trasportate negli organi, sotto forma di cristalli o di adipe (grassi); oltre a creare fenomeni di anomalie immunitarie,  infiammatori (generali e/o locali), esse sono anche il richiamo di batteri e/o funghi deputati per la loro eliminazione, ma se la flora batterica intestinale e’ alterata questo processo non avviene bene, anzi possono iniziare le mutazioni di funghi e batteri generando altri processi di produzione di altre tossine (specie micotossine) con le conseguenze del caso; infine lo stato di "malattia" si aggrava sempre di piu' generando sintomi (a seconda delle predisposizioni genetiche), che possono spaziare all’infinito come sintomatologia e questi ultimi divengono sempre piu’ gravi ed intensi se non si interviene in modo adatto e naturale !
Ma se si interviene in modo appropriato, iniziando la Disintossicazione del corpo, per mezzo dei sistemi che la Medicina Naturale insegna, si puo’ arrivare ad invertire questo processo lenta e progressiva intossicazione dell’organismo.

Una delle sostanze molto reclamizzate oggi sono gli Omega 3, sostanze che dovrebbero combattere lo stress ossidativi, ma non ne possiamo avere la certezza che queste sostanze siano assimilate correttamente dal metabolismo del soggetto e che quindi facciano l’effetto per cui sono state assunte.
La soluzione e‘ l’applicazione dell’insieme delle varie tecniche descritte nel ns Protocollo della Salute, in modo da riordinare tutti i disordini autoprodotti dai nostri Errati comportamenti di tutti i giorni, i quali generano per la nostra ignoranza sulle Regole fondamentali della Salute SANA (Perfetta Salute), le lente e progressive intossicazioni alla base di TUTTE le malattie.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Più o meno tutti conoscono, grazie alla diffusione di innumerevoli studi sull'argomento, le due cause principali sono quelle dell'intossicazione esogena (proveniente dall'esterno - es: vedi anche Danni dei vaccini) e quella endogena (e' la maggior responsabile dell'intossicazione corporea,
vedi  Disbiosi.
1 - Intossicazione endogena e' quella autoprodotta per via di problemi Psicofisici, Conflitti spirituali, stress, alterazione del sistema enzimatico, flora batterica, pH digestivo, parassiti:
2 - Intossicazione esogena e' l'esposizione a sostanze chimiche cancerogene presenti nel cibo che mangiamo, nell'acqua che beviamo e nell'aria che respiriamo, le radiazioni ionizzanti dai raggi X usati per scopi medici, alle emissioni radioattive prodotte dagli esperimenti atomici e dagli impianti nucleari. vedi anche: Elettrosmog
Tuttavia le istituzioni del cancro, il "Cancer Establishment", capeggiato negli USA dal National Cancer Institute e nel Regno Unito dall'Imperial Cancer Research Fund, non lo ammetteranno mai.
Né lo ammetteranno le industrie chimiche, farmaceutiche e nucleari che finanziano quasi tutta la ricerca sul cancro, e che si dicono certe che l'attuale "epidemia" sia attribuibile a tutto fuorché all'esposizione a sostanze chimiche o alla radioattività.
Per non parlare dei vecchi argomenti fasulli, costantemente riesumati.
Il primo argomento, esposto da Sir Richard Doll, decano del "Cancer Establishment" degli USA, sostiene che il tasso di tumori non è in crescita, fatta eccezione per il tumore polmonare, il melanoma e il linfoma non-Hodgkin.
Peggio ancora, che il suddetto indice è in realtà calato del 15% dal 1950  in poi.
Ma questa affermazione è in netto contrasto con i dati ufficiali pubblicati dallo stesso National Cancer Institute, secondo cui l'incidenza generale dei tumori nella popolazione bianca degli Stati Uniti è aumentata tra il 1950 e il 1988 del 43,5% e tra il 1950 e il 1994 del 54%. Ovvero è aumentata in media di circa l'1% all'anno.

Il secondo argomento esposto dal "Cancer Establishment", per bocca del dottor John Emsleyo dell'Imperial College of Science, consiste nel sostenere che "le sostanze chimiche utilizzate in agricoltura e nella produzione di cibo sono per norma sottoposte a severi controlli che ne garantiscono la sicurezza".
Il che non potrebbe essere più lontano dalla verità
: tanto per cominciare, solo una parte insignificante dei circa 70.000 agenti chimici già introdotti nel nostro ambiente e delle circa 1000 nuove sostanze emesse ogni anno viene testata.
Inoltre le sostanze chimiche si trasformano negli anni: spesso si alterano ed i prodotti di un simile deterioramento sono, in genere, più nocivi della sostanza originaria. È il caso, ad esempio, del pesticida eptacloro che deteriorandosi origina un altro agente chimico, l'epossido di eptacloro, e quindi si trasforma ancora in un altro chiamato epossido di eptacloro-ketone, ognuno dei quali è più cancerogeno della forma precedente.

Il terzo argomento sostiene che la gran parte del cibo che consumiamo contiene cancerogeni naturali in misura molto maggiore di quelli artificiali, introdotti dall'uomo (per esempio, nei funghi e nel formaggio con muffe blu). Questo è l'argomento preferito di Bruce Ames, professore di Biochimica e di Biologia Molecolare all'Università della California a Berkeley.

Il quarto argomento e' quello che:  dovremmo dire che anche noi siamo definibili un'enorme cloaca: perché pensate che, a parte quelli che introduciamo dall'esterno e/o quelli che endoproduciamo, noi ospitiamo anche gli escrementi dei miliardi di microrganismi che ospitiamo ! E non solo escrementi sono i prodotti di rifiuto dei parassiti: secondo la scoperta pubblicata dal dr. Clark nel 1991, i parassiti hanno anche la loro urina, che sarebbe l'ammoniaca, che viene seminata dappertutto in quantità enormi intossicando l'organismo !  - vedi: Crudismo

Naturalmente, perché questa teoria sia in qualche modo credibile, il ben noto aumento dell'incidenza di tumori non può essere accettato: perché mentre la produzione di sostanze chimiche sintetiche è aumentata di cinquecento volte dal 1950 in avanti, dubitiamo che si possa affermare la stessa cosa del nostro consumo di funghi o di questi tipi di formaggio.

Il quarto argomento è che c'è più cancro perché semplicemente viviamo più a lungo.
Il cancro è normalmente una malattia della vecchiaia, ci spiega Bate. Chiaramente, se aumenta il numero degli anziani aumenterà anche l'incidenza del cancro. Ma questo, che un tempo poteva essere vero, non lo è più.
Il cancro infatti è diventato una delle maggiori cause di mortalità anche tra i bambini. (NdR: grazie ai vaccini)
Secondo le cifre ufficiali del NCI, i tumori infantili sono aumentati del 21,3% nella popolazione bianca degli Stati Uniti tra il 1950 e 1988, e il cancro dei testicoli, una patologia nuova che colpisce in prevalenza i giovani dai venti ai trenta anni, è aumentato del 96% nello stesso periodo.

Il cancro infantile sta insomma aumentando esattamente allo stesso ritmo del cancro nel suo complesso, al tasso dell'1% all'anno. vedi: Danni dei Vaccini
Il professor Epstein dell'Università dell'Illinois, che combatte coraggiosamente contro il "Cancer Establishment" da quarant'anni, mostra che, a dispetto di chi afferma il contrario e dei miliardi di dollari spesi nella ricerca, si è progredito ben poco sulla strada della cura.
In verità molti scienziati concordano oggi nell'affermare che si dovrebbe spostare l'attenzione sulla prevenzione. Molti credono che prevenire significhi solo promuovere cambiamenti nello stile di vita degli individui.

Ma prevenzione per il professor Epstein e per altri scienziati seri significa molto di più.
Se anche mangiassimo solo verdura e frutta biologica fresca saremmo lo stesso esposti ad agenti chimici cancerogeni di tutti i tipi nell'aria che respiriamo, nelle piogge che cadono sui nostri raccolti e nell'acqua che scorre dai rubinetti.

Vivremo dunque sempre di più in un ambiente pieno di sostanze chimiche e radioattive in cui la percentuale dei malati di cancro non può che aumentare fino a interessare alla fine tutta l'umanità.
Per queste ed altre ragioni, prevenzione - almeno per coloro con un minimo di senso di responsabilità - può significare soltanto netta inversione e rapida trasformazione di queste tendenze.
Semplicemente non si può più concedere agli industriali di avvelenare il nostro ambiente con i loro materiali cancerogeni.
Devono smettere di produrli.
È necessaria una vasta campagna popolare per obbligarli a questo. Non esiste nessuna altra alternativa socialmente o moralmente accettabile.
By aranciamec@email.it


Commento (NdR): nell'articolo, comunque non sono stati citati i Farmaci ne' i Vaccini, che sono i MAGGIORI responsabili dell'inquinamento corporeo degli esseri Viventi, oltre all'errata alimentazione (cibi e bevande) e la Disbiosi.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

I FARMACI intossicano - By Adnkronos Salute 
Servono per curare ma sono anche i principali responsabili delle intossicazioni nel nostro Paese.
I farmaci rappresentano, infatti, il 34% delle 67.000 richieste di consulenza ricevute ogni anno nei centri antiveleno. E i bambini sono particolarmentea rischio: fra tutti i tipi di intossicazione, non solo legate ai medicinali, il 44% dei casi riguarda proprio i piccoli sotto i 5 anni, secondo dati pubblicati sul Bollettino epidemiologico nazionale dell' Istituto superiore di sanità.

Dunque, il caso della bimba di cinque anni di Benevento morta probabilmente per shock anafilattico da antibiotico è un evento raro che però non sorprende gli esperti. Oggi la segnalazione degli effetti avversi, purtroppo, è generica, e non prevede una raccolta dati per fasce d'età.
Sarebbe invece necessaria una particolare attenzione per i bambini e gli anziani''. Un progetto per il quale la Sif si sta già attrezzando sul suo sito Internet - www.farmacologiasif.unito.it - su cui è attivo un sistema per la segnalazione di effetti avversi che ha raccolto circa un milione di segnalazioni in un anno, tutti dati messi a disposizione delle istituzioni.

Per quanto riguarda invece le intossicazioni, dai dati raccolti al Centro antiveleni di Milano - centro di riferimento nazionale a cui arriva circa il 60% delle richieste di consulenza tossicologica inoltrate a tutti i centri, presso cui è attivo un sistema informatizzato di rilevazione dei casi e che collabora con l'Iss - nel 2004 su 19.539 richieste di consulenza legate ai farmaci, risulta tra questi, il 69% riguarda proprio i bambini di età inferiore a 5 anni, mentre le intossicazioni legate a errori terapeutici sono risultate pari al 14%. Sotto accusa, per quanto riguarda i medicinali, soprattutto analgesici e anti-infiammatori (13%) ma anche: sedativi, ipnotici, antipsicotici e antidepressivi (10%); antistaminici (8%); ormoni (7%); antibiotici (6%); prodotti per la profilassi della carie dentaria (fluoro) (3%); antisettici (3%).

Inoltre e' importante ricordare che l'intossicazione produce SEMPRE infiammazione e questa  genera SEMPRE una carica di energia elettropositiva (+) e/o e' assunta dall'organismo di coloro che hanno scarpe con suola di gomma e/o indossano Vestiti Sintetici  +  Noi abbiamo un Corpo PsicoBioElettroMagnetico

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

La vera conCausa del Tumore - quando la verità disturba gli interessi
Il mio sogno è cominciato 18 anni fa quando ho scoperto per caso la vera causa del cancro... di qualsiasi cancro !
Certo non mi rendevo conto che si trattava solo della parte finale del cancro, allora ero convinta, così come tutti gli scienziati oggi, che "una sola cellula fosse la causa di tutto".
Noi tutti, io inclusa, viviamo di convinzioni, speranze e desideri, in pratica di emozioni, anche quando abbiamo una istruzione scientifica "causa ed effetto per tutto", ma per le mie convinzioni, a differenza di altri, erano improvvisamente cambiate, avevo visto il primo barlume di causa ed effetto per il cancro e da lì cominciò la mia odissea per cercare di fare dei progressi.
Un'esperienza simile era capitata a 100 e più terapeuti nella lotta contro il cancro nel passato ! Anche loro erano partiti dal dogma del giorno, e poi il cuore umano è capace di provare compassione, abbiamo tutti diretto le nostre vite fuori dai percorsi battuti verso la realizzazione.
Se unissimo le nostre forze e ci prendessimo per mano potremmo debellare completamente le malattie.
La mia odissea mi ha portato a districarmi in battaglie legali con Melaleuca Corporation, Ester C e una società di cibi naturali. Mi sono resa conto della presenza di enormi quantitativi di benzene, tulio e micotossine nei prodotti alimentari, anche naturali e negli integratori per bambini.
Tutto questo mi è costato 20 giorni di prigione nel 1999 a seguito di una sentenza di un giudice del tribunale che dichiarava "che avrei dovuto avere più buon senso vista la mia istruzione", e io che avevo appena dimostrato a Washington per i diritti delle donne giudice !
Venti giorni sono sufficienti per riflettere sulla condizione umana, la condizione del pianeta, le responsabilità e il ruolo personale e i miei dati...e dove mi stavano portando.
I miei dati mi hanno portato all'acqua potabile, tramite semplici statistiche, deduzioni e il principio di causa-effetto; ho presto capito che la causa di tutti i tumori era nell'acqua potabile.
Si sa molto a proposito dell'acqua, quindi dovrebbe essere un gioco da ragazzi individuare la causa, giusto ?
Le persone ammalate di cancro hanno bevuto qualcosa di strano che le persone sane non hanno bevuto, ma qual è il legame fra tutto ciò e il parassita colpevole del cancro ?
Nel 2004, fra più o meno 100 sostanze presenti nell'acqua, il colpevole sembrava essere un metallo pesante, poi si scoprì che si trattava di polonio, nel 2005 si parlava di una combinazione di polonio e cerio, un metallo lantanide. Successivamente si passo’ ad una combinazione polonio-cerio-ferrocianuro. Le persone sane bevevano ferricianuro.
Cosa faceva il ferrocianuro ? Si combinava con agenti alchilanti, alcuni dei peggiori mutageni e cancerogeni conosciuti, l'azotoiprite che proviene dal corpo umano e si assume consumando CIPOLLE, AGLIO e MOSTRARDA (per favore smettete di mangiarli).
Il complesso che si pensava causasse il cancro era quindi a quel punto polonio-cerio-ferrocianuro-allilmetil-sulfide e altre cose simili provenienti dalle cipolle. E questo era il cibo per il verme trematode !
La dorifora ha bisogno delle patate per sopravvivere e propagare il proprio ciclo, i vermi trematodi hanno bisogno delle sostanze chimiche presenti nella cipolla, aglio e mostarda per propagare il proprio, e la vera causa del cancro erano polonio-cerio-ferrocianuro-alchilanti che si collegano al Dna umano e a quello del verme trematodo.
Il cerio trova all'interno del corpo umano gli organi infiammati, l'alcool isopropilico, l'acido malonico, il nucleo tumorale e vi si lega.
Potete trovare maggiori informazioni sul libro Prevention. Il complesso cancerogeno è così grande che fa molta fatica a stare assieme quindi non ha bisogno di metodi clinici per rompersi !
Tratto da:
lettera della dott.ssa Hulda Clark

Commento NdR: Pur condividendo il senso di questa denuncia, devo aggiungere che e' vero che i cibi contengono i contaminanti in quanto e' l'aria stessa che li puo' contenere (e' possibile) ma e' sopra tutto l'acqua utilizzata per irrigare i campi + i prodotti chimici (che gli agricoltori indottrinati dalle multinazionali utilizzano = fertilizzanti, fitofarmaci, ecc.) + i prodotti chimici che l'industria alimentare utilizza per preparare i cibi (liquidi e solidi = conservantri, adulcoranti, coloranti ecc.) che determinano questo grave inquinamento dei prodotti di cui ci alimentiamo e l'unica via meno inquinante e' quella di utilizzare i prodotti biodinamici ed effettuare ogni anno la disintossicazione dell'organismo in modo regolare.

Contaminanti:
Si definisce contaminante alimentare una sostanza estranea alla composizione naturale dell’alimento.
Il problema della contaminazione dei cibi da parte di sostanze chimiche quali additivi alimentari, fitofarmaci, ogm, prodotti per l’agricoltura o per uso veterinario e contaminanti ambientali rimane attualmente il più importante a causa della capacità da parte di queste sostanze di concentrarsi a livello di diverse fasi della filiera alimentare e contaminare in maniera persistente matrici alimentari e ambientali.

EFSA - Il gruppo CONTAM (Contaminants in the Food Chain) dell’Autorità europea si occupa dei contaminanti negli alimenti e nei mangimi, di sostanze indesiderabili come gli agenti tossici naturali, le microtossine e i residui di sostanze non autorizzate, non trattate da altri gruppi. 
Per consultare i pareri espressi dagli esperti scientifici CONTAM, si rimanda alle pagine web EFSA dedicate al gruppo CONTAM

vedi anche: http://europa.eu/scadplus/leg/it/lvb/l21113.htm

Tratto da: http://www.sicuralimentare.it/cnsa.jsp
 

HOME

BACK

"Questo sito WEB vi informa", Non siamo responsabili della correttezza e/o della solvibilità degli inserzionisti del ns. Network.
 Webmaster  - Vietata la copia anche parziale dei contenuti, se non viene citata la fonte - All rights reserved - Publisher DataBit s.a.