Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


FALLIMENTO della MEDICINA UFFICIALE negli USA e nel mondo !
La descrizione del meccanismo che nel secolo scorso permise ai grossi capitali finanziari dei Rothschild, di impadronirsi
dell’intero sistema medico americano
  e non solo, attraverso il controllo dell’insegnamento universitario,
i Rockefeller (legati ai Rothschild), amavano chiamarla filantropia efficiente”, e' qui in questa pagina,  ben descritto.
QUESTI I VERI PADRONI del MONDO

Da settembre 2013, in tutta l’UE (Unione Europea), sul foglietto illustrativo (bugiardino) di determinati medicinali
farà la sua apparizione un triangolo capovolto.
Un contrassegno che segnala a pazienti ed operatori sanitari quei farmaci per i quali i consumatori
sono caldamente invitati a segnalare agli operatori nazionali, eventuali effetti collaterali inattesi.
In gergo tecnico, le medicine sottoposte a monitoraggio addizionale.
Si tratta di tutte le confezioni autorizzate dopo il 1° gennaio 2011 che contengono una nuova sostanza attiva; vaccini o prodotti derivati dal plasma di origine biologica; i medicamenti per i quali sono necessarie determinate informazioni supplementari nella fase successiva alla messa in commercio, o la cui autorizzazione è subordinata al rispetto di determinate condizioni o restrizioni per un impiego sicuro ed efficace.- vedi: PDF del comunicato stampa Commissione Europea

Aziende farmaceutiche e pubblicazioni scientifiche; corruzione e giro d’interesse ?...SI !
 

La popolazione statunitense (USA) è ben lungi dall'avere il miglior sistema sanitario al mondo.
 
In un recente confronto tra 13 paesi, gli Stati Uniti si classificano mediamente al 12mo posto (il secondo dal fondo) per i 16 indicatori della salute a disposizione.
I paesi, nell'ordine del loro punteggio medio sugli indicatori (con il migliore al primo posto), sono: Giappone, Svezia, Canada, Francia, Australia, Spagna, Finlandia, Olanda, Gran Bretagna, Danimarca, Belgio, USA e Germania (e l'Italia ? n.d.r.).
Le stime statunitensi sugli effetti avversi che avvengono a causa di danni iatrogeni non associati ad errori riconoscibili includono: 225.000 morti all'anno per cause iatrogene.
Va fatto notare che molti dei dati derivano da studi sui pazienti ricoverati, e che queste stime sono soltanto per le morti e non comprendono gli effetti avversi che procurano invalidità e disturbi.
Se si utilizzassero le stime più alte, le morti dovute a cause iatrogene oscillerebbero tra 230.000 e 284.000 all'anno.
In ogni caso, 225.000 morti all'anno per cause iatrogene costituisce la terza maggiore causa di morte negli Stati Uniti, dopo le malattie cardiache ed il cancro.
(Fonte JAMA 284, 26 Luglio 2000  )

"L'industria farmaceutica è grande e potente come l'industria delle armi. Con la differenza che la guerra finisce. La malattia, no, finché c'è qualcuno che la tiene in vita" (By Hans Ruesch)  ....magari con i Vaccini

"Noi medici siamo plagiati, fin dall'inizio, dagli insegnamenti universitari che ci vengono propinati da un manipolo di "professori" che hanno il solo interesse di lasciarci nell'ignoranza sulla vera origine delle malattie. Alcuni di noi, alla fine, raggiungono la consapevolezza e mettono in moto delle grosse energie che provocano reazioni positive nel Tutto."
By  Dott. Giuseppe De Pace (medico ortopedico ospedaliero)

Ex VICEPRESIDENTE PFIZER - dr. Peter Rost afferma su: "il malaffare farmaceutico"
"Le università, le istituzioni sanitarie e tutti coloro che ho incontrato quand'ero a capo di una casa farmaceutica, tutti vogliono soldi.
Nessuno ha soldi e tutti ne hanno bisogno. Il governo non ha soldi, le università non ne hanno.
Le uniche coi soldi, sono le grandi multinazionali e loro ne hanno tanto, e lo usano per esercitare influenza.
Il modo in cui viene fatto è il seguente: dai a queste istituzioni e organizzazioni delle donazioni per ricerche contro il cancro, per sviluppare insieme delle ricerche, sviluppi delle amicizie, ti assicuri che queste istituzioni siano in debito con te, e paghi i professori, i ricercatori e dottori direttamente o come Speaker, li fai andare in giro per il paese per parlare a conferenze, li paghi 1.000, 2.000 dollari al giorno, a volte di più...".
-
vedi video intervista su : http://www.infoautismo.it/radioautismo.org/watch.php?vid=39bdbae70
vedi: Corruzione + Falsa medicina

Studio Usa, i pazienti muoiono di meno se curati da medici formatisi all'estero (2017)
Gli assistiti Medicare, ricoverati in ospedale e trattati da internisti laureati fuori dagli Stati Uniti, hanno una mortalità a 30 giorni più bassa rispetto ai coetanei curati da chi ha frequentato università nordamericane, secondo i risultati di uno studio pubblicato sul British Medical Journal.
«I medici laureati in paesi come Cina, Egitto, India, Messico, Nigeria, Pakistan, Filippine e Siria vengono spesso percepiti come meno competenti dal punti di vita professionale rispetto ai colleghi che hanno frequentato le scuole di medicina statunitensi» esordisce Yusuke Tsugawa, della TH Chan School of Public Health di Harvard, che assieme ai colleghi ha svolto uno studio osservazionale sui beneficiari Medicare, ricoverati in ospedale per confrontare la qualità delle cure prestate da internisti laureati all'estero o negli Stati Uniti. I marcatori di efficacia erano la mortalità a 30 giorni (endpoint primario), il tasso di riammissione a 30 giorni e i costi delle cure. I risultati ottenuti sono stati normalizzati sia per le caratteristiche del paziente come età, genere, etnia, diagnosi e reddito, sia per quelle del medico (età, genere e numero di pazienti trattati).

A conti fatti i ricercatori hanno scoperto che il 44,3% dei 44.227 internisti che lavorano negli Stati Uniti è laureato in facoltà di medicina estere. «I medici stranieri sono lievemente più giovani dei laureati in USA - 46,1 contro 47,9 anni - e hanno maggiori probabilità di curare persone di etnia non caucasica assistite da Medicaid e con un reddito medio familiare basso» dice l'autore. «Inoltre, i pazienti curati dai medici laureati all'estero avevano un numero maggiore di comorbilità croniche tra cui insufficienza cardiaca congestizia, malattia polmonare cronica ostruttiva e diabete» riprende Tsugawa, precisando che i soggetti curati dai laureati stranieri avevano una minore mortalità: 11,2% contro 11,6%. «Secondo i nostri calcoli, una differenza di rischio di 0,4 punti percentuali significa che, se la qualità delle cure fosse equivalente nei due gruppi di medici, si potrebbe salvare un paziente in più ogni 250» concludono gli autori.

v
edi: Rapporto Flexner e Dichiarazione di Alma Ata + Sindacato Rockefeller = Dittatura sanitaria + Comparaggio farmaceutico

RICERCA DEVIATA ai MEDICINALI che MANTENGONO la MALATTIA CRONICA.
 INTERVISTA al PREMIO NOBEL per la  MEDICINA: RICHARD J. ROBERTS. - MEDITATE  e CONDIVIDETE !

 Il vincitore del Premio Nobel per la Medicina, Richard J.Roberts, denuncia il modo in cui operano le grandi industrie farmaceutiche nel sistema capitalistico, anteponendo i benefici economici alla salute e rallentando lo sviluppo scientifico nella cura delle malattie perché guarire non è fruttuoso come la cronicità.


Visionate questo video, parla un'informatore farmaceutico, sul Business dei Farmaci e Vaccini
http://ildocumento.it/farmaci/il-business-farmaceutico-current.html
 

COME si INVENTANO le MALATTIE (ovvero come i sintomi sono promossi a malattie) + Malattie Inventate
 

La strategia della creazione di malati

vedi: FALSITA' della medicina ufficiale + Fallimento della medicina ufficiale + Conflitti di Interesse in Medicina + Conflitti di interesse fra medici e Big Pharma + NUOVA MEDICINA: HUMAN DEVELOPMENT INTERPRISE (PDF in Italiano, del dott.Verzella F.)

US: Massima vaccinazione nel mondo ed ha la salute e la sanità peggiore - 20 febbraio 2016
Quella etichetta "peggiore salute" comprende una classifica di 34° nel mondo, con la mortalità infantile.
In altre parole, gli Stati Uniti hanno la sopravvivenza infantile 34esima, peggiore, con il suo alto tasso di vaccinazioni. Alcuni sono morti direttamente da più vaccinazioni somministrate.
Ma gli USA è leader mondiale nelle vaccinazioni infantili, quelli somministrati durante il primo anno dalla loro nascita - 26 vaccinazioni in quel periodo.
L'unica vaccinazione mi ricordo che ricevetti durante la prima infanzia, circa nel 1948, ed è stato il vaccino per il vaiolo, quello che mi ha lasciato un cerchio di butteri poco profonde sulla parte superiore del braccio, un tatuaggio non ad inchiostro che si mostrò dopo che aveva ricevuto il vaccino.
Mesi dopo ci fu il vaccino di richiamo che mi ha dato una vacanza di alcuni giorni di distanza dal mio primo insegnante di grado, mentre stavo seduto fuori per la varicella.
Nel corso di addestramento navale, la vaccinazione di massa ad "alta pressione", con la pistola tenuta in mano,  che ha sostituito le siringhe e aghi è stato provato su di noi il vaccino per la poliomielite. Finii con una vacanza in infermeria base con un lungo periodo di influenza. Tra questi due, ci può essere stato un vaccino per il tetano o due.

Dalla casa sana Economist:
- Nel 1950, vi erano 3 vaccini per l'infanzia in genere dato quando un bambino entrato nella scuola.
- Nel 1983, vi erano 10 vaccini raccomandati per l'età di 6 anni (24 dosi, 7 iniezioni, 4 dosi orali per la poliomielite).
- Nel 2010, il programma di CDC VAX pari a 68 dosi con oltre la metà in volta in un bambino che ha solo un anno e mezzo.
- Nel 2016, il programma ha aumentato a 74 dosi da 17 anni con 53 iniezioni e 3 dosi orali di rotavirus.

The numero di vaccini compresi nel programma corrente US di vaccinazione per l'infanzia, è quadruplicato negli ultimi 60 anni, con più esigenti iniezioni multiple e rivaccinazioni. Nel corso di questo aumento esponenziale di vaccini "raccomandati" dal CDC, la salute dei bambini americani è precipitata.
Malattie autoimmuni, difficoltà di apprendimento, allergie alimentari, malattie croniche e obesità infantile sono stati tutti aumentati.
La salute generale di questa nazione si colloca molto in basso rispetto a tutti gli altri paesi industrializzati, con molti morti ultimi nella maggior parte delle aree.
Il falso dogma  del Vaccino è così pesante e malgrado cio' quasi nessuno comprese le autorità sanitarie, nei media mainstream, prende seriamente in causa la connessione tra cattive condizioni di salute con alti tassi di vaccinazione.
Invece, ne hanno aggiunti 3 in più, per il 2016, sono sempre imposti dal mandato o costretti dai pediatri che hanno il diritto di rifiutare le cure mediche ai bambini che non vengono vaccinati.
Distruggere la Salute con vaccini è un buon affare !
Nel  1986, dopo l'influenza suina che fu' un "colpo debacle", del 1976, le aziende farmaceutiche hanno fatto pressioni e hanno contribuito a scrivere la legge che garantiva che non potevano essere citati in tribunale  per effetti negativi, danni e morti dei vaccini.
Tale normativa ha creato la corte vaccino se un risarcimento danni vaccino sarebbe ricompensato ai genitori di bambini danneggiati da vaccino, solo se avessero potuto dimostrare che quelle lesioni sono state causate dal vaccino.
E' un sistema ingombrante al di fuori del sistema lecito, senza giurie di controllo, per determinare chi ottiene finanziamenti forniti da tasse, denaro pubblico, sui vaccini venduti.
Così abbiamo grandi aziende farmaceutiche e sociopatici che fanno un sacco di soldi, da protezioni inutili ed inefficaci contro le malattie dei minori, che spesso creano anche danni collaterali, ma cio' è considerato perche' varrebbe per il bene più grande, la cosiddetta "immunità di gregge".
Tutte sciocchezze. Ma è un grande modello orientato profitto aziendale.
Il sentiero della salute peggiorata tra i bambini allinea ancora più business per le aziende farmaceutiche e le sociopatici accademici che beneficiano di "ricerca libretto degli assegni", che sta ottenendo i risultati Big Pharma vuole per ottenere le loro "soluzioni" tossiche sul mercato.
By Paul Fassa:
Egli è uno scrittore di personale che contribuisce per REALfarmacy.com. I suoi fastidi ricorrenti sono il controllo del medico da parte della  mafia industriale sulla salute, l'industria alimentare e la corruzione del governo e quella delle agenzie di regolamentazione.
I contributi di Paolo al movimento salute e cambiamento di paradigma globale sono ben accolti dai cercatori di verità.

Fonti:
- http://www.thehealthyhomeeconomist.com
- http://www.thevaccinereaction.org
- http://www.thehealthyhomeeconomist.com
- http://healthimpactnews.com
Tratto da:
http://www.realfarmacy.com/usa-highest-vaccination-rate-in-the-world-has-the-worst-health/

Secondo l'Institute of Medicine (IOM) ogni anno muoiono negli ospedali statunitensi tra i 44.000 e i 98.000 pazienti per sbaglio (cause iatrogene - generate dai medici).
Questi numeri, se accettati, parlano di medici che uccidono più dell'AIDS, del cancro al seno, degli incidenti automobilistici o sul lavoro............

I MEDICI SONO LA TERZA CAUSA DI MORTE (nel 2006 e' diventata la seconda causa)
Postato il Thursday, 25 November @ W. Europe Standard Time

Questo articolo del Journal of the American Medical Association fa luce sul fallimento del Sistema Sanitario Americano nel fornire una cura medica decente agli Americani.

Nonostante i costi crescenti della sanità che forniscono l'illusione che la sanità migliori, il popolo americano non gode di buona salute, rispetto alle altre nazioni industrializzate. Fra tredici paesi compreso il Giappone, la Svezia, la Francia ed il Canada, gli Stati Uniti sono al dodicesimo posto, basandoci sul conteggio di 16 indicatori di salute quali le aspettative della vita, la media del basso peso dei neonati e la mortalità infantile. In un altro confronto segnalato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità che ha usato una serie differente di indicatori di salute, di nuovo gli Stati Uniti sono andati male collocandosi quindicesimi fra 25 nazioni industrializzate.

Anche se molta gente attribuisce la scarsa salute alle cattive abitudini degli Americani, Starfield (2000) precisa che gli Americani non conducono uno stile di vita tanto malsano in confronto ad altre nazioni. Per esempio, soltanto il 28 per cento della popolazione maschile degli Stati Uniti fuma, affermandosi quindi al terzo posto fra le 13 nazioni industrializzate nella categoria con meno fumatori. Gli Stati Uniti inoltre hanno realizzato un alto punteggio (quinto posto) per il minor consumo dell'alcool. Nella categoria maschile fra i 50 - 70-enni, gli Stati Uniti.sono al terzo posto per quanto riguarda la concentrazione media più bassa di colesterolo fra 13 nazioni industrializzate.
Di conseguenza, la percezione che la salute malferma degli americani sia un risultato delle loro cattive abitudini sanitarie è falsa.

  • 12.000 morti all'anno dovute a operazioni chirurgiche inutili

  • 7000 morti all'anno dovute ad errori nelle prescrizioni di farmaci in ospedale

  • 20.000 morti all'anno dovute ad errori di vario genere in ospedale

  • 80.000 morti all'anno dovute a infezioni contratte in ospedale

  • 106.000 morti all'anno dovute gli effetti negativi di farmaci

Più significativamente, il sistema medico ha svolto un grande ruolo nell'insidiare la salute degli Americani. Secondo vari studi di ricerca negli ultimi dieci anni, un totale di 225.000 Americani all'anno sono morti come conseguenza dei trattamenti medici ricevuti:

Quindi, le morti indotte dal Sistema Sanitario Americano sono la TERZA causa principale di morte negli Stati Uniti, dopo le malattie di cuore ed il cancro.
 

Uno dei problemi chiave del sistema sanitario degli Stati Uniti consiste nel fatto che 40 milioni di persone non hanno diritto all'assistenza sanitaria. Le differenze sociali ed economiche, che sono una parte integrante della società americana, sono replicate nella ineguaglianza del diritto di accedere al sistema di assistenza sanitaria. Essenzialmente, le famiglie di condizione socio-economica bassa sono tagliate fuori dalle possibilità di poter ricevere un'assistenza sanitaria decente.

Citando queste statistiche, Starfield (2000) evidenzia la necessità di esaminare il tipo di assistenza sanitaria fornito alla popolazione degli Stati Uniti. Il paradigma della medicina tradizionale che enfatizza l'uso delle prescrizioni dei farmaci ed il trattamento medico non solo non è riuscito a migliorare la salute degli Americani, ma ha anche condotto verso il declino il benessere generale degli Americani. (2000) Il confronto fatto da Starfield dei sistemi medici del Giappone e degli Stati Uniti evidenzia le differenze fondamentali nei diversi metodi di approccio al trattamento. Diversamente dagli Stati Uniti, il Giappone ha la popolazione più sana fra le nazioni industrializzate. Invece di contare su sofisticata tecnologia e personale specializzato per il trattamento medico come negli Stati Uniti, il Giappone usa solamente la relativa tecnologia per gli scopi diagnostici. Per di più, in Giappone, i membri della famiglia, piuttosto che il personale dell'ospedale, sono coinvolti nella cura dei pazienti.

Il successo del sistema sanitario giapponese testimonia la necessità urgente per gli Americani di cambiare il loro approccio filosofico alla salute e alle cure mediche.
Ricorrendo ciecamente ai farmaci, alla chirurgia, alla tecnologia ed all'establishment medico, il sistema sanitario americano ha fatto più danni che bene alla popolazione degli Stati Uniti. 
L'articolo di Starfield è di inestimabile valore per la rivelazione degli effetti catastrofici dei trattamenti medici forniti al popolo americano. Per migliorare il sistema sanitario, i legislatori americani e le istituzioni sanitarie devono adottare un approccio completo ed esauriente ed esaminare criticamente il fallimento del paese più ricco nel mondo di fornire un'assistenza sanitaria decente per la sua gente.


Riferimenti:
- Starfield, B. (2000, Il 26 Luglio). La salute degli Stati Uniti è realmente la migliore del mondo ?

- Journal of the American Medical Association, 284(4), 483-485.
Fonte: http://www.health-care-reform.net/causedeath.htm

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

PHARMAGHEDDON
America's Addicts ed i nuovi farmaci: come droghe legali stanno distruggendo l'America – Set. 2010 - By  Dott. Mercola
La casa farmaceutica Wyeth ha utilizzato, per sottolineare i benefici e minimizzare i danni della terapia ormonale sostitutiva, di articoli di riviste mediche.
Wyeth, ora di proprietà di Pfizer, ha pagato una società denominata DesignWrite $ 25.000, articoli su studi clinici, tra cui quattro riguardanti Prempro, la terapia di combinazione della società estro-progestinica.
Reuters riferisce:
"...Gli articoli sono stati destinati ad attenuare le preoccupazioni che la terapia ormonale sostitutiva aumenta il rischio di cancro al seno, e per sostenere l'idea infondata che i farmaci potessero offrire una certa protezione contro le malattie di cuore. "
Nel frattempo, uso di droghe di prescrizione negli Stati Uniti è aumentata costantemente negli ultimi 10 anni. La tendenza non mostra segni di rallentamento.
Uno studio pubblicato dal CDC afferma che la percentuale di americani che hanno almeno una prescrizione di droga è passata dal 43,5 per cento al 48,3 per cento.
Secondo WebMD:
"L'uso di due o più farmaci aumentato dal 25,4 per cento al 31,2 per cento rispetto allo stesso decennio, e l'uso dei farmaci di prescrizione di cinque o più è passata da 6,3 per cento al 10,7 per cento".
C'è anche un problema di droga emergenti negli Stati Uniti - una epidemia nazionale di abuso di droghe di prescrizione farmacologica, che è diventato così diffuso che viene chiamato "Pharmageddon".
Alcuni hanno definito Pharmageddon come "la prospettiva di un mondo in cui i farmaci e la medicina possa produrre più problemi di salute, e quanto il progresso medico faccia più male che bene."
In soli 20 anni, i decessi per overdose accidentale da farmaco, sono aumentate di cinque volte. Overdose involontaria hanno ormai sostituito gli incidenti stradali, come la principale causa di morte accidentale in 15 stati e nel Distretto di Columbia.
Secondo la CBS News, ci sono segni ben definiti, su coloro che sono spinti ad utilizzare farmaci da prescrizione:
"Attività abbandonate o ridotte ... Dipendenza dalla droga ... Durata superiore delle conseguenze intra-personali – segni che non si possono ridurre o controllare e che durano molto nel tempo. "
Fonti:
Reuters 7 settembre 2010
WebMD 2 settembre 2010
Bloomberg 2 settembre 2010
CBS News 4 Settembre, 2010
Social Audit
 
Il dott. Mercola, commenta:
Gli americani sono un popolo pillola-popping, come quasi la metà sta prendendo almeno una prescrizione di droga. Anche i bambini stanno prendendo la loro parte, con uno di ogni cinque bambini degli Stati Uniti con almeno un farmaco prescritto.
Tra gli anziani, come si potrebbe sospettare, il consumo di droga è al di là di una “epidemia”.
Nove su dieci americani più anziani stanno assumendo almeno un farmaco, con oltre il 76 per cento più di 60 con due o più e il 37 per cento utilizza cinque o più !
Il più grande problema qui è quello di tutti i danni che i farmaci stanno producendo sulla vostra salute, ma anche il costo finanziario non può essere ignorato.
Stati Uniti la spesa per i farmaci di prescrizione è più che raddoppiata 1999-2008 a poco più di 234 miliardi dollari.
Purtroppo, le centinaia di miliardi di dollari spesi per farmaci da prescrizione non sta dando gli americani la buona salute che desiderano. Invece stiamo vedendo un massiccio incremento delle malattie croniche come il cancro, malattie cardiache e il diabete, l'obesità e tassi sono ai massimi di tutti i tempi.
Come spesa farmaceutica continua ad aumentare, gli americani 'la salute continua a diminuire, e che non è una coincidenza.
Le compagnie farmaceutiche non stanno facendo nulla per la vostra salute !
Le case farmaceutiche hanno mantenuto una benda su gli occhi degli americani da molti anni, ed hanno convinto molti che stavano lavorando intensamente per sviluppare farmaci sicuri per curare e prevenire praticamente ogni malattia che affligge il mondo.
Le aziende farmaceutiche che producono alcuni dei farmaci più venduti al mondo hanno commesso alcuni dei più grandi crimini contro la salute umana.

Tratto da mercola.com

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Il caso Sicko - Come funziona la propaganda di Big Pharma – USA, 23/11/2010
Wendell Potter, un ex-dirigente della società di assicurazione sanitaria CIGNA, si è pubblicamente scusato con Michael Moore per aver contribuito alla campagna di diffamazione che affossò il film “Sicko” negli Stati Uniti, tre anni fa.
Lo ha fatto con una lettera aperta sul suo blog, indirizzata a Michael Moore, e poi ha ripetuto le sue scuse in televisione, in presenza di Moore, nel programma “Countdown” di Keith Olbermann (MSNBC).
vedi il filmato con traduzione in italiano: http://www.pbs.org/moyers/journal/07102009/watch2.html

Molti ricordano ancora la sera in cui il dott. Sanjee Gupta, allora “consulente medico” della CNN, silurò in diretta mondiale il nuovo film di Moore, definendolo “impreciso” e “non corrispondente ai fatti”. A Moore non fu concesso di replicare, e quello che poteva diventare un importante documentario, che denunciava il vero volto delle assicurazioni mediche in America, venne immediatamente eliminato da ogni listino di programmazione.
In realtà "Sicko" denunciava la degenerazione dell’intero sistema sanitario americano, che è ormai diventato una gigantesca macchina da soldi che si arricchisce sulla pelle dei cittadini.
Fu così che i dirigenti della CIGNA – racconta Potter – pensarono bene di mettere le mani avanti, e di distruggere il potenziale nemico prima che potesse fare dei danni irreparabili.
Nell’estate del 2007, Potter fu mandato di nascosto nella cittadina del Michigan dove vive e lavora Moore, con il compito di spiare letteralmente il giovane regista, e di scoprire su di lui tutto quello che si poteva scoprire. Potter arrivò anche ad assistere – sotto falsa identità – alla prima proiezione del film, per scoprirne gli eventuali punti deboli. Si accorse invece che il film era molto preciso e dettagliato, e scrisse ai suoi superiori un rapporto così allarmante da far mettere in moto immediatamente la macchina della disinformazione e della propaganda.
Prima di tutto fu creata una falsa organizzazione (un “front”), chiamata Health Care America, che si professava “non a scopo di lucro”, “non-partisan”, con lo scopo di “promuovere l’accesso, la scelta, le innovazioni, la qualità e la competitività nel sistema sanitario americano”. In realtà dietro a questa organizzazione c’era la APCO, la potente lobby delle farmaceutiche e del tabacco, da cui partirono sia la strategia che le alleanze per affossare il film di Moore.
In un loro documento – racconta Potter nel suo libro “Deadly Spin” – li leggeva addirittura: “Se Sicko mostrasse segni di poter influenzare la pubblica opinione sulla riforma sanitaria come lo ha fatto “An Inconvenient Truth” sul Global Warming, l’industria [medico-assicurativa] dovrà prendere in considerazione un piano per spingere Moore giù dal burrone” (Letteralmente, “push Moore off the cliff”).
Che cosa si intendesse esattamente con questa espressione non veniva chiarito, ma fortunatamente quel piano non divenne mai necessario: bastò la disseminazione di alcuni documenti che denunciavano la presunta mancanza di affidabilità da parte di Moore, e i grandi media abboccarono come pesci nella tonnara. O forse vollero abboccare, senza andare a loro volta a verificare quelle accuse. Sta di fatto che il film "Sicko" fu un flop totale, che praticamente nessuno ha visto al di fuori della rete.
Oggi il mea culpa, tanto imprevisto quanto confortante, di Potter, che nel libro “Deadly Spin” ha voluto raccontare per filo e per segno tutti gli inganni, i sotterfugi e i crimini veri e propri che vengono commessi dall’industria medico-assicurativa nel nome del profitto.
Fra le altre cose, quindi, il libro di Potter dà pienamente ragione a Moore, e ne conferma l’accuratezza dell’indagine e delle accuse. Moore, da vero gentleman, ha accettato pubblicamente le scuse di Potter, onorando anzi il suo coraggioso gesto nel saltare la barricata. “Non è stato facile, però – ha detto Moore – ritrovarmi faccia a faccia con l’uomo che ha ucciso il mio bambino”.
By M. Mazzucco - Tratto da luogocomune.net -
per gli altri video del film riferirsi a: YouTube - SICKO- Michael Moore [sott. italiano] 1/13


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Le vergogne del capitalismo della salute, USA
Michael Moore torna a puntare il dito contro la patria americana, mischiando verità e manipolazione, sentimento e rancore, idealismo e furbizia. Nel suo documentario «Sicko», il bersaglio è il sistema sanitario americano,  che il ciccione col berrettino s'industria a crivellare per due ore a forza di interviste, riscontri statistici e azioni dimostrative in stile «Le Iene»
 

Alcuni dati sono inoppugnabili e fanno rabbrividire le testimonianze dei malati/cittadini rovinati dagli spropositati costi dei farmaci e dai trucchi delle assicurazioni private che non concedono il giusto ritorno di copertura alle polizze o, peggio, escogitano le scuse più meschine per non pagarle.
La vena smargiassa da predicatore populista tende all'iperbole e non si perita di strumentalizzare e/o spettacolarizzare il dolore altrui qualora serva alla causa: «Sicko» può, allora, convincere quando ribadisce la vergogna dei profitti miliardari delle case farmaceutiche (in dollari), ma anche far sorridere quando inneggia all'efficienza pubblica raggiunta in tema di malattia e cure da Canada, Inghilterra o Francia. (perché non informarsi anche sull'Italia ?).

La missione cruciale del documentario riguarda inoltre Cuba, dove Michelone ha scortato un gruppo di traumatizzati dall'11 settembre: succede, così, che i martiri del terrorismo abbandonati a se stessi in Usa, nel paradiso di Fidel siano curati con il massimo della professionalità praticamente gratis.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Obama al salvataggio di Big Pharma ?
Le bolle economiche sono diventate una lezione dolorosa per l’America e per il resto del mondo. Impareremo dai nostri errori ? Diventeremo più furbi nel riconoscere le bolle prima che esplodano, per cercare di far uscire l’aria in modo meno doloroso ?
Sembra che il nuovo presidente, nella sua passione di offrire sanità per tutti, stia per pompare molta aria calda in una bolla che è già pronta ad esplodere sotto il peso del proprio inganno e della mancanza di risultati.
Una libera economia funziona bene quando i suoi membri si rimboccano le maniche e lavorano duramente dal mattino alla sera. Soffre invece quando quelli al comando usano il sistema per trarne un profitto personale, oppure i suoi membri sono pigri e sperano di ottenere qualcosa senza dare nulla in cambio.
Una bolla è un prodotto fraudolento quando la fonte dei profitti non produca risultati legittimi o desiderati.

Gli ospedali guadagnano quando i letti sono pieni. L’anno scorso all’inizio di febbraio, come all’inizio di quest’anno, gli ospedali si lamentavano dei profitti perduti perché non c’era stata una vigorosa stagione di influenza. Questa è la verità: a meno che nei prossimi mesi si ammali una gran quantità di gente, presto gli ospedali saranno in emergenza economica.
I dottori (medici) possono guadagnare solo se la gente viene a farsi visitare, cosa che non succede troppo spesso quando stanno bene. Quando i dottori fanno stare bene la gente perdono lavoro.
E Big Pharma può guadagnare solo se la gente ha bisogno di prendere medicine all’infinito, ...
... non quando basta un ciclo di cura per farli guarire. Centinaia di miliardi di dollari sono in gioco.
vedi: Conflitto di Interesse

Molti addetti ai lavori, e molti di noi che ci dedichiamo alle cure naturali, la chiamiamo industria della malattia. Molte centinaia di migliaia di americani vengono uccise ogni anno dall’inganno nascosto nell’industria farmaceutica. Nessuna guerra ha mai fatto tanti morti, specialmente da parte di un nemico che non è nemmeno identificato apertamente. Regole e leggi, sia statali che federali, vengono usate per dare copertura a questo mondo assassino è fraudolento, sancendone la legalità.
Il problema è molto peggiore di quanto vogliano ammettere i responsabili della salute pubblica.
Incidenti e cadaveri vengono spazzati sotto il tappeto, e normalmente vengono attribuiti alla scarsa salute del paziente, mai alla cura che ne ha peggiorato le condizioni.
La bolla farmaceutica si è andata gonfiando da un secolo a questa parte, e ora ha raggiunto il punto di rottura, grazie a disastri particolarmente vistosi come quello del Vioxx.
Ci sono al momento numerosi scandali sotto investigazione, e questo genera nel pubblico una diffidenza nelle cure e nei dottori che sono stati addestrati dalla bolla. La F.D.A. è sempre più spesso complice di operazioni che vanno contro il buonsenso e la sicurezza suggerite dagli scienziati.
Le pubblicazioni scientifiche sono state prese in ostaggio dalle gang della bolla farmaceutica, e hanno perso la loro integrità.
Le ricerche universitarie sono sul conto paga della bolla, e così lo sono molti importanti dottori in tutto il paese.
Molte organizzazioni professionali come la American Medical Association e l’American Heart Association sono poco più di bande organizzate di criminali della bolla.
La maggior parte dei dottori vive nel terrore di perdere la licenza.

Il problema della bolla sanitaria può essere riassunto in una semplice domanda: dove è il risultato della sanità attuale, prodotto dai servizi e dalle cure?
Nessun business può sopravvivere senza aiuti, quando manchi sistematicamente di produrre i risultati che ci si aspetta che produca. Perché mai la salute dovrebbe essere diversa? Questa industria falsa può essere sostenuta solo se i suoi servizi e i suoi prodotti sono pagati da altri.
In tutto questo Obama sta approfittando del collasso economico per portare avanti la sua agenda sanitaria grazie allo ”stimulus package”, assegnando centinaia di miliardi di dollari per finanziare la sua bolla.
Certo, sarebbe molto bello per una qualunque società poter offrire ai suoi cittadini tutto ciò di cui hanno bisogno: incidenti, malattie acute e molti altri problemi che sono al di là del controllo dell’individuo dovrebbero essere delle priorità in questo caso.

Nel febbraio 2004 il presidente Obama ha firmato la legge che espandeva il programma di assicurazione nazionale fino a 11 milioni di bambini, chiamandolo “un anticipo per arrivare ad assicurare ogni singolo americano”. Big Pharma però ha speso milioni di dollari a favore di questa legislazione. Perché? Perché è una meravigliosa vacca da mungere, per poter rifilare ai bambini medicinali pericolosi e non collaudati, pagati dal contribuente.
Big Pharma raccoglie miliardi di dollari fraudolenti da questa legislazione ogni anno, e ora questa legislazione è stata allargata. In più un esagerato uso di antibiotici, antiacidi, e vaccinazioni ha creato una epidemia di asma nei nostri bambini. E ora la professione medica vuole cominciare a dare ai bambini le statine.
Finché i dottori capiranno veramente il significato del loro giuramento, “primo non fare danno“, dovrebbero essere tenuti fuori dalla portata dei bambini, eccetto per i casi di emergenza.
Le spese e i costi del sistema medico non vengono mai discussi in maniera seria, perché ci sono troppi problemi ingombranti a livello politico. Nessun politico, repubblicano o democratico, che sia stato mai eletto intende veramente prendere di petto questi argomenti.
Il cappio intorno al collo della democrazia inizia a stringersi quando quelli che non producono arrivano ad essere talmente tanti da potersi votare qualcosa di gratuito a favore.
Ad esempio l’epidemia di obesità sta portando ad una epidemia di diabete e di malattie del cuore, con costi incredibili che sono destinati a salire alle stelle nei prossimi anni. Eppure questo è un problema auto-indotto, nella maggior parte dei casi, poiché è indotto da coloro che non pagano le tasse in primo luogo.
Poi ci sono gli anziani che ormai sono assuefatti alle medicine di Big Pharma, di cui fanno uso al massimo per sopprimere i sintomi, facendo peggiorare nel frattempo la loro salute. Chi pagherà per la loro cura?
Intanto Big Pharma sta puntando tutto sulle medicine che possono estendere la vita del paziente di 4-6 mesi, giusto il tempo per succhiare alle famiglie tutti i loro risparmi.
Sembra un vasto sistema sanitario basato sul sistema del sub-prime.
Gli economisti ci dicono che dobbiamo spendere spendere spendere, per uscire dal disastro in cui ci troviamo, poi però ci dicono che se avessimo risparmiato inizialmente sarebbe stato meglio, e sicuramente in futuro ci diranno che dovremo smettere di spendere e cominciare a risparmiare. Morale della favola: se avessimo tutti speso più prudentemente, se avessimo risparmiato di più nel corso del tempo, e avessimo comperato solo ciò di cui abbiamo bisogno, non avremmo aiutato a gonfiare l’attuale bolla economica.
Applichiamo la stessa idea alla salute personale: ciascuno dovrebbe avere delle riserve di salute, dovremmo avere delle riserve energetiche, delle riserve strutturali, delle riserve di anti-ossidanti, e uno stato generale di vera salute. Invece abbiamo già speso tutto, riducendoci ad uno stato di consunzione totale, di infiammazione, di fatica e di salute che sta decadendo.
L’opzione delle cure naturali è in competizione diretta con le forze che spingono la grande bolla farmaceutica. E’ Davide contro Golia. Le forze della natura hanno pochissimo potere di lobbying, e il movimento sul territorio potrebbe venire spazzato via in qualunque momento, non fosse per la tenacia dei suoi membri.
I repubblicani non fanno granché per le cure naturali perché sono pagati sontuosamente da Big Pharma.
I democratici non fanno granché per le cure naturali perché il concetto di libertà di scelta è in contrasto con il loro concetto di medicina socializzata e di controllo sulla salute pubblica. Ambedue democratici e repubblicani sono anche influenzati dalle lobby farmaceutiche.

La bolla di Big Pharma esploderà, come fanno tutte le bolle, e non esploderà senza combattere. Preparatevi a difendere i vostri diritti umani, perchè negli anni che verranno Big Pharma cercherà di obliterare tutta la competizione, nel tentativo estremo di conservare il suo falso potere e sui profitti.
By Byron J. Richards - Traduzione di Massimo Mazzucco - Tratto da: Luogocomune.net
Questa è una “libera traduzione” (non sempre letterale, e non integrale) dell’articolo “Is Obama Bailing Out Big Pharma’s Bursting Bubble?” di Byron J. Richards - febbraio 2009


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Importante
: ….pur segnalando le gravi anomalie (anche criminali) della Sanita’ Mondiale gestita dalle Lobbies  farmaceutiche e dei loro “agenti-rappresentanti” inseriti a tutti i livelli, Politici e Sanitari nel Mondo intero, vogliamo anche ricordare e spendere per Giustizia delle parole per gratificare e ringraziare quei centinaia di migliaia di medici (quelli in buona fede) che, malgrado le interferenze degli interessi di quelle Lobbies, incessantemente si prodigano ogni giorno aiutare i malati che a loro si rivolgono e che con i progressi delle apparecchiature tecnologiche per la diagnostica e delle tecniche interventive, stanno facendo notevoli progressi e raggiungono per essi risultati ed effetti benefici, che fino a qualche anno fa erano impensabili.
Vediamo ogni giorno progressi in tal senso, ma la terapeutica indicata dalla direzione della Sanita’ ufficiale Mondiale = OMS (che e' legata alle linee guida di dette Lobbies), non segue, salvo rari casi, quella curva progressiva di benessere per i malati.

Se questi bravi medici che operano giornalmente sul campo, conoscessero anche la Medicina Naturale, potrebbero migliorare e di molto le loro tecniche terapeutiche, con grande beneficio per tutti i malati.

HOME