Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 

"La Vita e’ cio’ che ne facciamo" (Socrate)
Questo e' il Portale, il Sito della Via al Benessere
.....la Salute e' nelle vostre mani.....ecco la via Giusta per uscire dalle "malattie".....

.....il tecnico informa, la Natura guarisce....
 


CURE, Tecniche, TERAPIE NATURALI 
(con MODALITA’ di UTILIZZO)
Prodotti Naturali +  Tecniche NATURALI  + Tecniche SPIRITUALI  +  Decalogo della Vita Sana

Una lesione mitocondriale (intossicazione endo cellulare = malnutrizione della cellula) provoca un deficit energetico, il mitocondrio non emette elettroni come dovrebbe, se si supera un certo limite di stress,
lo stato-cellula produce una reazione per affrontarlo; questa reazione e' da noi definita com
e MALATTIA.
 

Piccolo esercizio, facile, facile.....

Emisfero cerebrale sinistro, emisfero cerebrale destro...

Incredibile ma vero: provate, vi manderà fuori di testa !!!
Seduti alla scrivania, sollevate il vostro piede destro dal pavimento ed eseguite con esso dei cerchi in senso orario.

Mentre lo state facendo, con la vostra mano destra disegnate nell'aria il numero "sei" partendo dall'alto.
Il vostro piede invertirà direzione, e non c'é nulla che possiate fare per impedirlo.
Buon divertimento ...


Aziende Produttrici e/o che commercializzano Prodotti Fitoterapici

Ricordarsi
che le alterazioni degli enzimi, della flora, del pH digestivo e della mucosa intestinale influenzano  la salute,  non soltanto a livello intestinale, ma anche a distanza in qualsiasi parte dell'organismo.
 

A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z

ABLUZIONI e FRIZIONI   
Aspersione del corpo o di una parte di esso, con acqua.
Molte religioni hanno insite in esse questa tecniche delle abluzioni, in quanto tutte le religioni antiche avevano anche la cura del corpo come insegnamento dottrinale.
La Medicina Naturale insegna ad applicare queste antiche tecniche in quanto esse servono a mantenere sano il corpo.
Le abluzioni si effettuano in genere e salvo certi casi, con acqua fredda in ambiente a minimo 18 gradi, senza prendere freddo si denuda la parte da aspergere e con una spugna, un asciugamano da “bidet” od un getto di canna oppure il “telefono” da doccia, si spruzza acqua sulle parti che interessano.
Si consiglia l’applicazione lontano dai pasti. Molto utile è un tipo di abluzione ai genitali ed all’intestino da effettuarsi come segue: Per un minimo di 10 minuti fino ad un massimo di 20, bagnare con acqua fredda i genitali e l’intestino senza prendere freddo, cioè con le parti superiori ed inferiori ben coperte.
Si possono fare al mattino appena alzati ed alla sera prima del pasto serale, che deve sempre essere consumato 45 minuti dopo il termine delle abluzioni. In inverno si consiglia una leggera ginnastica dopo queste tecniche.
Per le frizioni: si possono fare ad ogni ora del giorno anche dopo un pasto; esse favoriranno la digestione in ogni caso; servono anche per rilassarsi e combattere l’insonnia se effettuate poco prima di coricarsi; al mattino appena alzati favoriranno l’afflusso delle energie solari e daranno la giusta “carica”; (vedi i grafici e disegni in tal proposito). Per le donne, si ricorda di sospendere queste applicazioni il primo giorno delle mestruazioni e di riprenderle appena terminato il ciclo.
Se avete dei pruriti alla pelle, utilizzate per le vostre frizioni dell'acqua basica a pH 10.

Vedi anche Bagni e Docce, Frizioni. + Infiammazioni

Top

BAGNI
Immersione completa o parziale del corpo. Il “battesimo” dei cristiani deriva da questi bagni purificatori che gli antichi facevano al mattino appena alzati ed alla sera al tramonto. 
La parola “Batismos” in greco significa immersione totale in un liquido. Solo gli iniziati erano a conoscenza delle virtù purificatrici per il corpo e per lo Spirito, dei bagni effettuati in certe ore del giorno e con determinati prodotti erbe, sali, in acque piovane. L’acqua naturale piovana, cioè discesa dal cielo, nel vangelo è anche il simbolo dello spirito santo, infatti quel bagno è considerato purificatore.
All’inizio della storia dell’uomo questo lavacro si effettuava per immersione, poi si praticò per infusione ed ultimamente solo per aspersione, dato che è stato ridotto ad una semplice finzione senza senso simbolico completo.
I bagni si preparano versando sali, infusi, decotti o macerati, nel contenitore ove verranno praticati i bagni; si possono praticare con i prodotti preparati, sia con l’aggiunta di acqua.
Ottimi benefici si avranno anche con dell’aceto di mele non pastorizzato aggiunto all’acqua del bagno; oppure con l’acqua derivante da un passaggio in un campo magnetico adatto.
Le tecniche dei bagni furono molto conosciute in epoca remota dai cultori delle religioni dette dai cristiani “pagane” ovvero della cultura contadina, della campagna; questi ultimi sono stati gli iniziatori della Medicina Biologica o Naturale e conoscevano e praticavano molto bene tutti i tipi di bagni purificatori e guaritori.
Essi avevano inventato anche le batterie elettriche a base di sale, erbe e metalli, che servivano a polarizzare i corpi anche durante i bagni.
La “scienza medica” moderna del XX secolo e “civile” NON sa NULLA su queste tecniche. Qui vi è tutta una scienza da riscoprire e che pochi cultori e studiosi della Medicina Biologica conoscono. La tradizione popolare cattolica ha mantenuto un concetto simile agli antichi Iniziati pagani, nel “potere” dell’acqua per esempio della piscina di Lourdes, quando essa viene agitata dalla “madonna”, cioè dal malato che si immerge.
Gli Ebrei avevano al tempo di Gesù la stessa tradizione nella piscina in Gerusalemme che dicevano guarisse il malato che per primo si gettava in essa quando si diceva agitata dall’angelo. Tutte queste tradizioni popolari sono discendenze ignoranti di quella sapienza antica dei “Pagani”, guaritori di campagna, che conoscevano molto bene anche i veri poteri delle acque percorse dall’energia elettromagnetica; infatti tutti coloro che si iniziavano alle Medicine Naturali, erano obbligati ad imparare su loro stessi le tecniche purificatrici del “battesimo” praticato in vari tipi di acque che venivano agitate in certi casi, da elettricità prodotta da batterie elettriche di cui si è trovato recentemente in Mesopotamia un modello funzionante, vecchio di circa 3.000 anni.
vedi le pile di Bagdad scoperte da Konig.
Altro che barbari ed ignoranti, essi erano molto più saggi e savi di noi.
Lo scopo dei bagni è ottenere una benefica ed adeguata reazione del corpo in modo che possa reagire alle anomale situazioni nelle quali si trova. Controllare il pH dell’acqua che deve essere in genere leggermente acido, quando non vi sono problemi sulla pelle. In certi casi di tumori sulla pelle, il pH deve essere alcalino. vedi Acqua Basica
Tutti i trattamenti Idroterapici agiscono più o meno attraverso stimoli termici, meccanici (stimolo nervoso cutaneo)
e bio elettronici (differenza di potenziale elettrico fra i vari "strati" dalla pelle alle viscere)  e per riflesso, per gli stimoli sul sistema nervoso cutaneo e dei meridiani), sugli organi interni del corpo.
L’acqua neutra con temperatura vicina alla temperatura corporea (35, 37 gradi) NON produce stimoli; più è grande la differenza di temperatura fra corpo umano ed acqua e più forte sarà lo stimolo e la reazione.
Si deve iniziare da stimoli medi per arrivare a quelli più forti. (
sconsigliati per i cardiopatici)
Lo stimolo per reazione: Il caldo aumenta la temperatura corporea, ciò può stimolare certi processi di guarigione; il caldo secco ed il caldo umido in particolare.
Tenere presente che il bagno caldo tende a congestionare le viscere, il freddo sulla pelle le decongestiona.
Prima e dopo tutti i bagni occorre fare un leggera ginnastica nel letto ben coperti per fare una buona sudorazione.
L’applicazione calda breve stimola, quella lunga stanca ed indebolisce, essa ha una azione passiva; il caldo apre i pori della pelle e per evitare una dispersione termica dopo una applicazione calda è bene fare una leggera applicazione fredda per restringere pori e capillari per trattenere il caldo.
L’acqua fredda è chiamata “viva” perché provoca una benefica reazione attiva nell’organismo, in quanto il corpo reagisce con un maggior afflusso sanguigno e di calore dove esiste il freddo; ciò stimola tutte le funzioni attraverso reazioni interne compresa la respirazione; ecco perché ci viene a mancare il respiro quando ci sottoponiamo ad un bagno o doccia fredda. Questa reazione interna si estende dalla pelle fino ai nervi ed alle viscere più profonde, rigenerando beneficamente tutte le funzioni corporee.
Ricordiamo che la pelle è sede di tutte le terminazioni nervose le quali portano le informazioni dell’ambiente esterno all’Ego/IO, attraverso i nervi, il cervello e la mente, ecco perché si raccomanda l’applicazione di certi bagni e frizioni fredde in caso di “Esaurimenti Nervosi”. Buona norma è immettere la propria urina nell’acqua del bagno.
Dopo tali applicazioni il soggetto varierà immediatamente il suo stato psichico.
Ogni bagno freddo tenderà a variare lo stato ionico corporeo verso il negativo o ridotto, quello caldo verso il positivo od ossidato.
Ricordiamoci che la Natura si manifesta per mezzo del “unione” proprio dei 2 lati dell’Energia Eterica Fondamentale: le  energie Calde e Fredde (E+ ed E-) e solo attraverso l’unione di queste 2 forze contrapposte si ottiene la manifestazione delle Particelle subatomiche, atomi, molecole, cellule, organi e corpi Viventi e per ottenere la polarizzazione degli stessi.
Ecco perché è assolutamente necessario comprendere questi fenomeni creativi ed utilizzarli per star bene.
Nei bagni NON bisogna trascurare gli effetti “osmotici dei liquidi”, cioè la capacità dei liquidi di filtrare attraverso pareti permeabili o porose; per cui l’aggiunta di erbe medicamentose, minerali o altre sostanze utili ai vari trattamenti, favorirà in misura notevole gli effetti delle stesse terapie.
I bagni possono essere freddi o caldi a seconda dei casi, il freddo stimola e disinfiamma, il caldo rilassa ma NON disinfiamma il corpo. E’ bene prestare attenzione alla temperatura cutanea, prima di decidere che temperatura dovrà avere l’acqua del nostro bagno.
NON si devono MAI fare bagni freddi o applicazioni idroterapiche fredde su di un corpo o parte di esso che non sia BEN pre riscaldata; tutto il corpo DEVE essere prima ben riscaldato, poi lo si potrà immergere o bagnare di freddo.
Eventualmente frizionare abbondantemente la pelle con un panno ruvido o effettuare un pediluvio ben caldo o facendo un po' di ginnastica. Le applicazioni devono essere effettuate in ambiente a temperatura almeno di 19 gradi. Alla fine di un trattamento è buona norma effettuare una passeggiata od una leggera ginnastica.
Se questo non fosse possibile, coricarsi a letto ben coperti con la bolla di acqua calda ai piedi.
Ricordarsi che per ogni applicazione fredda l’importante è NON PRENDERE FREDDO alla fine delle applicazioni.
Fra una applicazione e l’altra devono intercorrere almeno 1,5 ore, salvo quando si ha febbre, in quella condizione le applicazioni fredde possono essere più frequenti;  non andare al di sotto di un’ora.
Dopo un bagno NON bisogna asciugarsi ma tamponarsi delicatamente e passare le mani sulla pelle per togliere l’eccedenza dell’acqua rimasta. Per le applicazioni CALDE NON superare mai i 20 minuti.
Per quelle fredde il tempo varia da 1 minuto ad un massimo di 5 minuti, in estate si può arrivare a 20 minuti.
Sono molto indicati, in genere, i bagni di MARE oppure di acqua di SORGENTE in alta montagna o di acqua contenente “sale del mar morto”; utilissimi i bagni con acqua percorsa da una debole corrente elettrica.
La temperatura ed il tipo di tutti i bagni varia a seconda dei disturbi, delle funzioni di ogni prodotto e di ciò che si vuole ottenere con quel bagno.

Top

BAGNI di SEDERE
Si effettuano così: Immergersi nella vasca dopo averla riempita di acqua fredda ed orina, per 10 minuti max 15 in inverno e 20/25 minuti in estate; acqua normalmente a temperatura rubinetto; sono da farsi alla mattina appena alzati e la sera verso le 18, almeno 45 minuti prima del pasto serale; ci si siede di traverso con le gambe appoggiate alla sponda della vasca, ben coperti ai piedi e sul tronco; oppure con altri sistemi purché non si bagnino tronco superiore e gambe.
L’acqua deve essere al livello massimo dei fianchi laterali in modo da lambire la pancia coprendo l’ombelico.
Ricordiamo che bisogna fare del movimento appena terminato questo bagno per ottenere una buona reazione. NON mangiare prima di 45 minuti da questo bagno.
Questi Bagni sono indispensabili e consigliati in TUTTI i casi, per disinfiammare velocemente la mucosa gastro intestinale e tutti gli organi viscerali.
Vedi anche
Abluzioni e Frizioni e Bagni di Vapore
Top

BAGNI di VAPORE -  Bagno Turco
 
Applicazioni Idroterapiche che utilizzano l’acqua sotto forma di vapore caldo per riscaldare velocemente tutta la cute immersa nel vapore e le vie respiratorie nel caso di immersione anche della testa nel vapore. Sono anche bagni di sudorazione.
Aumentando la temperatura corporea con il vapore i vasi sanguigni si dilatano, il sangue fluisce meglio in tutte le parti del corpo ed in più grande quantità.
Non solo, ma la linfa nervosa scorre molto meglio ed in tutto il corpo andando a fortificare l’organismo che in genere tende a fossilizzare in determinate parti del corpo, sangue e linfa.
Tutto ciò facilita lo scioglimento delle tossine e ne favorisce l’espulsione con il sudore attraverso la pelle, dai reni con le urine, dall’intestino con le feci, con il catarro dai polmoni.
Questa tecnica si perde nella notte dei tempi del passato dell’Uomo.
Oggi viene anche chiamata: Bagno Turco. Questi bagni sono in genere effettuati sul corpo intero, ma possono essere fatti anche su parte del corpo.
Buona norma è effettuare questi bagni completi almeno 2/3 volte alla settimana; in certi casi è indispensabile il bagno di vapore giornaliero.
Ottimi risultati si hanno nei bagni di vapori, l’utilizzo di infusi da bere ed erbe o aceto di mele in piccole quantità da inserire nel vaporizzatore.
Fin dalle sue origini l’Uomo ha sempre conosciuto e goduto gli effetti del vapore.
Gli Indiani d’America, i Pellerossa usavano effettuare questi bagni di vapore abbastanza spesso nelle loro cerimonie di purificazione per l’eliminazione delle tossine, per imparare a rilassarsi ed a conoscere il proprio corpo ed i poteri della Mente.
Per 4 giorni e 4 notti digiunando, (alle volte per 7 giorni o più) rimanevano rinchiusi in una tenda speciale, chiusa al vertice del cono, nella quale si produceva del vapore con una pentola su di un fuoco continuamente alimentato da carboni ardenti e da pietre riscaldate; una donna portava particolari tisane diuretiche ed emollienti; in quel modo eliminavano profondamente ogni tossina accumulata ed il loro spirito ne traeva molto vantaggio; in quei momenti prendevano anche coscienza delle facoltà paranormali latenti in ogni uomo, che poi utilizzavano nella loro vita quotidiana.
Ecco perché quelle cerimonie avevano anche carattere religioso e sacro.
Ricordiamo che tutte le “cerimonie religiose” hanno profonde verità che l’attento osservatore può cogliere; i loro significati simbolici e pratici andrebbero attentamente valutati e se possibile recuperati.
E’ noto a tutti coloro che si recano nella foresta Amazzonica e che vi rimangono per un periodo superiore ai 30 giorni, che si eliminano quasi tutte le malattie solamente per il fatto che laggiù la temperatura è di circa 40 gradi con tasso di umidità del 90%. Questo clima favorisce ed effettua un drenaggio forzato sui corpi umani non abituati a quei climi; questo drenaggio aiuta l’eliminazione delle tossine, per mezzo della continua sudorazione, che viene anche incentivata dalla forte variazione ionica del luogo e dall’alimentazione completamente diversa in genere molto più cruda.
A quelle latitudini occorre alimentarsi adeguatamente per non perdere facilmente vitamine e minerali con le continue sudorazioni.
Nell’area Mediterranea la tecnica del bagno di vapore era utilizzata dagli Egizi, Greci e Latini.
Nel Nord Europa questa tecnica subì una variante e divenne Sauna.
La Sauna è un bagno di caldo tendente al secco e non umido di vapore.
Le sue reazioni ed azioni sono un po' diverse dagli effetti del vapore; questa tecnica lavorando molto sul sistema nervoso può essere inadatta a certe persone.
I Giapponesi di oggi, conoscono e praticano i bagni di vapore, quasi ogni settimana come abitudine.
Ecco come si deve effettuare il bagno di vapore o Sauna per trarne il massimo vantaggio.
Premessa importante è che
NESSUNA PERSONA SOFFERENTE DI DISTURBI CARDIOVASCOLARI DEVE EFFETTUARE QUESTA TECNICA, in questi casi si consigliano le fasciature od altre tecniche con i cataplasmi caldi o freddi.
1) Entrare nel luogo ove esiste il vapore nudi se possibile e rimanere fino a che si sentiranno pulsare le tempie; questo sarà il segnale che indicherà che siete riscaldati a sufficienza.
2) A questo punto fate immediatamente e velocemente una doccia fredda totale, senza rimanervi troppo sotto, in modo da rinfrescare la cute, poi rientrate nel vapore per riscaldarvi di nuovo finché le tempie torneranno a pulsare.
Questa alternanza caldo/freddo è indispensabile per ottenere buone reazioni corporee.
Alla fine, in genere dopo 4 o 7 alternanze e dopo l’ultima doccia fredda, vi asciugherete tamponandovi in modo da lasciare la pelle umida di acqua fresca e vi rivestirete.
Alla fine di questa tecnica potete mettervi a letto molto ben coperti per fare reazione di sudore oppure fate una piccola ginnastica o una piccola passeggiata a buona andatura, vestiti e senza prendere freddo.
Ad ogni Equinozio di Primavera ed al Solstizio d’Estate praticate questi bagni di vapore e ricordandovi di effettuarli prima dei pasti, mangiando poco durante quel periodo, se possibile siate vegetariani, con molte crudità.
Questo benefico bagno viene chiamato dai cultori della Medicina Biologica Lavaggio del sangue; è assolutamente necessario e da praticare per lunghi periodi di tempo, utilizzando adatti integratori biologici e naturali, sopra tutto in caso di malattie o di disintossicazione da Droghe e da tossine accumulate.
Esistono artigiani che costruiscono delle basi adatte per la trasformazione della vasca da bagno di casa, per poter effettuare questa tecnica in casa propria.
Per i bagni parziali basta avere un recipiente che eroghi del vapore (una pentola con acqua bollente) nel quale avremo aggiunto delle erbe adatte ed un grande asciugamano che copra la parte da riscaldare.
La tecnica parziale di vapore deve essere effettuata come sopra per il bagno completo; con la stessa alternanza caldo/fredda.
La durata può variare da 15 minuti a 45 minuti a seconda dei casi e delle parti interessate.
Durante la pratica di questi bagni si raccomanda a seconda delle necessità di ognuno, l’uso di prodotti integratori quali: micro diete, fermenti lattici multibatterici, clorofilla, siero dello Yogurt, aceto di mele non pastorizzato, argilla, miele, fieno greco, infusi depuratori, pappa reale, polline dei fiori, propolis, alghe verdi o brune + acqua basica da bere.

Top

CATAPLASMI
Tutti i cataplasmi freddi di terra od argille, posizionati sul ventre, dall'ombelico al pube, servono al riordino termico dell'apparato digerente che in qualsiasi stato di infiammazione viscerale, presenta SEMPRE un aumento termico che viene ad essere riordinato con il freddo sul ventre, messo ogni notte per almeno 45 notti.
I cataplasmi in genere sono dei preparati molli tipo polentine, freddi o caldi, con o senza terra di argilla oppure semplice terra di bosco o giardino; devono essere messi a contatto con la pelle per un tempo che varia a seconda del preparato, da un minimo di 2 minuti ad un massimo di 8 ore.
Alcuni cataplasmi sono cicatrizzanti altri sono emollienti o revulsivi.
Se preparati con terra di bosco, hanno anche una forte azione iono elettronica sulla parte ove sono applicati per effetto terra, per il semplice fatto che il corpo è sempre caricato positivamente rispetto alla massa, la Terra.
Lo spessore del cataplasma di terra od argille freddo dovrà essere almeno di 1.5 o 2 cm, e tenuto tutta notte almeno sino a quando la terra è ritornata calda come la cute e per un periodo in genere di 45 notti consecutivi; in certi casi, (emorroidi esterne od interne) si deve coprire dall’ano fino sopra l’ombelico e sui fianchi del corpo. Occorre, per tenere il cataplasma, un panno apposito tipo "ciripà", oppure i grandi pannoloni degli incontinenti, che si acquistano in farmacia, pero' questi hanno un inconveniente che avendo la parte esterna di plastica tendono a mantenere il caldo
all'interno del pannolone e quindi non rinfrescano come i ciripa' di cotone.
Le
donne che utilizzano questo tipo di tecnica, devono interrompere l’applicazione dal primo giorno delle mestruazioni, fino alla fine del ciclo mestruale.

I cataplasmi possono essere preparati anche con erbe, ortaggi, cereali, frutta, legumi ecc., e questi ingredienti possono essere utilizzati come la natura li forma oppure macerati, tagliati fini, cotti, in pozioni oleose, ecc.
Si prega il lettore di avvicinarsi a queste tecniche informandosi opportunamente e provando su di se' le reazioni che egli ottiene a seconda del tipo di cataplasmo. Gli unici che NON possono produrre problemi sono quelli di argilla.
In commercio si trovano libri che parlano della preparazione e dell’uso di tutti i tipi di vegetali, anche per i cataplasmi.

Top

CLISTERE od  ENTEROCLISMA 
Introduzione di liquidi (acqua od infusi) freddi, caldi o tiepidi nell’intestino attraverso la via anale, con apposito recipiente di vetro o plastica da attaccare in alto, in modo che il liquido scenda per gravità nell’intestino; l’acqua può essere aditivata con la propria urina, con aloe vera od altre erbe a seconda dei casi; meglio con l'infuso di caffe':  vedi  Idro colon Terapia.
Si sconsiglia l’uso della peretta, salvo il caso dei lattanti, per evitare di introdurre per errore più liquido del necessario. In genere si può usare acqua pura minerale, però alle volte è utile utilizzare infusi di erbe adatte diluiti con l’acqua, (esempio: sale, infuso di camomilla, di caffe'), limone, aceto di mele ecc.
Normalmente la temperatura deve essere 32 gradi ma comunque non superiore ai 36 gradi; la maggiore temperatura tenderà a scaricare maggiormente le feci ma manterrà od aumenterà maggiormente la temperatura della mucosa intestinale; se più fredda di 32 gradi, essa disinfiammerà meglio la mucosa intestinale, ma potrebbe dare delle controindicazioni in alcuni soggetti per la vasocostrizione procurata, in genere produce stitichezza.
Si ricorda di ungere con olio di oliva o di semi la parte (la punta della cannula) da introdurre nell’ano, in modo da non disturbare la parete anale.
La posizione: può variare da coricati a pancia in giù o su, oppure sul fianco destro o sinistro od in ginocchio.
Si consiglia un leggero massaggio in senso orario una volta immesso il liquido nell’intestino e di suddividere il clistere di 2 lt. in 4 volte, 1/2 lt.+ 1/2 + 1/2 + 1/2  lt., uno dietro l'altro, per gli adulti.
Dagli 8 ai 12 anni, dimezzare i dosaggi per gli adulti, salvo i casi in cui bisogna aumentare le volte.
Per i bambini dai 4 ai 7 anni, le dosi dovranno essere in genere di 1/4 (un quarto) degli adulti.
Per i lattanti fare attenzione, occorre poca acqua o camomilla per ottenere un buon lavaggio intestinale.
Questa tecnica va effettuata in genere alla sera prima di coricarsi, oppure al mattino appena alzati.
Il clistere è consigliato per OGNI genere di disturbo e con una regolare frequenza, salvo quando si hanno infiammazioni all’appendice ed è adatto a tutte le età; in certi casi è opportuno effettuare clisteri per più giorni consecutivi.
E’ estremamente consigliato in tutti gli stati febbrili ed in quasi tutte le malattie, anche quando vi è diarrea, va effettuato con acqua a temperatura al di sotto dei 32°; in ogni caso dopo o durante il clistere è bene reintegrare la
flora batterica con gli opportuni integratori multi microbici.
Se si è interessati all’idrocolon terapia profonda, possiamo fornire gli indirizzi di ambulatori ove poter praticare la tecnica sotto controllo di personale esperto.
Controindicazioni: infiammazioni all’Appendice, Peritonite; in questi casi applicare solo e subito del freddo sulla pancia (con del ghiaccio) o fare i bagni di sedere per 15 minuti in acqua fredda.
vedi anche Idro Colon Terapia
Top
 

COLON TERAPIA    vedi Clisteri + Idro colon terapia
La pulizia dell’intestino fa parte di un’importante ed antica tradizione per mantenersi in salute.
Abbiamo riferimenti storici su questa tecnica, fin dagli Egizi, Assiri, Esseni, Ebrei, Giudeo Cristiani, ecc. L’auto intossicazione od auto avvelenamento derivante dai depositi o dalle occlusioni intestinali, è stato un problema studiato nell’era moderna fin dal 1912, quando 57 medici si incontrarono per discutere il problema.
La relazione che ne seguì fu un trattato di 380 pagine che comprendeva una lista di 36 veleni, alcuni dei quali molto tossici anche in minime quantità, che venivano messi in circolazione dall’intestino alterato ed intossicato. Il lavaggio intestinale od enteroclisma, permette oltre alle eliminazioni delle sostanze tossiche (catarro e feci) che si incollano sulle pareti della mucosa, anche la ricostruzione della parete della mucosa stessa, favorendo quindi il riordino della flora batterica, aiutando a controllare quei microbi che moltiplicandosi o diminuendo fortemente, causano la modifica del terreno e che sono la concausa primaria (dopo l’errore Etico), all’origine di TUTTE le malattie.

Top

COMPRESSE
Si effettuano con garze o pezze di tessuto intrise del prodotto che interessa oppure acqua fredda o calda. Si applicano alla parte del corpo che deve essere curata, mantenendole per un certo periodo di tempo che varia tra 1 minuto e 2 ore. L’orina e l’aloe vera sono rimedi indispensabili per ottenere benefici da queste compresse.
Si deve applicare in questo modo: a contatto della pelle metteremo il panno bagnato, sopra questo panno uno asciutto e sopra ancora un panno di flanella o di lana. Vedi anche
Bagni
Top


COPROTERAPIA (Assunzione di batteri selezionati dalle feci...)

DEPURAZIONE e DRENAGGIO CORPOREO di ACQUA, con INFUSI o DECOTTI   
Tecnica da effettuarsi per lunghi periodi di tempo, da un minimo di 3O giorni ad un massimo di 180 giorni. Bere tutti i giorni da 2,5 lt. a 3 lt. di acqua senza cloro, leggermente acidula (con pH inferiore a 7) e senza minerali (acqua di montagna o di grande profondità), oppure utilizzare con infusi, decotti o macerati di erbe.
Esempio: dose consigliata per 2 lt. di acqua: 3 o 4 cucchiai di ogni erba. Far bollire l’acqua, per 10 minuti: Altea + Semi di finocchio; dopo aver spento aggiungere Melissa o Biancospino e Malva, lasciando in infusione per altri 10 minuti. Passare e bere durante il giorno tutta la dose di 2 litri.
Per dosi minori, esempio 1 litro, dimezzare le dosi delle erbe.
Da bere ogni giorno per tempi come indicato sopra per l’acqua. Questa tisana è depurativa, diuretica, disinfiammante della mucosa gastro intestinale ed ha dato ottimi risultati in moltissimi disturbi.
Migliori risultati si otterranno rivitalizzando le soluzioni utilizzate con la rimagnetizzazione della bevanda ottenuta con un’apposita apparecchiatura.  - vedi Disintossicazione

Top

DIGIUNI   
E‘ molto importante imparare a digiunare almeno per 7 giorni 2 volte all’anno.
Prima dell’inverno ed alla fine. Vicino o durante il solstizio d’Inverno ed al periodo di Pasqua (equinozio di Primavera).
Alle tecniche di digiuno prolungato bisogna avvicinarsi per gradi, per cui imparare a digiunare per 3 giorni è una prima fase. Si può digiunare anche per periodi di 45 giorni circa, però è opportuno effettuare questi digiuni sempre sotto controllo di un tecnico, con test Kinesiologici, Bio elettronici e Mineralogramma.
In tutti i casi, fin dal primo giorno si digiunerà in modo totale o ci si ciberà ESCLUSIVAMENTE di crudità per un minimo di 3 giorni, mediamente 7 giorni, in certi casi tempi maggiori; oppure si digiunerà per gli stessi periodi assumendo solamente LIQUIDI, circa 2 litri di acqua MINERALE non gasata a basso tenore di minerali residuo ed a pH basico, sotto i 50 mgr; centrifugati di verdure crude o di frutta, brodi estratti da verdure o da cereali ed integratori alimentari, poi si riprenderà un’alimentazione di tipo vegetariana, sopra tutto con molta verdura che contenga cellulosa; questa alimentazione curativa dovrà comprendere integratori biologici per aiutare il ripristino degli equilibri biochimici, ma sopra tutto ogni giorno all’inizio del pasto principale e per 7/15 giorni:  alghe e micro diete + fermenti lattici appropriati.
Questi prodotti naturali aiuteranno la flora batterica gastrointestinale che è sempre disordinata quando esiste febbre, alterazione termica viscerale, cioè malattia.
Utilizzare alla sera ed alla mattina una tazza di infuso di semi di finocchio.
Comunque se qualcuno volesse cimentarsi in digiuni prolungati, è bene iniziare con una settimana a base di sola frutta cruda; questo per preparare l’intestino a periodi di minor lavoro. Durante i digiuni è indispensabile bere molta acqua temperatura ambiente o tiepida, pura, senza cloro, in quantità giornaliera di almeno 2,5 litri, in quanto il corpo tende a disidratarsi e deve lavarsi; oppure si potranno bere delle tisane depurative.
Non potendo più al giorno d’oggi avere acqua pura, per il grave inquinamento idrico delle acque, si può ottenere una buona depurazione dei batteri fino a 25 micron e anche del cloro contenuto nell’acqua di città, installando un buon depuratore nella propria casa, facendo bollire l’acqua, il cloro evaporerà.
Il digiuno serve anche per conoscere e risalire alle Cause delle malattie e per poterle rimuovere se vogliamo ottenere risultati duraturi, sopra tutto in materia di Salute.
Le cause quando si è malati, si possono conoscere facilmente attraverso la tecnica del digiuno prolungato per almeno 7 giorni, in quanto essa permette di trovare attraverso le varie eliminazioni, che intervengono sempre nel corso dell’attuazione della tecnica, la concausa primigena che corrisponde all’ultimo dolore o fastidio avuto prima di sentirsi bene, nel corso del digiuno. Oltre al digiuno in certi casi è opportuno per non doverlo allungare nel tempo oltre ai 7 giorni, effettuare dei clisteri profondi per almeno i primi 3 giorni come quelli descritti in questo capitolo nella voce Enteroclismi: Idro colon Terapia.
Alla fine di un digiuno prolungato, si consiglia di riprendere a mangiare con sola frutta cruda; solo dopo 2 giorni si riprenderà il normale regime alimentare di tipo vegetariano; è utile all’inizio di un digiuno, bere acqua tiepida, con 1/2 cucchiaino di sale marino integrale.

Top

DOCCE
Getto di acqua che si fa cadere sul corpo per pulizia o scopo curativo.
Nei nostri moderni bagni, è più salutare utilizzare il “telefono della doccia”, senza la testa che divide il getto in tanti piccoli getti. Può essere fatta calda, tiepida o fredda.
Possono essere parziali o complete. Molto indicate quelle parziali del busto, delle gambe o delle braccia.
In genere queste sono fredde e durano circa da 5 secondi a 30; quelle calde non devono durare più di 3 minuti. Si possono effettuare docce alternate calde e fredde.
Per le donne ricordiamo di sospendere le applicazioni il primo giorno delle mestruazioni e di riprenderle alla fine del ciclo. Vedi anche
Bagni.
Top

DOTTRINA TERMICA
La Medicina Biologica o Scienza della Salute è nata con l’uomo ed è stata insegnata e praticata dagli abitanti del continente Pangea, Mu, dagli Atlantidei, dagli Akkadici che iniziarono gli Egizi, i Caldei, gli Esseni, i Greci, i Giudeo Cristiani a queste pratiche. Ippocrate ha detto: “
E’ la natura che cura”, frase che è dimenticata dai medici moderni, i quali il più delle volte tendono con le loro terapie anti naturali farmacologiche a sopprimere i sintomi che invece sono spie naturali o difese organiche per incamminarsi verso il ripristino della salute; questi veleni (la parola farmaco significa in greco: veleno) calmano od eccitano i sintomi del disturbo organico, spostando il problema, ma lasciando sempre viva la causa e le concause del disequilibrio, la malattia ed impedendo con l’inquinamento che inevitabilmente il farmaco provoca, le normali funzioni eliminatorie del corpo. Non è certo questa la strada per il recupero della Salute.
Un esempio: tutti i tecnici sanitari sanno che nei bambini, quando le malattie infantili non appaiono con sintomi evidenti, esse hanno maggiori complicanze di quanto non lo siano quando le manifestazioni sono evidenti.
La
febbre è un processo naturale di difesa dell’organismo per poter reagire e guarire; il consigliare per esempio l’uso di farmaci anti epiretici per abbassare la febbre è un grave errore, basterebbe un clistere di acqua per abbassarla immediatamente e con un processo naturale.
In Medicina Biologica o Naturale affermiamo che NON esistono malattie ma MALATI e tutto questo a causa di:
1) della disinformazione voluta e gestita per il controllo delle coscienze oppure dovuta a paradigmi errati, schemi mentali, pregiudizi, Conflitti Spirituali, ecc., o per mancata informazione che di fatto determinano Etica e comportamenti sbagliati.
2) dell’inquinamento iono elettronico atomico che deriva dal punto 1 e 3.
3) dello squilibrio Energo Termico corporeo in grado variabile fra le mucose viscerali e la cute, che viene provocato da: cattive abitudini alimentari, squilibrio sanguigno, linfatico, nervoso, microbico, enzimatico, vitaminico, inquinamento o depauperamento da cibi e di conseguenza intossicazione da minerali carenti od eccedenti intra ed extra cellulari, aria malsana, acqua ed ambiente inquinati, dagli stress, ansie, paure, insicurezze ecc., da farmaci, vaccinazioni, otturazioni dentali fatte da dentisti poco seri con le cosiddette “amalgami”, e dalle interferenze iono atmosferiche indotte dal Sole, Terra, Luna, Astri ecc.
Qualcuno trasalirà leggendo queste affermazioni, ma la biologia che studia i fenomeni della natura come dimostra le interferenze iono atmosferiche, solari, lunari, ecc., nei cicli mestruali femminili, nel mare o per la crescita dei vegetali nel terreno in agricoltura, ugualmente conferma lo stesso processo nei corpi dei viventi per le malattie; esse compaiono SOLAMENTE quando i terreni corporei (es. i liquidi dei corpi viventi) sono energo elettro bio chimicamente preparati, cioè ossidati/ridotti; con alta o bassa resistività; alcalini od acidi; caricati/scaricati elettronicamente; positivi/negativi, caldi/freddi, ed adatti a che i fattori energetici iono atmosferici, Solare, Terrestre, Lunare, ecc., facciano mutare, germogliare, crescere e sviluppare le malattie.
La prova sta anche nelle “influenze” stagionali, nei cicli circa undecennali epidemici e nei bioritmi dei metabolismi che variano a seconda delle influenze della terra, sole, luna, astri ecc., in tutti i corpi dei viventi.
Con la repressione farmacologica del sintomo utilizzata dai moderni medici, consigliati ed educati dalle Università finanziate dalle case farmaceutiche, si entra in un giro vizioso di auto distruzione della vita, con continue proliferazioni anomali in terreni disordinati.
Questi punti (1-2-3) creano il terreno favorevole alla manifestazione od alla proliferazione degli “agenti patogeni” (microbi, tossine virali, prioni ecc.); per cui il vero e serio tecnico tenderà subito al ripristino degli equilibri Termico/Nutrizionali del TERRENO, (disintossicando l’organismo) agendo sui 3 punti fondamentali e solamente dopo aver lavorato su questi, se sarà assolutamente necessario ed in casi estremi, si agirà sul cosiddetto “agente patogeno”, il quale il più delle volte è un agente di vita che parassita da simbiotico il corpo e che per le mutate condizioni del terreno è costretto a modificarsi ovviamente a discapito in parte del terreno ospitante nel quale è inserito, oppure essendo favorita la sua riproduzione dalle modificazioni del terreno egli si moltiplica oltre modo, danneggiando i giusti rapporti necessari al mantenimento della Salute del corpo nel quale vive.
Distruggere i microbi del nostro corpo (flora batterica autoctona) con farmaci è attentare anche alla propria salute.
Non è con la guerra batteriologica che si ottiene la “pace”, cioè la Salute, ma è attraverso la modifica dell’ambiente cioè delle condizioni “sociali” del Terreno, che troveremo la via della Perfetta Salute.
La farmacopea moderna è frutto di una mentalità aggressiva e guerrafondaia per generare dittatura sulla psiche o spirito dell’uomo, infatti essa genera psico dipendenza dal farmaco e dal medico.
Essa è basata sulla guerra batteriologica e non sulla rimozione delle Cause e concause, che determinano l’insorgenza di tutte le malattie.
Questa medicina aggressiva ed invasiva, divide sempre tutto in buoni e cattivi, in “dei” e “diavoli” da esorcizzare, bruciare o distruggere, senza comprendere che tutto è utile a tutto, purché si seguano i giusti rapporti indispensabili ad un buon terreno; infatti la medicina moderna è figlia, cioè è nata dalla divisione dei compiti dei sacerdoti religiosi, che un tempo erano i custodi dei segreti della salute psichica e fisica, ma ormai da qualche migliaio di anni hanno perso il vero sapere; i nuovi sacerdoti, i medici per non confondersi con la casta sacerdotale precedente e parallela, che si vestiva o si veste quasi sempre di nero o di scuro, hanno scelto il camice bianco tipico indumento dei pontefici, dei capi, senza però riscoprire la sapienza antica e profonda che avrebbe loro dato il vero potere: la Conoscenza.
Il vero sacerdote che non ha indumenti di casta ed il medico che insegna la Medicina Biologica, deve saper ricondurre il malato attraverso l’educazione intellettuale alle sue vere Consapevolezze perché egli possa auto guarirsi ritornando all’Etica giusta in sintonia con le leggi che regolano le strutture dei Viventi, riscoprendo i suoi errati comportamenti, i suoi falli o peccati; questo significa quindi pentirsi cioè cambiare vita e così recuperare da solo la Salute per mezzo dell’auto perdono.
Le malattie come abbiamo già più volte affermato, sono la conseguenza dei conflitti Spirituali che “scendono dal cielo dello Spirito” nella ”terra fisiologica” e quando trovano il terreno adatto, prolificano generando il corpo del conflitto, la malattia, ovvero l’azione del male, cioè dell’ignoranza.
Ciò significa che ogni conflitto irrisolto quindi, tende a scendere nel corpo fisico ed a fissarsi nell’organo bersaglio collegato all’archetipo conflittuale.
Gli errori Spirituali fanno compiere al soggetto azioni sbagliate che alterano SEMPRE l’autoregolazione ormonale ed il potere acido/basico (pH) ossido/riducente (rH) e quello dielettrico (rò) di tessuti e cellule, quindi i processi omeostatici si alterano e anche la Termica corporea, producendo moria della flora batterica intestinale, alterazioni Nutrizionali e quindi intossicazione di tutti i liquidi corporei, il terreno.
Lo squilibrio termico/nutrizionale del corpo diviene di fatto una sregolatezza funzionale dell’organismo che si avverte solamente con il malessere leggero o forte che sia.
Lavorare sul ripristino della termica corporea è lavorare sul “terreno” per riportarlo nelle condizioni ottimali dei giusti rapporti nei quali ogni essere vivente simbiotico del corpo, troverà la sua giusta funzione nei giusti rapporti eco biologici per il mantenimento od il ripristino della Perfetta Salute.
Questa tecnica è determinata a ristabilire i giusti rapporti termici del corpo, fra temperatura interna ed esterna, che sono alterati in TUTTI i malati, ripristinato i quali, si normalizzeranno le funzioni di nutrizione e di eliminazione sui quali si basa il processo della VITA, il terreno si normalizzerà e la Salute riprenderà il sopravvento.
Scopo di queste terapie è di combattere contemporaneamente la febbre interna ed il freddo esterno del corpo, rinfrescando l’interno del ventre, delle viscere, riattivando il calore della pelle e ristabilendo di conseguenza i giusti rapporti dei fattori vitali energetici, flora batterica ed enzimatica, minerali e vitamine, fattori vitali, ecc., all’interno del corpo.
La febbre gastro intestinale è sempre una infiammazione delle viscere stomacali ed intestinali, che producono la congestione della mucosa, dei villi intestinali e sopra tutto del Sistema Nervoso Enterico (gastro intestinale) e produce aumento di calore interno, richiamando il sangue dalla periferia del corpo alle viscere.
Questa febbre si origina per reazione nervosa e circolatoria quando l’apparato nervoso è irritato o sottoposto ad un lavoro maggiore (stress cattive digestioni anche se non avvertite).
La febbre esiste quando abbiamo nelle viscere una temperatura superiore ai 36,5’ C; l’aumento della temperatura è la reazione nervosa e circolatoria dei tessuti colpiti; questo aumento di temperatura altera la flora intestinale ed il pH (fattore magnetico), lo rH (fattore elettrico) e lo rò (fattore Resistivo) del corpo, di conseguenza il “terreno corporeo” (le acque i liquidi del corpo) varierà divenendo la base ideale all’insediamento (nascita, proliferazione, mutazione) di qualsiasi microbo o batterio, enzimi, tossine, virus, ecc., a seconda del tipo di ionizzazione ed elettronizzazione delle acque corporee e del tipo di alterazione della flora batterica intestinale; questa alterazione modificherà la funzione della valvola ileo cecale e quelle del Sistema Nervoso Enterico e di tutti gli altri sistemi, ciò sarà la base ideale alla somatizzazione di qualsiasi tipo di malattia.
Questa infiammazione anche termica, è sempre legata ad un aumento della temperatura viscerale, la quale oltre ad alterare la termica locale (dell’intestino e del peritoneo) per conduzione si distribuirà anche lungo tutto il Sistema Nervoso collegato alla parte interessata al processo infiammatorio; essa poi risalirà anche dalla colonna vertebrale attraverso il midollo spinale (inducendo dolori cervicali, dorsali, lombari, sacrali, nella schiena e facendo variare di conseguenza anche l’assetto, la postura) ed andando fino ad infiammare e sovreccitare elettronicamente la parte del cervello corrispondente e variando anche la termica delle cellule neuroniche interessate.
Ricordiamoci sempre che la malattia ossia la mancanza di salute non è opera dell’agente “patogeno” come ci vogliono far credere per “fede” i moderni medici, ma è in TUTTI i casi una anomalia funzionale, prodotta da: febbre gastrointestinale in stato più o meno variabile derivante dall’Etica errata cioè dalla Trasgressione, che prepara il terreno fisiologico adatto alla malattia ovvero al disordine informazionale, termico e di conseguenza microbico della flora batterica sopra tutto intestinale, quello dei minerali e delle vitalie che portano ad una mal funzione del Sistema Nervoso Centrale ed Immunitario.
La febbre interna anche se non avvertibile facilmente alla cute, salvo quando si hanno le mani od i piedi freddi oppure quando si hanno delle parti della pelle fredde o in certi casi si ha una leggerissima alterazione globale termica cutanea, non riscontrabile facilmente con il termometro il quale analizza solamente una piccolissima parte delle cute, altera gli alimenti introdotti, in quanto essa modifica immediatamente la flora batterica intestinale; la febbre viscerale indebolisce e distrugge per denutrizione od intossicazione progressiva le sue vittime, altera e rende incapaci le funzioni di nutrizione e di eliminazione anche dei polmoni in quanto accelera l’attività del cuore che è costretto ad inviare l’onda sanguigna in essi, congestionandone i tessuti e riducendo la loro capacità d’aria; di conseguenza e con il tempo le funzioni del cuore si indeboliscono (perché è costretto a lavorare anormalmente) e nascono facilmente gli “infarti”.
La febbre interna indebolisce anche le funzioni eliminatorie della pelle e produce la cosiddetta anemia, causata dalla deficiente circolazione delle vitalie e del sangue nelle parti periferiche vascolari della cute, aumentando così la congestione delle viscere. Anche il processo fermentativo dell’intestino viene alterato dalla febbre viscerale; a misura che aumenta il calore nell’apparato digerente, si alterano i processi digestivi attuati dalla flora batterica e quelli  metabolici, che generano putrefazioni, fonti di fattori tossici che invece di nutrire avvelenano il sangue infettando ed intossicando il corpo, di conseguenza tutti i valori vitaminici, dei minerali intra ed extra cellulari si modificano, determinando l’insorgere delle disfunzioni in loco e sopra tutto della valvola ileco cecale oltre a quelle del Sistema, Nervoso Enterico, Centrale, Endocrino, Immunitario, ecc., ecco come il malessere appare.
L’agente che realizza il ritorno alla normale Salute è la forza dell’Energia mentale e vitale che possiede il malato stesso, esercitata con la volontà a fare ciò che necessita per ristabilire il benessere.
Ricordiamo che bisogna sempre risalire alle Cause e rimuoverle se vogliamo ottenere risultati duraturi, sopra tutto in materia di Salute.
Questa è l’unica e vera strada che riattiva le funzioni eliminatorie e riordinatrici dell’organismo e permettono al malato di recuperare da solo la Salute.
Il corpo è trattato in questo caso, come una unità indivisibile che ha insito in sé la forza della propria auto guarigione. La febbre è un segno importante che il corpo crea per eliminare l’eccesso termico viscerale e per avviare la via della guarigione. Essa è vivace nel bambino ed attenuata nell’anziano; in ogni caso va favorita ed aiutata ad “esprimersi”, non ostacolandola con farmaci di nessun tipo.
E’ La FEBBRE e NON il microbo od il virus il segno od il sintomo sul quale porre attenzione; la si deve favorire ad uscire dal corpo, non bloccandola o contrastandola, questo in TUTTI gli infermi ed in tutte le malattie. NON esistono malati senza febbre gastrointestinale.
La febbre che giunge alla superficie del corpo E’ CURATIVA perché anche per mezzo della pelle, favorisce la eliminazione delle impurità, cioè le tossine.
Top

EQUILIBRATORE IONICO    (prenotazioni: Apparecchio elettronico per l'Elettrosensibilita')  
Realizzato in tutta sicurezza, con un sistema di collegamento a filtro elettronico protetto e regolabile tra l’organismo da SCARICARE in modo NATURALE e la terra a potenziale negativo, tramite una efficace presa di terra dell’impianto elettrico esistente, che è la soluzione ideale; oppure con un apposito raccordo ad una conduttura dell’acqua, il rubinetto della cucina o del bagno o collegandosi al tubo di mandata del calorifero, controllando che il collegamento faccia una buona massa terra. Accertarsi con sicurezza che la TERRA utilizzata sia efficace, pena il NON FUNZIONAMENTO dell’apparato.
Si informa che per le case costruite in Italia dopo il 1984, è impossibile collegare l’apparato alle condutture dei caloriferi o dell’acqua per scaricare verso massa, in quanto per legge tutte quelle condutture devono essere isolate dalla terra, per cui occorre utilizzare la massa dell’impianto elettrico.
L’apparato è trasportabile ovunque e di facilissimo uso.
Questa apparecchiatura NON utilizza per la scarica elettronica verso massa, nessuna energia esterna a quella del corpo umano, la batteria interna serve solo a far funzionare il filtro elettronico.

Top

FASCIATURE ed IMPACCHI
Ogni tipo di impacco o fasciatura serve per distendere sia i muscoli che gli organi interni, calmare ed alleviare le infiammazioni ed i nervi; sciogliere le tossine ed espellerle attraverso la pelle ed aumentare la circolazione sanguigna, senza forzare il cuore. E’ dimostrato che il caldo UMIDO distende, lenisce e guarisce; il ghiaccio toglie velocemente le infiammazioni sopra tutto quando messo sull’intestino.
Infatti sono raccomandate sopra tutto a tutti coloro che hanno disturbi cardiocircolatori, i quali NON possono effettuare i bagni di vapore, le saune o le frizioni fredde.
In Idroterapia si utilizzano queste applicazioni così: Impacco caldo totale o parziale per riscaldare il corpo o la parte di esso in modo passivo, all’inizio della terapia.
Poi con quello freddo ricoperto da un panno asciutto e da una coperta di lana per il riscaldamento reattivo del corpo. L’impacco caldo lo si può tenere per 1/2 ora o più a 40/45 gradi, poi si passa al freddo, che deve essere tenuto solo per il tempo necessario a raffreddare la cute. Si termina sempre con una breve spugnatura di acqua fredda con aceto di mele. Si preparano come le compresse, con un grande panno che alle volte può essere un lenzuolo od un caftano (
Mantello lungo, con o senza maniche.
Di origine turca, ha influenzato fin dal XII secolo l'abbigliamento maschile. Oggi, in Occidente, il termine viene utilizzato anche per particolari spolverini femminili, lunghi, vaporosi e per capi esterni in lino o seta) intriso di acqua fredda o calda, adidtivate con erbe adatte (si consiglia la propria urina o l’aloe vera); sopra quel panno deve essere messo un panno asciutto e sopra ancora una coperta di lana od un piumino in modo che se la fasciatura è fredda la persona NON prenda freddo.
Alle volte può essere utile mettere una borsa di acqua calda ai piedi.
L’impacco freddo a temperature di 18 gradi circa, si può tenere da un minimo di 1/2 ora fino a 2 ore o più.
Bisogna fare attenzione a che il paziente nonostante l’uso della borsa dell’acqua calda ai piedi, faccia reazione entro 10 minuti dall’inizio dell’impacco freddo.
Se la reazione non interviene, togliere l’impacco e ripetere l’impacco caldo a temperatura superiore e per più tempo. Dopo queste applicazioni rimanere in ambiente non freddo per almeno 1/2 ora e fare una leggera ginnastica.
A tutti coloro che soffrono di dolori cervicali o mali di testa, tonsilliti, mal di gola ecc., oltre a scoprire le cause dei blocchi energetici e le concause intestinali che sempre sono presenti, si consiglia di fasciare il giro collo, con un panno intriso di acqua fredda e tenerlo per alcune ore.
Nei casi in cui vi siano escoriazioni o ferite, l’impacco deve essere preparato con infuso di Coda Cavallina o Equiseto freddo e spargere sulle escoriazioni o le ferite del Fieno Greco in polvere, Aloe vera od orina.
Tutti i panni utilizzati NON DEVONO ESSERE SINTETICI e devono essere TUTTI tessuti con prodotti naturali, questo vale per TUTTE le tecniche della Medicina Biologica. Vedi anche
Bagni e Docce.
Top

FRIZIONI della PELLE  (aumenta le difese immunitarie)
Normalmente sono Fredde, ma si possono praticare anche Calde in determinati casi; la frizione fredda si può effettuare in qualsiasi ora della giornata, dopo mangiato favorirà le digestioni. Può esser effettuata con acqua di rubinetto, con la propria urina o con acqua aditivata con aloe vera. Quando vi e' febbre anche alta DEVONO essere effettuate ad intervalli di 1 ora facendo reazione calda a letto ben coperti dopo ogni frizione.
Meglio e' utilizzare, per gli adulti, l'acqua fredda del frigo. Nei bambini in genere bastano 4 frizioni   fredde, negli adulti insistere fino a scomparsa della febbre, che in genere scopare dopo 7 frizioni fredde.
Si consiglia sopra tutto l’applicazione alla mattina appena alzati perché tonifica ed alla sera perché rilassa.
Prendete un guanto di corda (crine), se siete in campagna usate le ortiche, fregate tutta la pelle con il guanto o le ortiche in modo da costringere il sangue a venire dalle viscere alla periferia del corpo in modo da vedere la pelle arrossata; se non potete orticarvi fate una leggera ginnastica.
Quando siete accaldati ed avete la pelle congestionata, (potete ottenere quasi lo stesso effetto picchiettandovi la cute con le mani), in un ambiente almeno a 18 gradi, bagnate un asciugamano di acqua fredda, la più fredda possibile; in estate aggiungete dei cubetti di ghiaccio all’acqua fredda.
Appoggiate sul viso il panno e passate fregando, dall’alto verso il basso cominciando da sinistra o da destra e poi sul lato opposto. Appoggiate l’asciugamano e fregate sul lato destro o sinistro del petto facendolo scorrere su tutta la cute, fino alla punta del piede.
Analoga operazione da effettuarsi sul lato opposto del corpo. Poi passate dal centro del petto fino alle estremità inferiori.
Stessa operazione sulla parte dorsale del corpo e sulle gambe.
Si termina la frizione fredda, appoggiando i piedi sull’asciugamano bagnato, preventivamente appoggiato a terra.
Vestirsi senza asciugarsi,
CURANDO la REAZIONE CALDA con esercizio fisico leggero.
Oppure e sopra tutto se vi è stato febbrile in atto, (non importa quale gradazione di febbre abbiate) ritornando a coricarsi a letto ben coperti ed eventualmente con una bolla calda ai piedi attendere la reazione calda.
Si ottengono ottimi risultati con queste frizioni fredde, sopra tutto quando si ha la febbre;
6 od 8 frizioni al giorno sfebbrano un malato adulto; nei bambini bastano 4 frizioni.
Si debbono fare le frizioni fredde alternate a reazioni di caldo, NON prima di 1 ora, l’una dall’altra.
Negli stati febbrili si ricorda di effettuare precedentemente un clistere di acqua tiepida; la frizione la si può fare solo dopo 1 ora e mezza dal clistere.
Per le donne si consiglia di interrompere le applicazioni il primo giorno delle mestruazioni e di riprendere alla fine del ciclo. Utilissime sono le frizioni secche effettuate sotto la pianta dei piedi, tutti i giorni, con una spazzola di saggina.

Come aumentare la risposta del Sistema immunitario e quindi le difese, in modo naturale ?
Con le Frizioni sulla pelle.
Cellule di Langerhans e reazioni immunitarie: Attenuano la risposta della pelle alle infezioni e all'infiammazione.

Alcuni ricercatori della Scuola di Medicina dell'Università di Yale hanno scoperto che le cellule di Langerhans nella pelle, che finora si riteneva avvertissero il sistema immunitario della presenza di patogeni, smorzano invece la reazione della pelle alle infezioni e all'infiammazione. La scoperta potrebbe consentire di comprendere meglio i meccanismi alla base di molti disturbi della pelle, come la psoriasi, il lupus e alcuni tipi di tumore.
Lo studio è stato pubblicato sul numero del 15 dicembre della rivista "Immunity".
Le cellule dendritiche si trovano ovunque nel corpo e sono estremamente efficienti nell'avvisare il sistema immunitario della presenza di patogeni e di altri materiali estranei.
Le cellule di Langerhans sono cellule dendritiche situate nella pelle, ovvero in un'importante barriera per le infezioni, e generalmente si riteneva che servissero soltanto a dare l'allarme al sistema immunitario.
Daniel H. Kaplan, Mark J. Shlomchik e colleghi hanno usato tecniche transgeniche per sviluppare un modello di topo privo di cellule di Langerhans nella pelle.
Stimolando l'epidermide degli animali per creare un'ipersensibilità simile alla reazione all'edera velenosa, i ricercatori si attendevano che i topi privi di cellule di Langerhans presentassero una risposta immunitaria ridotta.
Invece, anziché un calo della risposta immunitaria, ne hanno osservato un incremento significativo e riproducibile. "Le cellule di Langerhans - conclude Kaplan - non sono necessarie per generare la risposta immunitaria nella pelle, ma la possono regolare e smorzare quando non è necessaria".
Fonte: Le Scienze (18/12/2005)
Commento NdR: frizionare la pelle per aumentare le difese immunitarie e' una vecchissima tecnica della Medicina Naturale
Top
 
FOMENTAZIONI    vedi Compresse o Cataplasmi
Top

FUMIGAZIONI
Utilizzazione di vapori o fumi contenenti i principi attivi di una pianta. Con il fumo di certi vegetali che bruciano lentamente si possono fare le fumigazioni.
L'esposizione al fumo prodotto dalla combustione di sostanze aromatiche ha origine in epoche remote, quando la fumigazione era un fondamentale rituale quotidiano. Per i nostri antenati, presso le civiltà antiche, le fumigazioni venivano praticate a fini sacri, per inviare messaggi al cielo, come vettori delle orazioni rivolte agli dei, e ancora oggi costituiscono un supporto per la preghiera e la meditazione in tutti i maggiori culti religiosi.
Nei paesi orientali questo patrimonio di cultura continua a vivere, ma sono rimasti in pochi a possedere una profonda conoscenza riguardo alle fumigazioni, all'esistenza di molteplici essenze aromatiche e ai loro principi attivi.
L'esecuzione della fumigazione è un'esperienza diretta ed è alla base della moderna aromaterapia e della profumeria.
Nel caso per esempio di sinusiti e raffreddori persistenti o di otiti, si consiglia di far bollire una pentola di acqua, poi spegnere ed aggiungere all’acqua 1 cucchiaio di Bicarbonato di sodio ed aspirare ed inalare senza ustionarsi le mucose nasali per un periodo di 15 minuti circa; il vapore combinato che ne nasce, scaricherà molto bene le vie respiratorie interessate. Anche qualche goccia della vostra orina risolverà il problema.
Oppure preparare il prodotto contenente i principi attivi, ben caldo ma non oltre gli 80 gradi, in un recipiente che si appoggerà sul tavolo.
Prendete un panno pesante e appoggiatelo sulla testa, in modo che copra bene la testa ed il recipiente e respirate i vapori esalati.

Top
 
GALLEGGIAMENTO   
Terapia del galleggiamento. Antica tecnica di idroterapia naturale con acqua di mare aditivata con sale del Mar Morto (Medio Oriente).
Ai giorni nostri questa tecnica è molto in voga come moda nei paesi come l’Australia, gli Stati Uniti ed ora anche in Italia alcuni centri hanno installato vasche speciali per il galleggiamento. Questa terapia consiste nel rimanere in una vasca di acqua tiepida a temperatura corporea ad alta densità salina in un contenitore chiuso ed insonorizzato; alcuni contenitori sono al buio altri no, altri ancora utilizzano della musica.
Scopo della terapia è che se la mente ed il corpo non sono impegnati ad affrontare gli stimoli e le sensazioni normali, si producono forti sensazioni di calma e di creatività e le capacità di guarigione auto naturali sono potenziate; inoltre riattiva tutta la circolazione sanguigna periferica.

Top
 
GARGARISMI   
Preparati liquidi per risciacquare la bocca, le mucose interne e le tonsille.
Il prodotto utilizzato NON deve essere MAI INGERITO, serve solo a sciacquare l’interno della bocca.
La temperatura può essere calda o fredda.

Top

IDRO COLON Terapia
Top

IMPACCHI    vedi Fasciature
Top
 
IMPIASTRI  (o empiastro), forma farmaceutica per uso esterno consistente in un impasto solido, con un punto di fusione sufficientemente basso, tale da rammollire senza sciogliersi al contatto del corpo umano, e dotato di notevole potere adesivo. Normalmente si usa spalmato su supporti di tela o di plastica spesso bucherellata, per far respirare la pelle su cui aderisce (cerotto medicato).

In genere contiene resina, grassi o cera; è un prodotto semi solido da modellare sulla parte del corpo dove deve essere applicato. Vedi anche Cataplasmi.
Top

INALAZIONI   
Assomigliano alle Fumigazioni, servono a far respirare alla persona dei vapori con i principi attivi delle sostanze che si desiderano inalare; esistono delle apparecchiature elettriche da tenere nelle stanze da letto, che servono ad ottenere la temperatura adatta per dissolvere in fumi le sostanze introdotte per l’inalazione attraverso le vie respiratorie.
La propria
urina è un ottimo prodotto da inalare per decongestionare tutte le mucose nasali. Vedi anche Fumigazioni.
Top

IRRIGAZIONI   
Sono l’introduzione di liquidi nelle cavità del corpo: ano, vagina, orecchie, naso. Possono essere fredde o calde a seconda delle funzioni da ottenere. Il liquido è introdotto con perette, cannule, siringhe, recipiente tipo Enteroclisma, nelle cavità.
Generalmente si tratta di acqua additivata con, aloe vera, urina o con un decotti od infusi di erbe, oppure per le infiammazioni vaginali, oltre a curare la causa intestinale che sempre genera tali problematiche; è utile fare irrigazioni vaginali quotidiane con acqua ed un cucchiaino di bicarbonato di sodio sciolto in essa.
Per le orecchie si usa in genere una grossa siringa, che però deve essere usata con molta cautela e da un tecnico, perché come si è già più volte riscontrato, si può ledere il timpano fino a bucarlo, con conseguenze che si trascinano per tutta la vita. Vedi anche
Docce e Bagni.
Top
 
LAVAGGIO del SANGUE per MEZZO del VAPORE    vedi Bagni di Vapore
Top
 
LINIMENTO   
Olio medicinale che si applica sulla parte malata; esso è un miscuglio eterogeneo che alle volte contiene invece dell’olio, alcool.
Normalmente viene usato per frizioni locali sulla pelle per alleviare dolore od infiammazione.
Può essere usato caldo o freddo a seconda dei casi.

Top
 
LOZIONE 
Liquido utilizzato per lavare rapidamente la pelle nei punti irritati oppure per il cuoio capelluto. Si usa normalmente garza, cotone idrofilo, o un panno morbido di cotone per pulire le parti interessate.

Top

MACERATI   
Sono prodotti che richiedono molto tempo di preparazione, almeno 15 giorni.
Le erbe, fiori, cortecce, rametti, ecc., vanno messi nel recipiente, che dovrà essere in genere di terra cotta, come per gli infusi.
Si metteranno i prodotti in acqua fredda, con un coperchio e si lascerà riposare (macerare) al fresco, ma non nel frigo, per una notte o alle volte per giorni o settimane.
Si possono macerare i prodotti anche in olio, alcool, vino, sempre comunque a freddo.
Per ottenere una macerazione più veloce si consiglia di triturare il prodotto prima di immetterlo nel liquido per la macerazione. Utilizzare il liquido come gli altri prodotti erboristici.

Top
 
MASSAGGI   
Tecnica antichissima derivante dalle palpazioni, carezze, toccamenti, effettuati sul corpo o parte di esso, con maggiore continuità, pressione, per mezzo delle mani proprie o di terzi.
Normalmente si effettua con degli oli o comunque con prodotti che fanno scivolare le mani sulla pelle.
Il corpo non dovrebbe essere massaggiato a secco, perché potrebbe causare pruriti, dolori, salvo il caso di sfioramenti, massaggi leggeri o digitopressione (puntuale), inoltre l’olio utilizzato tende ad eliminare la secchezza della pelle lubrificando i tessuti, con conseguente ritardo dell’invecchiamento tessutale.
Gli oli più utilizzati sono: oliva, senape, sesamo, mandorle, cocco, sandalo, noce, per citare i più noti; esistono anche misture di oli preconfezionati, ma in genere sono cari.
Per massoterapia Ayurvedica, Shiatsu, Do-in, Lavaggio Energetico  vedi: daniela.vanoli@fastwebnet.it (Milano e provincia)

Top

PEDILUVI - MANILUVI   
Bagni alle estremità od alle mani; in appositi contenitori, si introduce il preparato di erbe con aggiunta di acqua calda o fredda (con orina od aloe vera) a seconda dei casi.
Buona norma è l’utilizzo di due contenitori uno per il caldo l’altro per il freddo.
Una volta controllata la temperatura dei piedi o delle mani, si inizierà se i piedi o le mani sono caldi, con il freddo e viceversa; in genere bastano 5 minuti nel caldo a 45 gradi e 30 secondi o 1 minuto nel freddo.
Tutti questi bagni sono da effettuarsi per un periodo minimo di 14 giorni. Per le donne in caso di ritardo del ciclo, si consiglia l’uso di questi bagni caldo/freddi con l’aggiunta nel caldo, di senape in polvere nella dose di un pugno per 10 litri di acqua; quando si effettuano i maniluvi, si intende che nell’acqua calda e fredda bisogna inserire anche gli avambracci.
Questi bagni hanno potenti azioni riflesse Spirituali o Psichiche, in quanto nei piedi e nelle mani, sono riflessi per mezzo del sistema nervoso, tutti gli organi del corpo i quali vengono potentemente stimolati dagli shock termici e ionici, inducendo così per azione riflessa il movimento ed il riordino Spirituale o Psichico.
Da questa tecnica infatti provengono le pratiche religiose tipo: lavanda dei piedi, abluzioni alle mani ecc., tipiche di tante religioni della terra. Vedi anche
Bagni.
Top
 
PROGRAMMA di PURIFICAZIONE per 7 GIORNI   
vedi Enteroclismi  Idro Colon Terapia  +  Digiuni + Disintossicazione
Top
 
ROLFING 

Metodo creato dalla dr. Ida Rolf per migliorare l'allineamento del corpo umano nello spazio e in relazione alla forza di gravità. Si attua  normalmente in cicli di varie sedute, che consistono nella manipolazione del tessuto connettivo. Questo tecnica permette di sentirsi più elastici, sciolti e leggeri in breve tempo.
Il Rolfing è un metodo di lavoro corporeo che mira a stabilire armonia ed equilibrio nella struttura corporea, attraverso il tocco e l'educazione al movimento. Detiene una posizione di rilievo tra le discipline olistiche.
Questo metodo parte dal presupposto che esiste correlazione tra forza di gravità e funzionamento armonico del corpo umano. Tutto ciò è possibile grazie alla plasticità del tessuto connettivo che permette al corpo di cambiare forma. Attraverso un tocco sensibile e deciso, il Rolfer agisce per liberare il corpo dalle sue restrizioni e riallineare la postura correttamente rispetto al campo di gravità, rendendola al contempo più armonica ed equilibrata.
Il cosiddetto Massaggio Rolfing è uno dei metodi più adatti ed efficaci per migliorare la postura attraverso un training che si sviluppa in circa 10 sedute; ciascuna di queste comprende una parte dedicata alla manipolazione delle mio-fasce, quel particolare tessuto che riveste i muscoli, per mezzo di un massaggio lento e profondo ed una parte di rieducazione posturale che mira a stabilire armonia ed equilibrio nella struttura corporea.
Top

SANGUISUGHE   
La sanguisuga è un animale lungo poco più di un centimetro a forma filiforme e vive negli stagni a fondo argilloso in acque tranquille e ricche di vegetazione; non vive nell’acqua ma nell’umido della vegetazione dello stagno; non può sopravvivere all’asciutto, ma solo nell’umidità; è provvista di 2 ventose che usa per aderire sul corpo degli altri animali, mentre ne aspira il sangue per mezzo di una faringe muscolosa; la specie più nota allevata per lo scopo è la “Hirudo medicinalis” ed è allevata nel Galles, esse vengono nutrite con il sangue dei bovini macellati ed avvolte in panni umidi vengono messe in sacchetti contenente del brecciame di protezione per garantire l’opportuna circolazione di aria ed indi trasportate a destinazione in pacchetti fino a 1000 animali per consegna; NON presentano effetti collaterali, anche se l’applicazione dura per più giorni;
Bibliografia:
Title: Leech therapy for complicated varicose veins. Author: Bapat RD; Acharya BS; Juvekar S; Dahanukar SA Address: Department of General Surgery, Therapeutics & Ayurveda Research Centre, Seth G.S. Medical College, Mumbai.
Title: Leech therapy in the management of acute venous congestion of an infant's lower limb. Author: Weinfeld AB; Kattash M; Grifka R; Friedman JD Address: Division of Plastic Surgery, Baylor College of Medicine, Houston, Texas 77030, USA.
Title: The failing flap in facial plastic and reconstructive surgery: role of the medicinal leech. Author: Utley DS; Koch RJ; Goode RL Address: Division of Otolaryngology/Head and Neck Surgery, Facial Plastic and Reconstructive Surgery, Stanford University Medical Center, Palo Alto Veterans Administration Health Care System, California 94305-5328, USA.
Title: Penile replantation using the leech Hirudo medicinalis. Author: Pantuck AJ; Lobis MR; Ciocca R; Weiss RE; Address: Division of Urologic, University of Medicine and Dentistry of New Jersey, Robert Wood Johnson Medical School, New Brunswick 08903, USA.
Top

SAUNA - Sauna Finlandese 
Bagno di caldo secco; la Sauna è un ottimo bagno di caldo che aiuta molto la disintossicazione dell’organismo, anche se dovrebbe essere effettuata solo a certe latitudini.
Dopo qualche minuto (10’) nella sauna si incomincia la sudorazione anche se non si avverte nulla in quanto il caldo secco fa evaporare il primo sudore.
Il sudore non è solo acqua ma contiene anche elettroliti, acido lattico, aminoacidi, acido urico ed altre sostanze la cui eliminazione a seconda dei casi, può essere considerata più o meno positiva, oltre ai fattori tossici che comunque devono essere eliminati.
Ricerche scientifiche hanno dimostrato che la Sauna ed il Bagno turco, hanno il potere di variare la composizione del sangue, per esempio il numero dei globuli bianchi aumenta e rimane elevato per più giorni, con un chiaro beneficio per il sistema immunitario.
Ecco perché queste tecniche si chiamano anche “Lavaggio del Sangue”.
La circolazione sanguigna migliora considerevolmente e sopra tutto a livello coronarico.
Negli ipertesi la pressione sanguigna tende ad abbassarsi. Si raccomanda comunque una visita medica ed un elettrocardiogramma, prima di iniziare una terapia a base di Sauna o Bagno Turco.
Grande beneficio si ottiene sul sistema nervoso e si modificano favorevolmente i metabolismi corporei ed i meccanismi ormonali; queste 2 tecniche sono ottime contro le “depressioni” o gli “esaurimenti nervosi” se inserite in un programma di alimentazione naturale, integratori per il ripristino della flora batterica intestinale, Fermenti Lattici multi batterici, Fior di Zolfo, Propolis, Pappa reale, Gin Seng ed altri prodotti necessari, controllando con test Kinesiologici, Bio elettronici, Mineralogramma, Tumtu, Metaltest, ecc.
Può essere utile mettere nella sauna un pentolino di acqua nel quale inseriremo degli ingredienti che generano profumi od essenze varie a seconda dei casi.
La Sauna per essere efficace deve essere praticata almeno 2 volte alla settimana e per 1 ora di applicazione, controbilanciandola con alternate docce fredde, frizioni fredde od immersioni in acqua fredda, almeno ogni 1/4 d’ora. Si terminerà con il freddo coricandosi o facendo piscina o leggera ginnastica e bevendo acqua od infusi fra una doccia e l’altra ed alla fine.
Tutti i disturbi renali e digestivi traggono enormi vantaggi da queste tecniche naturali.
Alcune raccomandazioni per queste tecniche: Scegliere l’orario più adatto e non avere fretta.
Lo stomaco non deve essere vuoto né pieno. Bere una tisana tiepido/calda prima di entrare.
Liberare prima intestini e vescica. Evitare costumi da bagno sintetici, meglio nudi.
Fare doccia e lavarsi i capelli prima di entrare.
Meglio stare sdraiati nella sauna e nel turco. Respirazione lenta mai forzata.
Assicurarsi di non sudare più quando si esce all’aperto. Dopo queste tecniche possono essere utili terapie collaterali tipo idro massaggio, massaggi, ginnastica, sport, solarium.
Attenzione: I cardiopatici e coloro che hanno problemi di circolazione sanguigna devono evitarla.
Vedi anche
Bagni di Vapore.
Top

La SAUNA ad INFRAROSSI: BENEFICI e VANTAGGI
Esistono varie tipologie di saune: Sauna ad infrarossi e la Sauna svedese. Quella svedese è di più vecchia concezione e basa i suoi benefici sull'umidità ambientale sprigionata dal vapore, questo principio però comporta alcuni problemi, come la facile trasmissione batterica, l'irritazione delle vie aeree specialmente nelle persone allergiche ed asmatiche, la mancanza di effetti sui problemi muscolo-articolari che con la presenza di umidità possono aggravarsi, il fastidio di docce fredde continue per 'lavare' via il vapore acqueo che si deposita sull'epidermide e molto altro.
La permanenza al calore per motivi rigeneranti è praticata fin dell'antichità fruttando le risorse naturali presenti in alcuni luoghi... Ora esiste la possibilità di ricreare questo particolare calore in modo artificiale e completamente sicuro con la sauna.
Una sauna consiste in un ambiente isolato dal mondo esterno, in cui si passa, nella arco della seduta, un periodo di completo relax finalizzato alla purificazione del corpo. Infatti la sauna, pur essendo una sorta di attività passiva, possiede moltissime proprietà terapeutiche. Quando il nostro corpo viene sottoposto ad una temperatura superiore rispetto al ambiente circostante, si innescano importanti meccanismi di autoregolazione quali: un'intensa sudorazione indicata per combattere la ritenzione idrica, l'aumento del fattore metabolico che comporta marcato incremento dell'utilizzo dei grassi corporei, l'espulsione di molte tossine sottocutanee, una marcata riduzione della pressione a fine seduta dovuta all'espulsione di liquidi, una pelle sempre pulita ed elastica partendo dall'interno senza ricorrere a prodotti cosmetici, un grosso effetto su tutti i tipi di problemi articolari dovuto al calore(molto maggiore nelle saune ad infrarossi) e per ultimo ma non per importanza un effetto dimagrante che amplifica i risultati della dieta e dell'allenamento.
Negli ultimi anni si è diffuso un nuovo tipo di tecnologia nelle saune, quelle ad infrarossi (IR), le quali basano il loro principio di riscaldamento ambientale su particolari lampade ad infrarossi appunto distribuite in vari punti della camera per garantire una diffusione del calore omogenea, tale tecnologia permette l'uso di un calore "secco" che evita tutti i problemi derivanti dal vapore acqueo, con notevoli benefici come: sudorazione reale e continua per tutto l'arco della seduta visto che non esistono interruzioni tecniche (le docce) e l'umidità cutanea è derivata completamente dal sudore corporeo, proprietà dimagranti elevate legate al maggior flusso di sudorazione, grande incremento del metabolismo basale, marcata attività di utilizzo dei grassi corporei, attività anti cellulite e ritenzione idrica per via dell'elevata perdita di liquidi, incredibile pulizia e tonificazione cutanea, possibilità di effettuare il trattamento anche per chi soffre di asma o allergie per via dell'ambiente completamente asciutto e asettico, proprietà terapeutiche rivolte a patologie articolari e muscolari dovute al calore asciutto delle lampade ad infrarossi e ovviamente un marcata attività dimagrante se abbinata ad attività sportiva e dieta.
Fare molta attenzione in qualunque tipo di sauna è se il soggetto soffre di bassa pressione arteriosa, in questo caso il trattamento è sconsigliato !
Comunque è consigliato un parere medico prima di iniziare la seduta se esistono problemi di salute particolari.
Top

SHIATSU
Il termine "Schiatsu", composto dal vocabolo "shi" che in Giapponese significa dita e dalla parola "atsu" che vuol dire pressione.
Lo shiatsu è una terapia manuale elaborata empiricamente da Tokujiro NamiKoschi nei primi del Novecento. Esso è una tecnica di riequilibrio energetico del corpo diffusa in Giappone sin dal VI secolo.
Esso affonda le sue radici nelle forme di manipolazione e massaggio tradizionali cinesi, come l' am-ma, l' an-fa, il tui-na.
Fu invece Schizuto Masunaga, allievo di NamiKoschi a notare che i punti dei meridiani erano gli stessi dell'agopuntura. L'intuizione di Masunaga portò lo shiatsu alla scuola YoKai da lui fondata.
Da un punto di vista energetico orientale, il corpo è il risultato di una forza vitale (chiamata KI) che funge da collegamento tra tutti i tessuti e gli organi del corpo; poichè il KI (QI) rappresenta l'essenza della vita questa struttura energetica cessa di esistere alla morte della persona.
Nella medicina orientale, l'agopuntura e lo schiatsu ha come obiettivo il far fluire del KI in tutto il corpo in maniera equilibrata attraverso i Meridiani (Nadi). I meridiani sono canali che trasportano l'energia del corpo, lungo ciascun meridiano vi sono diversi punti, chiamati "tsubo", sono delle aperture che permettono all'energia di entrare e uscire dal meridiano stesso.
Oltre i dodici meridiani, vi sono altri due meridiani fondamentali detti:(vaso governatore e del concepimento). Anche i cibi sono classificati in alimenti "Yin e Yang".
Top

SOLUZIONE    Preparazione liquida nella quale sono disciolti i principi attivi della pianta.
Il solvente può essere acqua, alcool, etere, olio, ecc.; in genere si utilizzano con il contagocce ed in minime quantità.

Top
 
SPUGNATURE   vedi anche Frizioni e/o  Compresse
Anche se si tratta di una delle applicazioni più moderate dell'idroterapia, il suo uso corretto permette di ottenere dei risultati notevoli e di curare così diversi disturbi. Per spugnatura si intende lo strofinamento di una parte della superficie corporea con una pezza umida, ovvero immersa nell'acqua fredda e poi strizzata.
Utilizzate una bacinella piena di acqua fredda (12-18°C) e una pezza ruvida o a trama grossa, ripiegata diverse volte, la quale verrà bagnata tutte le volte che sarà necessario per evitare che si riscaldi con il calore trasmesso dal corpo del paziente o dalla mano di chi la applica...se la pezza si riscalda l'effetto terapeutico provocato dall'acqua fredda va perso.
Come per tutte le altre applicazioni di acqua fredda, vale il principio per cui il corpo deve essere caldo prima di intervenire, e deve riscaldarsi come reazione a essa.
Per questo che le spugnature andrebbero fatte la mattina approfittando del fatto che il corpo è ancora caldo grazie al calore diffuso e mantenuto dal letto. Verranno fatte rapidamente riparando o coprendo con il pigiama e le coperte ogni parte del corpo dopo averla lavata, evitando che si raffreddi.
Top

TISANE  vedi Tisane e Decotti 
Top

UNGUENTI 
Medicamento in cui la sostanza medicinale viene incorporata in un miscuglio untuoso, a base di grassi; si spalma sulla cute o sui capelli e si stende su bende o simili, che si applicano sulla parte malata.
Si preparano mescolando i principi attivi in elementi oleosi; possono essere utilizzati in auricolo terapia, reflesso terapia, osteopatia, kinesiologia e massoterapia, ecc.

Top
 

VOMITO  
Cura del Vomito volontario; essa è molto praticata in India, poco conosciuta dagli occidentali, che in genere tendono a sorridere sulla tecnica, specie se medici.
Buon metodo per combattere l’obesità, l’indigestione cronica, febbre, diarrea, avvelenamento alimentare, asma, raffreddori cronici, nausea, poliuria, malattie cutanee, anemia, edemi.
Controindicazioni: gravidanza, ernie iatali, ulcera gastrica, stanchezza, bambini piccoli, disturbi cardiaci, periodo mestruale.
Si pratica in questo modo: per 1 o 3 o 7 giorni consecutivi al cambio di stagione; a titolo curativo una volta alla settimana fino alla scomparsa del sintomo.
Al mattino a digiuno, bere acqua salata tiepida nella quale si aggiunge un poco di miele e di polvere di liquirizia.
Si beve circa 1 litro in posizione accovacciata e quando sopravviene la nausea, rigettare introducendo un dito in  bocca, premendo la lingua, in fondo. Quindi riposare. Il giorno dopo fare un clistere.
Alimentazione leggera a base di riso bollito bevendo la sua acqua od altri cereali e verdure crude o cotte.

Top
 
ZAPPER
Nome di una apparecchiatura elettronica che emette a basse tensioni (circa 7-9 volt) delle frequenze (microbiocide) adatte a distruggere i parassiti che circolano nell’organismo (circa 170 varietà) e che sono creati nell’intestino od introdotti attraverso ciò che entra dalla bocca; essi passando dalla barriera osmotica intestinale, per mezzo del sangue vengono veicolati in tutto l’organismo andando ad annidarsi a seconda della specie, nei punti deboli del corpo.

Top

"Questo sito WEB vi informa", Non siamo responsabili della correttezza e/o della solvibilità degli inserzionisti del ns. Network.
 Webmaster  - Vietata la copia anche parziale dei contenuti, se non viene citata la fonte - All rights reserved - Publisher DataBit s.a.