Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS)  
(L' OMS e' al servizio delle multinazionali = Collusioni anche Finanziarie)
Leggete QUI come gli "Enti" internazionali a "tutela della Salute" (OMS + CDC + FDA, ecc.)
sono chiaramente collusi con l'Industria Farmaceutica

La descrizione del meccanismo che nel secolo scorso permise ai grossi capitali finanziari di impadronirsi
 dell’intero sistema medico americano
  e non solo, attraverso il controllo dell’insegnamento universitario,
 i Rockefeller amavano chiamarla filantropia efficiente”, e' qui in questa pagina,  ben descritto.

Universo Intelligente + Universo Elettrico + SOVRANITA' INDIVIDUALE (Dichiarazione)
 

Da settembre 2013, in tutta l’UE (Unione Europea), sul foglietto illustrativo (bugiardino) di determinati medicinali
farà la sua apparizione un triangolo capovolto.
Un contrassegno che segnala a pazienti ed operatori sanitari quei farmaci per i quali i consumatori
sono caldamente invitati a segnalare agli operatori nazionali, eventuali effetti collaterali inattesi.
In gergo tecnico, le medicine sottoposte a monitoraggio addizionale.
Si tratta di tutte le confezioni autorizzate dopo il 1° gennaio 2011 che contengono una nuova sostanza attiva; vaccini o prodotti derivati dal plasma di origine biologica; i medicamenti per i quali sono necessarie determinate informazioni supplementari nella fase successiva alla messa in commercio, o la cui autorizzazione è subordinata al rispetto di determinate condizioni o restrizioni per un impiego sicuro ed efficace.- vedi: PDF del comunicato stampa Commissione Europea

MINISTERO della "SALUTE" italiano, avvelena i  nostri bambini con i Vaccini !
 

 

"Se non mettiamo la Libertà delle Cure mediche nella Costituzione,  verrà il tempo in cui la medicina si organizzerà, piano piano e  senza farsene accorgere, in una Dittatura nascosta. E il tentativo di limitare l'arte della medicina solo ad una classe di persone, e la negazione di uguali privilegi alle altre “arti”, rappresenterà la Bastiglia della scienza medica". 
(By Benjamin Rush, firmatario  della Dichiarazione  d'Indipendenza USA - 17 Sett 1787)

I VERI PADRONI della SANITA' nel MONDO = ROTHSCHILD  
La descrizione del meccanismo che nel secolo scorso permise ai grossi capitali finanziari di impadronirsi dell’intero sistema medico americano  e non solo, attraverso il controllo dell’insegnamento universitario, i Rockefeller amavano chiamarla “filantropia efficiente”, e' qui ben descritto.
Purtroppo il medico che volesse domandarsi oggi da dove nascano tante di quelle “certezze” che gli vengono contestate .... da chi non si fida più della medicina ufficiale, dovrà risalire di quasi un secolo per trovarne l’origine. D’altronde, è lui stesso ad insegnare che il miglior rimedio contro una malattia non sia la semplice rimozione del sintomo, ma quella della causa stessa.

La maggior parte delle case farmaceutiche è stata fondata a meta-fine ottocento o primi del novecento. Inizialmente le nazioni trainanti in questo settore furono Svizzera, Germania ed Italia.
Nel novecento il concetto di scoperta scientifica si è fuso con quello di bene di consumo di massa, per cui la aziende farmaceutiche hanno imposto un nuovo modo di fare medicina pratica.


vedi: Big Pharma + Rapporto Flexner e Dichiarazione di Alma Ata + Sindacato Rockefeller = Dittatura Sanitaria
FARMACI e CONTROINDICAZIONI
+ CONFLITTI di INTERESSE + Conflitti di Interesse in Medicina + CDC e Conflitti di Interesse-1 + CDC e Conflitti di intersee-2  +  FDA + Ministeri ed Enti informati sui gravi danni dei vaccini...fanno finta di  nulla + ISS + Ordini dei medici + Universita' in mano a Big Pharma + Medici impreparati = ecco la filiera di Big Pharma

vedi anche:
http://www.youtube.com/results?search_type=&search_query=cancro+ieri+ed+oggi&aq=f
http://www.youtube.com/results?search_type=&search_query=cancro+e+medicina+naturale&aq=f

Parlamentari pagati dalle Lobbies ? - Roma Ott. 2013 
L'intervista a un assistente di un Senatore che svelerebbe i traffici illeciti tra parlamentari e Lobbies.
Video dell'intervista: 
http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/390060/roma-parlamentari-pagati-dalle-lobbies.html

RICERCA DEVIATA ai MEDICINALI che MANTENGONO la MALATTIA CRONICA.
 INTERVISTA al PREMIO NOBEL per la  MEDICINA: RICHARD J. ROBERTS. - MEDITATE  e CONDIVIDETE !

 Il vincitore del Premio Nobel per la Medicina, Richard J.Roberts, denuncia il modo in cui operano le grandi
industrie farmaceutiche nel sistema capitalistico, anteponendo i benefici economici alla salute e rallentando lo sviluppo scientifico nella cura delle malattie perché guarire non è fruttuoso come la cronicità.

Costituzione Italiana: Art. 28
I funzionari e i dipendenti dello Stato e degli enti pubblici sono direttamente responsabili, secondo le leggi penali, civili e amministrative, degli atti compiuti in violazione di diritti. In tali casi la responsabilità civile si estende allo Stato e agli enti pubblici.

Commento
NdR: questo articolo come altri della Costituzione Italiana sono da sempre trasgrediti e disattesi proprio da coloro che lo rappresentano, specie nella Sanita', Finanza, tutela, commercio, agricoltura, ecc.
Per cui invitiamo i cittadini di questi stati trasgressori, compresi i loro rappresentanti e dirigenti, a DENUNCIARE all'autorita' giudiziaria tutti questi farabutti che trasgrediscono la Costituzione; verra' il momento, il tempo comunque nel quale il Popolo Sovrano, si sollevera' ed arrestera' tutti questi "soggetti" che compiono questi misfatti, sulla pelle del Popolo reso suddito... !

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

E’ noto che l'Oms e' foraggiata e quindi controllata da Big Pharma e quindi immette paura nelle popolazioni con i mass media che quelle multinazionali controllano affinché i governi acquistino i vaccini da propinare alla ignara popolazione. Ma non dicono MAI che il falsamente e cosiddetto virus della polio, lo possiamo avere tutti quando abbiamo uno stato febbrile, infatti la stragrande maggioranza della popolazione mondiale fa la polio in forma leggerai senza nessuna conseguenza,  quando si ammala con una semplice febbre !
Ma queste cose NON si debbono dire altrimenti crolla il Mito dei vaccini è Big Pharma perde i suoi fatturati....
Per i particolari vedi qui

Da quando l'OMS e' stata istituita, sono i settori del cibo e delle bevande, dei farmaci e dei vaccini, dell’agricoltura chimica, su cui si gioca l’indipendenza dell’Istituzione e la credibilità della stessa OMS.
L’opaca (NdR: Criminale)  gestione dell’influenza suina H1N1  (vedi qui) e l’incapacità di porre un argine al dilagare dell’industria del fast-food e all’esportazione incontrollata di modelli alimentari altamente nocivi per la salute (vedi qui e qui)  sono lì a dimostrare che alcuni potenti interessi riescono a condizionare le politiche e le decisioni  dell’OMS e degli Stati.  “Oggi -  ammette Margaret Chan, Direttore Generale dell’OMS – molte delle minacce che contribuiscono alla diffusione delle malattie croniche provengono dalle compagnie multinazionali che sono grandi, ricche e potenti, guidate da interessi commerciali e assai poco interessate alla salute della popolazione”. (vedi  qui).
Ma rispetto a quarant’anni fa è cambiato qualcosa: è cambiata la governance e sono mutati i rapporti di forza. Se allora erano i governi che intervenivano per conto e in difesa delle industrie, oggi le compagnie multinazionali si muovono in proprio, sono all’interno della governance dell’OMS, attraverso il meccanismo dei partenariati pubblico-privato (Global Health Partnerships).

Il filantropo Bill Gates (Microsoft) con la sua Fondazione è – con la donazione di 220 milioni di dollari (2012-2013) – il secondo maggiore finanziatore dell’OMS dopo gli USA.
Le aree di intervento della Fondazione sono molteplici:  dai vaccini alla "salute" materno-infantile, dal micro-credito allo sviluppo agricolo. Molteplici anche i sostenitori della sua Fondazione, attraverso un groviglio di partecipazioni (e di conflitti d’interesse), come  McDonalds, Coca Cola, Nestle, Sanofi-Aventis.
Le questioni internazionali sono per lo più avvertite dall’opinione pubblica lontane e di difficile comprensione, di cui ci si può disinteressare, salvo poi ad accorgersi che queste incidono davvero sulla vita quotidiana, sulle nostre tasche e sulla nostra salute.

Video da visionare per comprendere il meccanismo del FURTO dei nostri beni da parte di questi CRIMINALI a livello mondiale !

 

Video, parla una biologa:

 

L'indipendenza dell'Oms è a rischio da un pezzo, se non già minata in modo irreparabile. Ma a difesa di quali interessi ?
Il professor Gavino Maciocco dell'Università di Firenze propone un'analisi documentata. Da Salute Internazionale.
C'è da fidarsi dell'Organizzazione Mondiale della Sanità ?
Le sue decisioni, le sue scelte sono fatte in difesa e nell'interesse della salute della popolazione ? Oppure no ?
Oggi, mentre è in discussione la riforma dell'OMS,  l'argomento cruciale riguarda la sua indipendenza, e in ultima analisi la sua credibilità come istituzione pubblica internazionale.
Il problema naturalmente non è di oggi e bisogna risalire a trent'anni indietro per trovare le prime tracce del conflitto tra OMS e interessi "esterni", ovvero dell'attacco alla sua indipendenza.
Siamo agli inizi degli anni 80 del secolo scorso (che coincide con l'avvio dei processi di globalizzazione) e l'OMS, sotto la guida di Halfdan Mahler, lancia due iniziative:
"International Code on Breast Milk Substitutes"che riguarda la promozione dell'allattamento al seno e la regolamentazione dell'uso del latte in polvere.
"Essential Drugs Programme" finalizzato all'uso appropriato dei farmaci e all'introduzione dei "generici" a basso costo.
Entrambe le iniziative toccano interessi vitali delle grandi compagnie multinazionali e le reazioni non si fanno attendere. Mahler viene sostituito alla direzione generale con una figura grigia e ininfluente e i finanziamenti diventano sempre più razionati e condizionati.
Inizia l'era del doppio finanziamento dell'OMS: da una parte il "budget ordinario" proveniente dai singoli stati e destinato alle attività istituzionali dell'organizzazione, e dall'altra l' "extra-budget",  rappresentato da fondi "volontari" provenienti da singoli stati, da varie istituzioni (vedi Banca Mondiale) e da "donatori" privati, finalizzato alla realizzazione di specifici programmi (generalmente riguardanti singole malattie o specifici interventi, vedi vaccinazioni) e sul quale il controllo dell'OMS è quasi sempre  marginale. 
Col tempo la componente "extra-budget" sidilata progressivamente, a scapito del "budget ordinario". 
Il bilancio OMS per il biennio 2012-2013 è di 3.959 milioni di dollari dei quali solo 944 milioni (24%) appartengono al "budget ordinario".
Rispetto al biennio precedente c'è stato un taglio di 600 milioni di dollari e ciò ha comportato una riduzione del 12% del personale nella sede centrale di Ginevra (circa 600 persone), mettendo in serio pericolo il funzionamento di settori strategici, come quello dei "Farmaci essenziali"[1].
Ma prima ancora della bancarotta finanziaria, ciò che preoccupa maggiormente è il rischio di bancarotta politica dell'istituzione, ovvero il fallimento della sua missione nell'arena della salute globale ( "WHO is the directing and coordinating authority for health within the United Nations system. It is responsible for providing leadership on global health matters, shaping the health research agenda, setting norms and standards, articulating evidence-based policy options, providing technical support to countries and monitoring and assessing health trends").
Come trent'anni fa, sono i settori del cibo, delle bevande, dei farmaci e dei vaccini, su cui si gioca l'indipendenza dell'Istituzione e la credibilità del suo Direttore Generale.
L'opaca gestione dell'epidemia suina H1N1 e l'incapacità di porre un argine al dilagare dell'industria del fast-food e all'esportazione incontrollata di modelli alimentari altamente nocivi per la salute, sono lì a dimostrare che alcuni potenti interessi riescono a condizionare le politiche e le decisioni  dell'OMS e degli Stati.
"Oggi -  ammette Margaret Chan, Direttore Generale dell'OMS – molte delle minacce che contribuiscono alla diffusione delle malattie croniche provengono dalle compagnie multinazionali che sono grandi, ricche e potenti, guidate da interessi commerciali e assai poco interessate alla salute della popolazione"[2].
Ma rispetto a trent'anni è cambiato qualcosa: è cambiata la governance e sono mutati i rapporti di forza. Se allora erano i governi che intervenivano per conto e in difesa delle industrie, oggi le compagnie multinazionali si muovono in proprio, sono all'interno della governance dell'OMS, attraverso il meccanismo dei partenariati pubblico-privato (Global Health Partnerships)[3].
Il "filantropo" Bill Gates (Microsoft) con la sua Fondazione è - con la donazione di 220 milioni di dollari (2012-2013) - il secondo maggiore finanziatore dell'OMS (dopo gli USA).
Le aree di intervento della Fondazione sono molteplici:  dai vaccini alla salute materno-infantile, dal micro-credito allo sviluppo agricolo.
Molteplici anche i sostenitori della sua Fondazione, attraverso un groviglio di partecipazioni (e di conflitti d'interesse): MacDonalds, Coca Cola, Nestle, Sanofi-Aventis, etc., etc.,  come si può notare dalla Tabella 1[4].
Alla fine di maggio 2012 a Ginevra si terrà l' annuale Assemblea Mondiale dell'OMS. Si parlerà di riforma dell'Istituzione e anche di come preservarne indipendenza e credibilità.
"La riforma - ha scritto Nicoletta Dentico - può fungere da passaggio critico per ripristinare la legittimità dell'agenzia, debilitata nell'ultimo decennio dalla irrefrenabile ed incontrollata proliferazione di nuove iniziative pubblico-private".  A tenere alta l'attenzione su questi temi  a Ginevra ci saranno rappresentanti della società civile come il movimento  People's Health Movement (PHM - rete globale per il diritto alla salute), che ha organizzato un'attività di monitoraggio.

Commento NdR: Tutto cio’ senza contare come l’OMS ha affrontato la recente pseudo pandemia della influenza suina, detta anche H1N1, con la quale l’OMS si e’ trovata totalmente coinvolta in false affermazioni dettate alla govenance dell’ente, dall’industria farmaceutica, come ben descritto dal dr. Wolfgang Wodarg, presidente della Assemblea del Parlamento del Consiglio d’Europa (PACE), il quale nel suo discorso di apertura, prosegui  in questo modo: “La campagna per l’influenza aviaria (2005/06) combinata a quella della influenza suina, hanno causato moltissimo danno, non solo ad alcuni pazienti vaccinati ed ai budget della salute pubblica, ma anche alla credibilità e affidabilità di importanti Enti internazionali per la Salute.
La definizione di un allarme pandemico, non deve stare sotto la influenza dei venditori di farmaci. Gli Stati membri del Consiglio d’Europa dovrebbero chiedere indagini immediate sulle conseguenze a livello nazionale cosi come a livello europeo”.

Risorse: Richter J. WHO Reform and Public Interest Safeguards: An Historical Perspective. Social Medicine 2012 [PDF:  300 Kb]; From Alma Ata to the Global Fund: The history of International health policy.
Social Medicine 2008 [PDF: 670 Kb]

Bibliografia
Kamal-Yanni MM. Action to preserve WHO's core functions cannot wait for organisational reform. The Lancet 2012; 379 (9813): 309
Chan  M. The rise of chronic noncommunicable diseases: an impending disaster. Opening remarks at the WHO Global Forum: Addressing the Challenge of Noncommunicable Diseases, Moscow, Russian Federation, 27 April 2011.
Lorenz N. Effectiveness of global health partnerships: will the past repeat itself ? Bulletin of the World Health Organization 2007; 85(7)
Stuckler D, Basu S, Mckee M. Global Health Philanthropy and Institutional Relationships: How Should Conflicts of Interest Be Addressed ?. Plos Medicines 2011 doi:10.1371/journal.pmed.1001020.

vedi: le nuove regole 2012, per epidemie e pandemie della OMS


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

PANDEMIA INFLUENZA A (maiala - suina)
DICHIARAZIONE della COMMISSIONE SANITA' del CONSIGLIO D'EUROPA
(AGI) - Londra, 11 Gen. 2010 – L’«influenza A», le cui conseguenze per settimane hanno tenuto in allarme milioni di persone, in realtà era una «falsa pandemia» orchestrata dalle case farmaceutiche pronte a fare miliardi di euro con la vendita del vaccino: l'accusa arriva da Wolfang Wodarg, il presidente tedesco della commissione Sanità del Consiglio d'Europa.
Wodarg ha anche accusato esplicitamente le industrie farmaceutiche di aver influenzato la decisione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità di dichiarare la pandemia.

Pesante il j'accuse di Wodarg, ex membro dell'Spd, medico ed epidemiologo, secondo cui le multinazionali del farmaco hanno accumulato "enormi guadagni" senza alcun rischio finanziario, mentre i governi di tutto il mondo prosciugavano i magri bilanci sanitari, spendendo milioni di euros, nell'acquisto di vaccini per un'infezione che in realtà era poco aggressiva e quasi inesistente.
Wodarg ha fatto approvare una risoluzione nel Consiglio d'Europa che chiede un'inchiesta sul ruolo delle case farmaceutiche; e sulla questione il Consiglio d'Europa terrà un dibattito a fine mese.
La denuncia, riportata con grande evidenza dal Daily Mail, arriva qualche giorno dopo quella secondo cui i governi di mezzo mondo stanno cercando di sbarazzarsi delle milioni di dosi di vaccino.
Il Mail ricorda che, in Gran Bretagna il ministero della salute aveva previsto 65.000 decessi, creato una linea-verde e un sito web per dare consigli, ha sospeso la regola che vieta di vendere antivirali senza prescrizione medica; furono allertati gli obitori e persino l'esercito, che doveva essere pronto a entrare in campo qualora si fossero verificati tumulti tra la popolazione a caccia dei farmaci. Secondo Wodarg, il caso dell'influenza suina è stato "uno dei più grandi scandali sanitari del secolo".

Le maggiori aziende farmaceutiche, secondo Wodarg, sono riuscite a piazzare "i propri uomini" negli "ingranaggi" dell'Oms e di altre influenti organizzazioni; e in tal modo potrebbero aver persino convinto l'organizzazione Onu ad ammorbidire la definizione di pandemia, il che poi portò, nel giugno scorso, alla dichiarazione di pandemia in tutto il mondo.
"Per promuovere i loro farmaci brevettati e i vaccini contro l'influenza, le case farmaceutiche hanno influenzato scienziati e organismi ufficiali, competenti in materia sanitaria, e così allarmato i governi di tutto il mondo: li hanno spinti a sperperare le ristrette risorse finanziari per strategie di vaccinazione inefficaci e hanno esposto inutilmente milioni di persone al rischio di effetti collaterali sconosciuti per vaccini non sufficientemente testati".
Wodarg non fa alcun nome esplicito di persona in conflitto di interessi; ma lo scorso anno il Daily Mail aveva rivelato che Sir Roy Anderson, uno scienziato consulente del governo britannico sull'influenza suina, fa parte del consiglio d'amministrazione della GlaxoSmithKline.
L'azienda farmaceutica, che produce antinfluenzali e vaccini, ha immediatamente replicato alle accuse, definendole "sbagliate e infondate".
By AGI (Agenzia Giornalistica Italiana)

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

L’OMS, affronta un nuovo Conflitto di interessi - Fonte: By Agathe Duparc, Le Monde, 23 e 24 gennaio 2011
La nomina del direttore del Research Novartis in uno dei suoi comitati di esperti (OMS) fa scandalo.
L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) è in grado di evitare conflitti di interesse e di allontanare le lobby farmaceutiche ?
I lavori del comitato esecutivo che si sono svolte da Lunedi 17 a Venerdì 21 gennaio 2011 a Ginevra aveva un banco di prova per coloro che criticano il funzionamento della agenzia delle Nazioni Unite.
Tuttavia, da Lunedi 17 gennaio, una nuova polemica scoppiata dopo l'annuncio della nomina dello svizzero Paul Herrling, responsabile della ricerca di Novartis, in un gruppo consultivo di ventuno esperti (CEWG) responsabile dello sviluppo di proposte per stimolare la ricerca e lo sviluppo per le malattie trascurate, queste malattie nei paesi poveri - come la leishmaniosi e la malattia del sonno - che le aziende farmaceutiche hanno poco interesse, per la mancanza di opportunità di business.

La composizione del CEWG era molto attesa.
Nel 2010, la prima opera di un gruppo di esperti su questo tema aveva provocato uno scandalo. I documenti pubblicati su Wikileaks hanno fornito la prova che la Federazione Internazionale dei produttori di farmaci (IFPMA) aveva ottenuto di ottenere in anteprima il progetto di relazione degli esperti, e con la "fiducia" è riuscita ad ottenere e far varare il suo punto di vista.
Con grande dispiacere dell’America Latina - tra cui le eventuali proposte che suggeriscono di sfidare il sistema della proprietà intellettuale, come sostenuto da importanti laboratori era stata cancellata nella relazione finale del perito.
Le proposte innovative per evitare i costi di ricerca che influiranno sui prezzi dei farmaci sono caduti nel dimenticatoio. Mentre la posizione delle aziende farmaceutiche, che credono che occorre  finanziare la ricerca, molto costosa, per le nuove molecole, dovrebbero mantenere un sistema di brevetto che impedisce di farne copia per 20 anni, è stato rinforzato.
Prendendo a cuore questa controversia, la 63ª Assemblea Mondiale della Sanità ha deciso nel maggio 2010, per la creazione di un nuovo gruppo di esperti nominati dagli Stati membri dell'OMS.
Lunedi, in apertura di un procedimento, la presenza di Paul Herrling, grande figura della Novartis è stato denunciato dal Brasile e Tailandia.
In un tono altamente emotivo, Margaret Chan, direttore, ha respinto le critiche di un possibile conflitto di interessi, dicendo che l'agenzia delle Nazioni Unite "si è spesso si rivolta a persone del settore (farmaceutico)", per un parere consultivo ed il professore svizzero era un brillante e riconosciuto esperto.
Ma Chan dimenticato di dire che il professor Herrling fu l'autore di una delle tre proposte selezionate dal pannello precedente, timbrato come il progetto del IFPMA. E 'la creazione di un fondo globale per la ricerca e lo sviluppo sulle malattie trascurate (Frind), con 6 di 10 miliardi di dollari in dieci anni, e alimentato da finanziamenti statali e filantropici (come ad esempio il progetto di legge della Melinda Gates Foundation). Questo Fondo può finanziare partenariati per lo sviluppo del prodotto (PDP), delle aziende farmaceutiche.
"Non è piu’ possibile avere un evidente conflitto di interessi", ha detto James Amore, Conoscenza Internazionale di Ecologia (KEY), una ONG americana, che dice: "Abbiamo rispetto per il professor Herrling, che ha lavorato a lungo sulle malattie trascurate. Ma non può essere sia il proponente che deve valutare, e che potrebbe trarre beneficio attraverso Novartis".

Giovedi 20 gennaio 2011 KEI e altre otto ONG hanno inviato una lettera al Presidente del Consiglio Esecutivo dell'OMS, per opporsi a questa nomina la quale potrebbe "minare la reputazione e il lavoro per il nuovo gruppo consultivo di esperti", ma tutto e’ stato fatto invano.
Venerdì mattina, il comitato esecutivo ha finalmente deciso di approvare l'elenco dei ventuno esperti. Molta pressione è stata esercitata sui paesi recalcitranti. Secondo James Amore, gli Stati Uniti e l'Europa hanno minacciato che se Paul Herrling fosse stato rimosso avrebbero fatto pressioni per ottenere il ritiro dell’ esperto argentino, Carlos Correa, uno dei principali alleati del sud America.
Patrick Durisch, della Dichiarazione delle ONG svizzere di Berna, si è detto "scioccato nel vedere che l'OMS non ha imparato la lezione dopo tutte le critiche dello scorso anno, in particolare nella sua gestione della pandemia".
Egli spera che il nuovo gruppo di esperti, che lavorerà un anno, potra’ reintrodurre le proposte alternative.
 Come un sistema di "Innovation Award", che ricompensa i prodotti veramente innovativi, o "patent pools" ("pool di brevetti"), che permettono una gestione collettiva dei diritti di proprietà intellettuale, al fine di ridurre il prezzo di farmaci.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Compiacenza rispetto ad un laboratorio può pregiudicare un'istituzione
By Paul Benkimoun, 23 e 24 gennaio 2011, Le Monde, Analisi
L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha sicuramente difficolta' ad evitare le critiche stigmatizzanti la sua incapacità di combattere contro i conflitti di interesse. Sospettata di giocare nel settore farmaceutico, in passato quando ha abbassato gli standard che definiscono l'ipertensione - con il conseguente aumento del numero di pazienti che possono essere trattati con farmaci antipertensivi - ha visto che questi rimproveri sbocciano di nuovo sulla sua gestione della pandemia influenzale del 2009-2010.
Nel maggio 2010, durante la 63 ° Assemblea Mondiale della Sanità, l'America Latina e India hanno fortemente criticato il rapporto di un gruppo di esperti dell'OMS per fornire finanziamenti innovativi per stimolare la ricerca e sviluppo per le malattie trascurate nei paesi più poveri, hanno ritenuto troppo aperto alle tesi delle industrie dei farmaci.  
E ora ecco che il nuovo gruppo di lavoro di esperti consultivo, che viene istituito per far rivivere e rilanciare il dossier che  è a sua volta nel mirino.

Indipendenza delle scelte
Le Agenzie delle Nazioni Unite, l’OMS non e’ che cio’ che gli Stati membri ne vogliono fare. Questioni delicate sono opportunità per misurare i rapporti di forza tra i paesi ricchi e quelli  poveri e paesi emergenti.
Nel corso degli anni 2000, la pressione si è fatta più forte affiche’ l’OMS giochi il suo ruolo di difensore primario della salute pubblica attraverso la priorità di questi ultimi sul rispetto sacrosanto per la proprietà intellettuale.
L’ OMS ha fatto sua  la dottrina del partenariato pubblico-privato. E 'in questo contesto che si portano avanti tutte le principali campagne, in particolare contro le malattie infettive o vaccinazioni in generale. Un approccio che concentra le risorse disponibili, ma che anche pone la questione cruciale della indipendenza delle scelte.
Accettando, come sembrano nel voler insistere gli Stati membri europei, la presenza di un gruppo di esperti di personalità, così competenti ma con i legami o responsabilità in una multinazionale farmaceutica, l’OMS assumerà il rischio di confermare  dubbi, anche per coprire le sue direttive dagli enti di parte.
Lo scandalo del Mediatore in Francia, dimostra come la compiacenza nei confronti di una società farmaceutica può minare un'istituzione. L’OMS farebbe bene ad imparare la lezione.
By Paul Benkimoun
Tratto da: http://www.initiativecitoyenne.be/article-l-oms-embourbee-dans-un-nouveau-conflit-d-interets-66061956.html

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Come gia' segnalato dalla nostra associazione e piu' volte dal dott. Stagnaro, le autorita' "sanitarie" (Ministeri della Sanita', Universita', Ordini dei medici, ISS, Aifa, Emea, Ema, OMS, CDC, FDA, ecc.,  IGNORANTEMENTE od in MALA FEDE volutamente ignorano tutti i richiami all'aggiornamento dei medici (TUTTI ) anche sulla Semeiotica Biofisica Quantistica, UNICA tecnica diagnostica PREVENTIVA da effettuare in ambulatorio o per strada....in 1 minuto di orologio per conoscere prima che la malattia si manifesti se il soggetto avra' o meno una certa malattia !
Ma questa semplice tecnica veloce, sicura e NON costosa "NON DEVE essere insegnata ai medici" altrimenti crollano tutte le "connivenze" di questi "enti" in-sanitari con: Big Pharma, Laboratori di analisi, universita' che non preparano medici nel modo appropriato, ecc. il tutto sulla PELLE della gente !
Che VERGOGNA !

ALIMENTI CONTAMINATI (oltre ai vaccini) con il consenso e l'approvazione degli Enti Sanitari, OMS, CDC, FDA, Ministeri, ecc., per rendere malati e sterili gli abitanti della Terra...(English + Espagnol)

 

Il tradimento dell'OMS: collusioni col mercato privato ? - vedi: La Mafia sanitaria mondiale
Siamo comunemente abituati a dare per scontata sia l'autorevolezza scientifica che l'imparzialità politica ed economica di istituzioni storiche che, culturalmente e psicologicamente, vengono percepite super partes per definizione. E' il caso ad esempio dell'ONU e le sue agenzie, fra le quali l'OMS.
Ma anch'esse sono costituite da individui e devono confrontarsi costantemente, all'interno di scenari orientati dalle politiche dei vari governi, con le forti spinte determinate dalle logiche del profitto di grosse aziende multinazionali, specialmente nel campo estremamente redditizio del mercato della salute.

Se leggiamo l'atto costitutivo, risalente al 2 luglio 1946, dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS o WHO), con il quale si sancisce il principio della salute come diritto fondamentale di equità e dell'estensione a tutti i popoli dei benefici delle scoperte della medicina, e lo confrontiamo con l'operato attuale, è inevitabile percepire un progressivo discostamento dagli ideali iniziali.

In particolare notiamo quella che è stata definita la "deriva  neoliberista" dell'organizzazione, la quale sempre più si è allineata con la tendenza di vari paesi, ove si è operato lo smantellamento della sanità pubblica, alla riduzione della spesa pubblica e sociale e alla privatizzazione dei servizi sanitari.
Col tempo e il prevalere del mercato privato (es. lo sviluppo delle assicurazioni mediche personali) sui servizi sanitari pubblici, sono stati privati di assistenza milioni di persone soprattutto nei paesi in via di sviluppo.

Collusioni e misteri fra i consulenti della OMS pagati dalle industrie farmaceutiche

 

Giornalisti danesi affermano che l'Organizzazione Mondiale della Sanità e le aziende farmaceutiche che producono il vaccino per l'influenza suina collaborano tra di loro, e che la vera natura del loro rapporto è avvolta nel mistero.
“Quello che sappiamo è che le aziende farmaceutiche sono presenti alle riunioni dei gruppi di esperti dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, ma quello che non sappiamo è di cosa essi discutano. E un'altra cosa è che gli scienziati che "appaiono come indipendenti", sono anche pagati come consulenti dalle stesse aziende farmaceutiche che producono i vaccini” dice Louise Voller, una giornalista del giornale Danish Daily Information (vedi il video qui sopra).

Il People's Health Movement (PHM)  sostiene che l'OMS abbia rinunciato all'obiettivo originario di migliorare la salute globale della popolazione del pianeta secondo un principio di equità e abbia preferito accordarsi con l'industria farmaceutica tramite la mediazione delle riforme strutturali promosse dal Fondo monetario internazionale e dalla Banca mondiale, che hanno introdotto, soprattutto nei paesi in via di sviluppo, nuove forme di pagamento (user fees) delle prestazioni sanitarie.

Quindi l'OMS si e' "venduta", smettendo definitivamente di essere un ente equanime.
Infatti sei membri del gruppo di consulenti sui Vaccini dell'OMS sono stati indagati per legami finanziari con le imprese farmaceutiche...
Come ha ben riferito una recente inchiesta di Report.rai.it, (passata in Rai3 ai primi di mag. 2010,  il denaro che riceve per il suo sostentamento e' pagato all'80% dalle multinazionali di farmaci e vaccini = BIG PHARMA

Il noto ricercatore del settore dott. Gary Null e' rimasto sconvolto dalla scoperta che NON si e' condotto NESSUNO studio sui pericoli derivanti dalla inoculazione di vaccini combinati tipo: bivalente, trivalente, quadrivalente, pentavalente, esavalente ecc. !

Gli “esperti” dell’OMS:
La composizione del comitato di emergenza (che ha consigliato Margaret Chan, per l’influenza suina) è segreta. E’ stato reso pubblico solo il nome del suo presidente, l’australiano John Mackenzie.
Anche il gruppo strategico consultivo di esperti (SAGE), che nell’OMS si occupa di vaccini e immunizzazione, è al centro delle polemiche. I suoi 15 membri, la cui identità è nota, avevano raccomandato due dosi di vaccino contro il virus H1N1, prima di cambiare idea e di prescriverne una sola nell’ottobre del 2009. Per dimostrare la loro indipendenza, tutti i membri hanno dovuto sottoscrivere delle “dichiarazioni d’interesse”, che si basano sulla fiducia, spiega Philippe Duclos, segretario esecutivo del SAGE.
Ma uno dei membri, il finlandese Juhani Eskola, aveva omesso di dichiarare che il suo istituto di ricerca aveva ricevuto nove milioni di euro del gigante farmaceutico GlaxoSmithKline. Il mandato di Eskola è stato rimesso in discussione.

vedi QUI le collusioni:

L'OMS riporta le dichiarazioni di interessi di cinque membri o consulenti:
- Nancy Cox si rende noto che la sua unità di ricerca ai CDC americani riceve un supporto finanziario dalla International Federation of Pharmaceutical Manufacturers & Associations (Ifpma) per le attività come centro collaborativo dell'Oms nel campo della ricerca sui vaccini per l'influenza e il lavoro di isolamento dei virus.
- Arnold Monto dichiara di aver effettuato in passato consulenze nel campo dell'influenza pandemica e/o stagionale per le società farmaceutiche GlaxoSmithKline, Novartis, Roche, Baxter e Sanofi.
Il pagamento per ognuna di queste consulenze è stato minore di 10mila dollari. In più, la sua unità di ricerca alla University of Michigan ha ricevuto fondi da Sanofi Pasteur per un trial clinico condotto nel 2007-2008 sull'efficacia comparativa dei vaccini per l' influenza inattivati ed attenuati.
- Claude Thibeault, dal 2004, è un consulente medico dell'International Air Transport Association;
- John Wood viene precisato che la sua unità al National Institute for Biological Standards and Control, una struttura della Uk Health Protection Agency, ha un contratto di ricerca con Sanofi Pasteur, Csl, Ifpma, Novartis e Powdermed nel campo dei vaccini per l'influenza.
- Maria Zambon, al Centre for Infection della Uk Health Protection Agency, riceve finanziamenti per contratti di lavoro da produttori di vaccini come Sanofi, Novartis, Csl, Baxter e Gsk.
- Neil Morris Ferguson è stato consulente per Roche e Gsk Biologicals fino al 2007, con una remunerazione totale pari a meno di 7mila dollari nel 2007. Le relazioni messe in evidenza - nota l'Oms - non danno luogo a conflitti d'interesse tali da escludere gli esperti dalla partecipazione al comitato d'emergenza.
In ogni caso, seguendo la politica dell'Oms, erano stati resi noti all'interno del comitato affinché gli altri membri ne fossero a conoscenza. (Fonte: Adnkronos)

Commento
NdR: ma come si fa a credere a queste affermazioni, di personaggi che pagati dalle case farmaceutiche o da enti da esse sponsorizzate finanziariamente, anche se con poche migliaia di dollari.....ufficiali, perche' potrebbero esserci anche quelli non ufficiali....possano essere credibili ed imparziali....ma comunque questa e' l'ammissione della OMS dei conflitti di interesse esistenti.


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

L’OMS  e’ a capo di un movimento per imporre nuove tasse sulle transazioni finanziarie online e sulle attivita’ commerciali on line…..questo per sperperare denaro, ancora di piu’ di quanto non facciano gia’…
World Health Organization Moving Ahead on Billions in Internet and Other Taxes
http://www.foxnews.com/world/2010/05/10/world-health-organization-moving-ahead-billion-dollar-internet-tax/
By George Russell - Published May 10, 2010 - FOXNews.com
vedi: Azione Globale + Report Finanziario + Budget

RICERCA DEVIATA ai MEDICINALI che MANTENGONO la MALATTIA CRONICA.
 INTERVISTA al PREMIO NOBEL per la  MEDICINA: RICHARD J. ROBERTS. - MEDITATE  e CONDIVIDETE !

 Il vincitore del Premio Nobel per la Medicina, Richard J.Roberts, denuncia il modo in cui operano le grandi
industrie farmaceutiche nel sistema capitalistico, anteponendo i benefici economici alla salute e rallentando lo sviluppo scientifico nella cura delle malattie perché guarire non è fruttuoso come la cronicità.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Robert F. Kennedy jr., ha pubblicato sulla rivista Rolling Stone, nel Giugno 2000, un articolo nel quale DENUNCIAVA che SCIENZIATI, RICERCATORI e professionisti del settore sanitario, funzionari, di: CDC, FDA, ed esperti di vaccini dell'OMS e rappresentanti di tutte le principali aziende farmaceutiche di aver OCCULTATO i pericoli e le connessioni fra il Mercurio dei vaccini  destinati ai bambini !
Questo gruppo dichiaro', che i dati originali erano andati "persi" e consegno' quelli rimanenti ad una societa' privata che  VIETO' l'accesso dei dati, al pubblico...utilizzando la legge sulla liberta' di informazione....

Guardate cosa afferma il Presidente della Commissione sanita' del Consiglio d'Europa  (2009-2010),
Wolfang Wodarg; egli ha anche accusato esplicitamente le industrie farmaceutiche di aver influenzato la decisione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità di dichiarare la pandemia.....
Secondo Wodarg, il caso dell'influenza suina è stato "uno dei più grandi scandali sanitari" del secolo.
Le maggiori aziende farmaceutiche, secondo Wodarg, sono riuscite a piazzare "i propri uomini" negli "ingranaggi" dell'Oms e di altre influenti organizzazioni (NdR; es. Unicef); e in tal modo potrebbero aver persino convinto anche l'organizzazione Onu, ad ammorbidire la definizione di pandemia, il che poi portò, nel giugno scorso, alla dichiarazione di pandemia in tutto il mondo.
Egli continua dicendo: ...."Per promuovere i loro farmaci brevettati e i vaccini, le case farmaceutiche hanno influenzato scienziati e organismi ufficiali, competenti in materia sanitaria, e così allarmato i governi di tutto il mondo: li hanno spinti a sperperare le ristrette risorse finanziari per strategie di vaccinazione inefficaci e hanno esposto inutilmente milioni di persone al rischio di effetti collaterali sconosciuti per vaccini non sufficientemente testati".
E' tutto il sistema che è marcio, tutto deve essere rivisto, Big Pharma controlla tutti, dalle riviste scientifiche, ai finanziamenti alle ricerche, ha rapporti con gran parte di chi ricopre funzioni di controllo ed indirizzo, le stessa sperimentazioni dei farmaci è alquanto preoccupante, sono svolte dalle stesse case farmaceutiche e l'efficacia non può essere mai certa.
In Italia, ovviamente, non c'è alcuna polemica...

Una notizia inquietante viene dall'edizione on line del giornale francese Le progrés: a Lione si cerca di incrociare i virus H1N1 e H5N1 dell'influenza:
 
www.leprogres.fr/fr/france-monde/article/2859863,192/A-Lyon-on-essaie-de-croiser-les-virus-H1N1-et-H5N1de-la-grippe.html
 ovvero i virus della suina (molto contagiosa e poco pericolosa) e dell'aviaria (poco contagiosa ma con un alto tasso di mortalità).
 La realizzazione di tale lavoro, si specifica nell'articolo, "è stata decisa ed avallata a livello ministeriale", e quindi abbiamo la certezza che questi apprendisti stregoni, questi scienziati dissennati che vogliono ricoprire il ruolo di dei creatori di agenti infettivi sono incoraggiati, ed appoggiati dallo stesso governo francese, che ha deciso di portare avanti una simile criminale sperimentazione.
Ma il quadro si fa molto piu' fosco se teniamo presente che uno dei virologi impegnati in tale lavoro è nientemeno che Bruno Lina, segnalato dal quotidiano Le Parisien per i suoi conflitti d'interessi nella questione dei vaccini per l'influenza suina:
"Ci sono altri comitati all'interno dell'OMS, uno dei quali ha l'incarico di informare Margaret Chan sull'evoluzione della pandemia. Il francese Bruno Lina dirige tale comitato. Questo virologo è pagato per vari programmi che porta avanti per conto delle aziende che producono i vaccini". (Baxter, Sanofi, Novartis, GSK).
Bruno Lina,  e' francese, ed e' presidente di un comitato tecnico dell'OMS, virologo del francese CNRS (Consiglio Nazionale delle Ricerche), finanziato anche da Roche, Novartis, GSK e Sanofi-Pasteur. Membro anche del francese "Comitato di lotta contro l'influenza suina".


vedi:
La Mafia Sanitaria + Universita', scuole di medicina e Big Pharma + Le Bugie dell'OMS + UNICEF + ISS - Istituto Sup. di Sanita' Italiano + I nuovi Tiranni + MINISTERO "SALUTE" Italiano informato sui DANNI dei VACCINI + I veri Padroni della sanita' nel mondo + MEDICI IMPREPARATI + Le Corporazioni + Lobbies + Gruppo Bilderberg + Falsita' della medicina ufficiale + Terrorismo Mediatico  +  Terrorismo con i Farmaci 

Gli esperti di vaccini del CDC, hanno spesso conflitti di interesse - 18/03/2010 -
vedi Danni dei Vaccini + Contro Immunizzazione
CONFLITTI di INTERESSE

ORGANIGRAMMA dei LEGAMI di vari personaggi dell'OMS con Big Pharma

E' l'ultimo abbaglio dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS). I cui proclami spaventano il mondo.
Per la gioia dei farmaceutici  -  12 maggio 2009

Immagine al microscopio del virus A/H1N1 Livello 5. Cinque su sei: un passo dal baratro, quindi, l'allarme febbre suina viene gridato ai quattro venti dall'Organizzazione Mondiale della Sanità. E la gente si spaventa.
Ovvio, no ?
Quando a gridare più forte di tutti è la massima autorità mondiale, non si può poi pretendere che l'opinione pubblica non si allarmi. Invece, ecco qui un virus blando, pericoloso sulla carta ma di fatto attutito.
Ed ecco una gran brutta figura, fatta in prima persona dal colosso di Ginevra che resta al palo, col suo livello 5.
E la febbre messicana rivela impietosamente che una o due cose che sono successe a Ginevra negli ultimi vent'anni hanno messo in pericolo la credibilità dell'organizzazione chiamata a vigilare nientemeno che sulla salute del mondo, e che ha conosciuto il suo massimo splendore negli anni Settanta, con le "presunte" battaglie vinte contro poliomielite e vaiolo
vedi: Danni dei vaccini

Poi a poco a poco, la perdita di credibilità. Fino alla vergogna dell'affaire aviaria quando l'Indonesia ha sbattuto le porte in faccia all'Oms, accusandola di aver ceduto alla farmaceutica australiana Csl i frammenti del virus influenzale, grazie ai quali l'industria avrebbe prodotto e brevettato un vaccino per la "temuta" influenza.
Oltre al danno la beffa: la farmaceutica in questione avrebbe proposto al governo indonesiano di pagare per avere il vaccino.
E l'Indonesia si è così accorta che nessuno le aveva chiesto il permesso di utilizzare il "suo virus". Una palese violazione alle regole di cui la stessa organizzazione mondiale si era dotata.
E non sarebbe stata l'unica: esiste una lunga lista di brevetti ottenuti da ceppi virali isolati in Vietnam, Cina e Hong Kong.
Tutti con il beneplacito dei fornitori dei virus ?
Che gli uffici regionali e la stessa sede ginevrina traffichino con le case farmaceutiche non è più solo un'illazione.

Parte integrante del sistema delle Nazioni Unite, l'Oms è un colosso che muove ogni due anni oltre 5 miliardi di dollari....
Le entrate sfiorano 5 miliardi e mezzo, le uscite superano i quattro. Un'analisi economica di Richard Wagner e Robert Tollison riscontrò che l'Oms spendeva in meeting e per il suo executive board tanto quanto investiva in vaccinazioni, tubercolosi e malattie diarroiche insieme. Oggi, più del 40 per cento del budget Oms confluisce nelle spese per il personale. Circa 8 mila operatori di cui 1.800 nel quartier generale svizzero e i restanti distribuiti tra i sei uffici regionali e i 147 situati nei singoli paesi.
Chi paga ? Questo è il punto.
Oltre l'80 per cento deriva da contributi volontari, per lo più legati alle condizioni dettate dai donatori, molti dei quali sono privati, spiega Eduardo Missoni, docente di Strategie globali per la salute alla Bocconi.
Come fa allora l'Oms a essere davvero autonoma nelle strategie e nelle scelte operative ?
L'anno della crisi è il 1985, quando gli Stati Uniti sospendono il proprio contributo (una sorta di quota associativa che ognuno dei 193 membri deve, in base al suo Pil) perché la strategia dell'Oms sui farmaci riduceva troppo la lista di quelli considerati essenziali e andava contro l'interesse di Big Pharma.
Di lì a breve tutti i singoli paesi congelarono i finanziamenti ordinari, che oggi sono circa il 20 per cento del totale delle entrate. Gioco forza, allora, affidarsi ai contributi volontari. Un'arma a doppio taglio che limita la libertà di arbitrio dell'organizzazione.
Chi dà, infatti, vincola la sua bontà d'animo ai progetti che più gli stanno a cuore. E chi ha più forza di tutti sono proprio le aziende farmaceutiche, tanto che la stessa Gro Harlem Bruntland, direttore dell'Oms alla fine degli anni '90, dichiarava apertamente che si dovessero "proteggere i diritti dei brevetti farmaceutici" e ci si dovesse "aprire a finanziamenti privati".
Un'organizzazione che ha il compito di salvaguardare la salute di tutti, ma poi mostra di voler soprattutto salvare i fatturati di Big Pharma, finisce con lo sgretolarsi. Cominciando proprio con la più palese e crudele delle crepe: cedendo terreno alla Banca mondiale, denunciano le Ong, ha lasciato che essa smantellasse i sistemi sanitari nazionali dei paesi del Sud del mondo.
Tratto da: espresso.repubblica.it

Commento NdR: Come sempre sarebbe opportuno innanzi tutto, vedere da dove provengono i denari che l'OMS riceve ?, successivamente controllare chi sono i personaggi che la controllano e quali legami hanno con le case farmaceutiche (BIG PHARMA) e che forniscono le linee guida....poi sarebbe utile vedere quali risultati ha raggiunto per la salute nel mondo....dato che le malattie sono in aumento....in tutte le parti del mondo, la fame pure e le condizioni alimentari-igieniche stanno anche peggiorando anche nelle nazioni cosiddette civilizzate, quindi a cosa serve questa organizzazione ? solo a sponsorizzare i vaccini, per la gioia di Big PHARMA e l'infelicita'  e la sofferenza dei soggetti vaccinati !
vedi anche: Cosa e' un Virus ? + Contro l'Immunizzazione + Controllo Popolazione

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Aereo Polacco cade in Russia e decapita il governo Polacco…. 10/04/2010
E' comunque "strano" che un aereo con a bordo quasi tutto il governo polacco, salvo alcuni che non si sono recati per quella commemorazione, siano "scomparsi" successivamente alle azioni di NON accettazione delle direttive di "madre OMS" (Organizzazione Mafiosa Sanitaria)....
L'aereo un Tupolev, era attrezzato per il volo strumentale e con relativo radar per l'atterraggio con la nebbia. Si vede che qualche sistema di controllo alterato e malfunzionante o ha fornito dati errati al pilota, oppure i comando in fase di atterraggio non funzionavano a dovere.
I resti dell'aereo, che era stato riconsegnato tre mesi fa alla Polonia dopo una revisione completa, sono stati individuati a circa un chilometro dalla pista di atterraggio dell'aeroporto militare Severni. Le ricerche sono difficili perché la zona è paludosa ma una delle due scatole nere dell'aereo è stata recuperata nel luogo dello schianto circa quattro ore dopo l'incidente. Si tratta del Flight Data Recorder (Fdr), che è posizionato in coda al velivolo e registra il funzionamento delle apparecchiature di bordo. L'altra scatola nera è il Cockpit Voice Recorder (Cvr), che registra le comunicazioni vocali dell'equipaggio. 


Sembra la ripetizione dell'assassinio di Mattei che si era confrontato con successo con le 7 sorelle del petrolio.
Qui siamo di fronte a potenze piu' o meno occulte che controllano la Sanita' a livello planetario (Big Pharma) e che NON accettano oppositori importanti, la "lezione" e' servita per spaventare gli altri governi...! affinche' la prossima volta non vi sia nessun "ribelle" ai voleri dei mafiosi di Big Pharma. - vedi: Il controllo del mondo da parte di una ristretta Elite.


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

L'OMS e la Morte della Elite Polacca - Mercoledì 14 aprile 2010
Traduciamo questo importante articolo della giornalista Jane Burgemeister:
" La morte di personalità del governo polacco e di leader militari in un incidente aereo avvenuto Sabato scorso possono drasticamente cambiare il panorama politico del paese e indebolire la posizione del Ministro della Sanità Polacco, Ewa Kopacz, che ha rifiutato il vaccino contro la falsa pandemia dell'influenza suina lo scorso autunno.
Ewa Kopacz è stata l’unico ministro della salute in Europa, a rifiutare il vaccino per l'influenza suina, nonostante l'intensa pressione della OMS e delle aziende farmaceutiche. Il suo rifiuto è stata una mossa astuta, che ha innescato un dibattito sulla necessità del vaccino contro l'influenza suina in tutta Europa. Il 29 marzo, il Consiglio d'Europa ha elogiato il Ministro della Salute Polacco Ewa Kopacz per la sua gestione della pandemia nel corso di un'audizione di alto profilo.
Il Comitato del Consiglio sul sociale, salute e famiglia ha detto che la decisione di Kopacz di non ordinare vaccini contro l’influenza suina, a dispetto di pressione da parte degli organismi sanitari e le aziende farmaceutiche, era corretta. Kopacz ha detto che la Polonia aveva trovato le condizioni proposte dalle case farmaceutiche inaccettabili. Ha notato che la Polonia ha avuto meno casi mortali del virus dell'influenza suina e il virus è stato meno virulento che in altri paesi.
Il Ministro inglese Paul Flynn, che sta preparando una relazione del Consiglio d'Europa sulla falsa pandemia da rendere pubblica alla fine di aprile, ha definito la decisione "un atto di coraggio".
Flynn ha detto: altri paesi avevano sprecato milioni di euro per vaccini inutili. Inoltre, Marc Gentilini, ex capo della Croce Rossa Francese, ha anche detto che la Polonia può servire come esempio su come gestire la minaccia di una pandemia A/H1N1. Ma Kopacz è stata in grado di resistere alla pressione di comprare i vaccini per l'influenza suina perché poteva essere sicura del sostegno e del potere reale del suo governo, dei servizi di sicurezza e dell'esercito.
Questi "poteri dietro il trono" mettono i ministri al riparo da rappresaglie, minacce e licenziamenti. I capi del servizio segreto militare in Polonia hanno anche sostenuto con forza l’indipendenza del governatore della banca centrale.
La decisione di Kopacz di non comprare vaccini contro l'influenza suina è stata ferocemente criticato da Janusz Kochanowski che ha anche minacciato di presentare un'azione legale contro di lei, il che rendeva ancora più vitale per lei avere una rete di sostegno tra gli istituti chiave come i servizi segreti e l'esercito. E 'vero che il difensore civico Kochanowski è anche lui morto nell'incidente aereo insieme con i capi militari, il capo della sicurezza del servizio segreto ed il governatore della banca centrale. Tuttavia, il potere del difensore civico è piccolo rispetto a quello dell'esercito e dei capi dei servizi segreti e negli scacchi, un pedone è spesso sacrificato per ottenere il re.
Eliminando il presidente, i due candidati alla presidenza, l'intero comando militare, la leadership di servizi finanziari e quelli segreti della Polonia nello stesso tempo, il pro-OMS, pro-FMI, filo-euro-governativo Donald Tusk è in grado di effettuare un colpo di stato. L'attuale presidente Bronislaw Komorowski si è già mosso con rapidità per occupare posizioni chiave, come il comando dei servizi di sicurezza, approfittando dello stato di shock in cui la Polonia si trova.
E' vero che questo è in linea con la Costituzione, ma la costituzione non è mai stata pensata per un situazioni in cui il presidente, due dei tre candidati alla presidenza, i capi militari ed il capo dei servizio segreto ed il governatore della banca centrale fossero stati tutti uccisi nello stesso incidente aereo in circostanze sospette. 
Questo è sicuramente un caso di diritto penale, non un caso di diritto costituzionale. Non vi è però abbondanza di prove che punta al gioco sporco. Il penale dovrebbe essere presentato contro Komorowski e Tusk. Un cambiamento completo delle elite al potere in Polonia, apre la strada a Tusk per introdurre nuove politiche economiche e di salute pubblica che favoriscano anche l'OMS, le aziende farmaceutiche e le Banche.
La rete di sostegno invisibile può distruggere Kopacz e preparare la scena per l'eventuale eliminazione di un efficace avversario del vaccino pandemico e anche della legge marziale.
Che l'OMS stia progettando una pandemia di influenza aviaria può essere visto dal fatto che il professor Bruno Lina, un professore affiliato al WHO (OMS), sta svolgendo esperimenti per combinare l'influenza suina con l'influenza aviaria.
Inoltre, l'OMS ha rifiutato di modificare la sua dichiarazione del livello di pandemia 6 che le permette un significativo potere sui governi dei singoli paesi. Inoltre i governi, come ad esempio il governo del Regno Unito, hanno cancellato l’ordine per vaccini contro l'influenza suina solo per cambiarli con vaccini contro l'influenza aviaria.
L'eliminazione delle elite indipendenti della Polonia in un incidente aereo ben progettato, serve anche come monito per altri politici e figure militari in Europa impegnate contro l’OMS ed i globalisti. Flynn e il Consiglio d'Europa hanno avviato una propria indagine interna all'OMS e sulle risposte governative alla pandemia, e un rapporto dovrebbe essere concluso alla fine di aprile per essere votato dai rappresentanti eletti da 47 nazioni, e andare ai parlamenti d'Europa, che vedono con paura il risultato.
Chi è chiaramente contrario alla richiesta della COE: ha rifiutato di inviare esperti per la seconda udienza a Marzo, in cui il pannello COE ha ascoltato non solo la testimonianza di Kopacz, ma anche un critica devastante sui vaccini da parte dell’epidemiologo dott. Tom Jefferson. La relazione COE, anche se in forma attenuata, potrebbe creare le basi per lo smantellamento del sistema di gestione della pandemia che l'elite mondiale ha istituito per generare morti di massa, vaccinazioni forzate e l’imposizione della legge marziale.
L'epurazione delle élite in Polonia potrebbe essere l'inizio di purghe di oppositori al vaccino in tutta Europa dato che l'OMS e le società farmaceutiche sono in marcia per un secondo tentativo di lancio di una pandemia globale, questa volta usando il virus dell'influenza aviaria.
In base al trattato di Lisbona, la polizia UE può arrestare chiunque sia sospettato di terrorismo, anche se la Costituzione Europea vieta ciò. I globalisti nella UE e negli Stati Uniti stanno espandendo la definizione di terrorista che comprende anche chi critica le loro politiche ed i crimini commessi in un chiaro abuso di legge." 
Tratto da:
http://www.theflucase.com/


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Vaccini 2009: le linee-guida americane – 08/01/2009
L'Advisory Committee on Immunization Practices statunitense ha pubblicato le raccomandazioni del 2009 sulle campagne vaccinali a livello mondiale.
Le linee-guida sono state pubblicate sull'ultimo numero della rivista Annals of Internals Medicine.
Sono state apportate modifiche riguardo alla somministrazione dei vaccini per il papilloma virus, la varicella e il meningococco. Una particolare forma di tabella di programmazione è stata messa a punto per i vaccini per l'epatite A e B.
La tabella prevede la divisione per tipo di vaccino, dose ed età dei pazienti.
Bibliografia.
Recommended adult immunization schedule: United States 2009. Ann Intern Med 2009; 150:40-6.

Commento NdR: L'Advisory Committee on Immunization Practices e' la lunga mano delle case farmaceutiche produttrici di vaccini, quindi e' "normale" che esso faccia la pubblicita' ai vaccini....malgrado i danni che essi procurano alla popolazione mondiale...che li ignora, con la connivenza degli stati, ministeri della sanita', ordini dei medici, medici vaccinatori  ecc.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

OMS – Stati finanziano i Produttori dei vaccini:
Giappone, Stati Uniti e Canada verseranno 18 milioni di dollari per accelerare la produzione e la distribuzione nei Paesi in via di sviluppo di vaccini contro il virus aviario.
Questo è quanto promesso dai governi di queste Nazioni all'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms).
Marie-Paula Kieny direttore del settore ricerca vaccini dell'Oms spiega che la maggior parte dei Paesi poveri non hanno le possibilità economiche per accedere ai vaccini e l'Oms si opera perchè anche le popolazioni più povere abbiano i vaccini.
L'Oms ha ideato un Piano d'azione globale per allargare l'accesso ai vaccini low cost. Per fare ciò è necessario realizzare nuovi laboratori farmaceutici nelle zone dove è maggiore la necessità di vaccini, finanziare stock di vaccini pronti in caso di pandemia e, infine, ottenere finanziamenti per la ricerca.
La Federazione internazionale delle associazioni dei produttori farmaceutici intende collaborare con l'Organizzazione per trasferire le tecnologie utili a realizzare farmaci nei paesi in via di sviluppo.

L'anno prossimo, in Brasile, la multinazionale francese Sanofi Pasteur inaugurerà un nuovo laboratorio capace di produrre vaccini per il virus dell'influenza pandemica, e ci sono altri sei progetti per realizzare stabilimenti capaci di produrre i vaccini anche in due Paesi dell'America latina e in quattro regioni dell'Asia di cui hanno già registrato dei casi umani di infezione da virus aviario.
Dal punto di vista economico, l'Oms e l'Unicef stanno lavorando alla stesura di un progetto in cui i paesi industrializzati finanzino una fornitura di vaccini da essere utilizzati qualora i paesi in via di sviluppo ne avessero urgente bisogno immediato.
"Ma per completare il Piano - spiega Marie-Paule Kiney dell'Oms - sono necessari altri 10 miliardi di dollari per i prossimi dieci anni per cui è necessario impegnarsi ancora."
Tratto da: MolecularLab.it (02/04/2007)

Commento
NdR: Gli Stati finanziano....ma i ricavi se li pigliano quelli di Big Pharma

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>> 

Vaccini Abortivi per il Controllo Demografico ...- vedi: Contollo Popolazione mondiale + Contro l'immunizzazione
Dall'ottimo sito: thinktwice.com, che denuncia i danni causati dai
vaccini, traggo e traduco questo approfondimento sulla storia dei vaccini per il controllo demografico distribuiti (durante gli anni '90 del secolo scorso) solo alle donne in età fertile di alcune nazioni povere sotto la supervisione dell'Organizzazione Mondiale per la Salute (OMS, ovvero in inglese WHO - World Health Organization).
Tale ente sovranazionale, che adesso preme per la vaccinazione per l'
influenza suina, si è già quindi mostrato in un recente passato colpevole di un pesantissimo reato (per il quale nessuno ovviamente è stato punito).

Agli meta' del 2009 l'OMS fornisce indicazioni sulla necessità di inoculare questi nuovi vaccini anche nelle donne incinte e le autorità sanitarie italiane ribadiscono che le donne incinte devono essere vaccinate.
Questi
vaccini per l'influenza suina hanno già causato centinaia di aborti, anche se ovviamente le autorità sanitarie, colpevoli di questo e di altri passati crimini, non incrimineranno mai sé stesse per quanto successo, e negano ogni collegamento fra gli aborti ed i vaccini; al contrario le madri che hanno vissuto in prima persona l'esperienza non hanno dubbi sul fatto che il vaccino abbia causato l'aborto.
D'altronde anche i vaccini per l
'influenza suina contengono sostanze (in particolare squalene e polisorbato) che fanno parte della formulazione di vaccini anticoncezionali brevettati per gli animali.

La storia si ripete.
Notevole è anche la maniera in cui l'OMS ed il Ministero della Sanità hanno l'evidenza fornendo una prima risposta denigratoria (i test non sono stati eseguiti da laboratori affidabili), poi di fronte a nuove analisi si sono barricati dietro nuove scuse (si tratta quantità insufficienti per produrre anticorpi contro l'ormone della gravidanza) ed infine a fronte del rilevamento diretto degli anticorpi nel sangue delle donne vaccinate hanno tirato fuori dal cappello l'ennesima scusa (si tratta solo di falsi positivi).
Anche questa storia ricorda molto da vicino l'atteggiamento negazionista dell'OMS e dei vari Ministeri della Sanita' riguardo alla pericolosità dello squalene presente nei vaccini per l'
influenza suina.

La storia si ripete, ancora una volta.
E guarda caso, nel tentativo di tranquillizzare la gente rispetto alla presenza dello squalene nei vaccini, le autorità sanitarie insistono nel dire che lo squalene è una sostanza normalmente presente all'interno del nostro corpo e che si trova anche in alcuni cibi che ingeriamo e quindi non potrebbe arrecare alcun danno all'organismo umano. Ma come l'ormone naturale hCG è presente naturalmente nel corpo femminile e la sua inoculazione assieme a degli elementi estranei (tossoide del tetano) causa la creazione di anticorpi contro di esso, lo squalene è naturalmente presente nel corpo umano ma la sua inoculazione (che è ad ogni modo cosa differente dall'ingestione attraverso il cibo) assieme a degli elementi estranei (proteine del virus e composti chimici contenuti nel vaccino) può ingannare il sistema immunitario e fare sì che esso crei anticorpi contro lo squalene.
Essendo tale sostanza naturalmente presente nel corpo umano questo vuol dire che, una volta creatisi gli anticorpi contro lo squalene, il sistema immunitario aggredisce lo stesso corpo che lo ospita originando della malattie autoimmuni.

La Banda dell'anti-fertilità.
Alleati con l'OMS nello sviluppo di un
vaccino contro la fertilità (AFV, anti-fertility vaccine) che utilizzasse l'hCG assieme al tetano e ad altri vettori, sono stati l'UNFPA (United Nations Population Fund, Fondo per la Popolazione delle Nazioni Unite) , il programma di sviluppo delle Nazioni Unite (UNDP, United Nations Development Programme), la Banca Mondiale (World Bank), il Consiglio per la Popolazione (Population Council), la Fondazione (Rockefeller Foundation), l'Istituto Indiano Federale per le Scienze Mediche, ed un certo numero di università, tra le quali quella di Uppsala, di Helsinki, e dell'Ohio.
Lo statunitense Istituto Nazionale per la Salute del Bambino e lo Sviluppo Umano (National Institute of Child Health and Human Development, che è parte del Servizio Sanitario Nazionale) è stato il fornitore dell'ormone hCG in alcuni degli esperimenti sui vaccini anti-fertilità.

L'OMS ha iniziato il suo "Programma Speciale" sulla riproduzione umana nel 1972, e fino al 1993 aveva speso più di 356 milioni di dollari in ricerche sulla "salute della riproduzione". E' questo "Programma" che è stato pioniere del vaccino che fa abortire.
Più di 90 milioni di dollari dei fondi per questo Programma furono contribuiti dalla Svezia; la Gran Bretagna ha donato più di 52 milioni di dollari, mentre Norvegia, Danimarca e Germania ci misero dentro rispettivamente 41 milioni, 27 milioni e 12 milioni di dollari. Gli Stati Uniti a causa dei tagli a tali fondi durante le amministrazioni di Reagan e Bush, hanno contribuito per "soli" 5,7 milioni, incluso un nuovo pagamento nel 1993 da parte dell'amministrazione Clinton di 2,5 milioni.
Altri principali contribuenti del Programma dell'OMS includono:
UNFPA, 61 milioni di dollari; Banca Mondiale, 15,5 milioni di dollari; Fondazione Rockefeller, 2,5 milioni di dollari; Fondazione Ford, oltre 1 milione di dollari; e l'IDRC (International Research and Development Centre, ovvero Centro Internazionale per la Ricerca e lo Sviluppo del Canada), 716,5 migliaia di dollari.

Le scuse dell'OMS e del Ministero della Sanità filippino
Quando nelle Filippine sono venuti alla luce i primi rapporti dei vaccini per il tetano addizionati con l'ormone hCG, l'OMS ed il Ministero della Sanità filippino (DOH , Department of Health) sul momento hanno negato i vaccini contenessero hCG.
Messi a fronte dei risultati dei test di laboratorio che riscontravano la presenza di tale ormone in tre della quattro fiale esaminate di tossoide del tetano, l'OMS ed il Ministero della Sanità ironizzarono su quella prova proveniente da fonti "pro-vita e cattoliche". Quattro nuove fiale del vaccino per il tetano furono consegnate dal Ministero della Sanità filippino al Centro Medico San Luca di Manila (St. Luke's Medical Center, luterano) e tutte e quattro le fiale risultarono positive alla presenza di hCG !
Dalla decisa negazione si passò allora all'affermazione della "insignificante" quantità di hCG presente [nei vaccini]: il volume di hCG presente è insufficiente [secondo l'OMS ed il Ministero della Sanità] per produrre anticorpi contro l'ormone hCG.

Ma da parte di gruppi pro-vita e cattolici furono eseguiti nuovi test specifici per rilevare la presenza di anticorpi contro l'hCG nel siero sanguigno delle donne vaccinate. Su trenta donne testate in seguito alla vaccinazione per il tetano, 26 risultavano positive alla presenza di alti livelli di anticorpi contro l'hCG! Se non ci fosse stato hCG nei vaccini, o se fosse stato presente solo in quantità "insignificanti", perchè mai si sarebbe riscontrato nelle donne vaccinate la presenza di anticorpi contro l'hCG ?
L'OMS ed il Ministero della Sanità non avevano risposte.
E così spuntarono fuori nuovi argomenti [difensivi]: l'apparente presenza dell'hCG [sostenevano adesso l'OMS ed il Ministero della Sanità filippino] nei vaccini era dovuta a dei "falsi positivi" causati dalle particolari sostanze mescolate nei vaccini o nei test chimici per il rilevamento dell' hCG.
Ed anche se l'hCG ci fosse realmente stato [nei vaccini], la sua presenza era causata dal processo di fabbricazione.

Ma il ritrovamento degli anticorpi all' hCG nel siero sanguigno delle donne vaccinate ovviava alla necessità di restare invischiati in tali questioni. Non era più necessario discutere su quale potesse essere stata la causa dell'eventuale presenza dell'hCG, dal momento che adesso era stato dimostrato l'effetto dell'hCG. Non c'è nessuna maniera nota che possa spiegare la presenza di anticorpi all'hCG nel sangue delle donne vaccinate a parte l'introduzione artificiale di hCG nei loro corpi !

Perchè un tossoide del tetano come "vettore" ?
Perchè il corpo umano non attacca il suo ormone hCG naturalmente prodotto, il corpo deve essere ingannato camuffando l'hCG da nemico invasore in maniera tale da sviluppare un efficace vaccino contro la fertilità utilizzando anticorpi contro l'hCG.
Un documento stilato nel corso del quarto Congresso Internazionale sull'Immunologia Riproduttiva (Kiel, Germania, 26-29 luglio 1989) lo spiegava bene:  "Il legame con un vettore è stato realizzato per sopraffare la tolleranza immunologica all'hCG."

Vaccini non testati dall'Agenzia per i Farmaci
Dopo chela controversia sui vaccini aveva raggiunto un picco febbrile, esplose una nuova bomba; nessuno dei tre differenti tipi di vaccino per il tetano che erano stati utilizzati era mai stato approvato per la vendita e la distribuzione o registrato dall'Agenzia Filippina per il Cibo ed i Farmaci (BFAD, Philippine Bureau of Food and Drugs), come richiesto dalla legge. Il presidente del BFAD in maniera poco convincente spiegò che le aziende che distribuivano questi tre tipi [di vaccini] "non avevano fatto richiesta di registrazione." Le aziende in questione sono la Connaught Laboratories Ltd. e l'Intervex, entrambe del Canada, e la CSL Laboratories dell'Australia.

Sembrò che il BFAD dovesse tardivamente richiedere un ri-testaggio [dei vaccini] ma l'idea fu subito rigettata quando il Ministro della Sanità dichiarò che, dal momento che i vaccini erano stati certificati dall'OMS - eccoli di nuovo ! - c'era sufficiente garanzia che i "vaccini venissero da aziende rispettabili."

Quanto possa essere "rispettabile" una delle aziende fabbricatrici [dei vaccini] è questionabile. Nella metà degli anni '80 si è scoperto che la Connaught Laboratories stava distribuendo consapevolmente fiale di prodotti sanguigni contaminati dall'AIDS.

Epilogo
A questo punto stanno iniziando a venire alla luce prove dall'Africa.
HLI ha richiesto una indagine congressuale sulla situazione, dal momento che quasi tutte le agenzie coinvolte nello sviluppo di un vaccino anti-fertilità sono state finanziate, almeno in parte, da parte degli Stati Uniti.
Tratto dal Blog: scienzamarcia.blogspot.com

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

L'OMS ha fabbricato l'allarme da influenza suina globale - 28/11/2009-
Fonte: Allarme da influenza suina globale - By Novye Izvestija - 26 novembre 2009

La pandemia di influenza suina della quale Novye Izvestija ha scritto molte volte, potrebbe essere la truffa e la corruzione più ambiziosa del nostro tempo. In ogni caso, l'enorme aspetto commerciale del "panico da influenza suina" è già evidente.
Alla stessa conclusione sono arrivati dei giornalisti danesi che hanno abilmente indagato i collegamenti tra l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS-WHO) e le più importanti società farmaceutiche mondiali, che hanno guadagnato ricchezza vendendo farmaci per contrastare la malattia.
Per esempio, risulta che molti scienziati che siedono in diverse commissioni dell'OMS hanno accuratamente nascosto il fatto che ricevono denaro dalle gigantesche società farmaceutiche mondiali.
Secondo la banca d'investimento internazionale JP Morgan, l'industria farmaceutica quest' anno guadagnerà più di 7 miliardi di euro dalla vendita di vaccini A/H1N1. I più importanti paesi occidentali hanno ordinato dosi sufficienti per vaccinare o la loro intera popolazione (come l'Australia) oppure un terzo (Germania e diversi altri stati membri della UE).
Le fabbriche che producono vaccini e pillole lavorano 24 ore al giorno, in rotazione su quattro turni, con un cumulo di ordinativi inevasi ...non sentono la crisi economica globale come altri potrebbero.

Per la prima volta in molti anni il 'panico' pandemico dell'influenza ha colpito la UE. Il vaccino è stato prodotto senza un numero sufficiente di prove cliniche e di laboratorio. E' tale panico giustificato? Un numero crescente di specialisti sta esaminando la questione paragonando le statistiche della mortalità del virus dell'influenza suina e delle sue varietà 'convenzionali', che ogni autunno iniziano la loro marcia attraverso il pianeta. Finora, secondo l'OMS, seimila persone sono cadute vittima dell'A/H1N1, mentre il tasso di mortalità media annua durante le epidemie di varietà 'tradizionali' di influenza raggiunge il mezzo milione.

La causa principale della risposta isterica all'epidemia di influenza suina, secondo i reporter del quotidiano danese ‘Information’, non è perché sia così pericolosa, ma a causa di una intensa campagna di pubbliche relazioni da parte di esperti dell'OMS.
Alcuni di loro [gli esperti dell'OMS] sono letteralmente al servizio dei fabbricanti dei vaccini.
"E' preoccupante che molti degli scienziati che siedono in diverse commissioni dell'OMS vengano presentati come 'esperti indipendenti' ma che nascondano accuratamente il fatto che ricevono denaro dalle società farmaceutiche", ha dichiarato ai giornalisti Tom Jefferson, docente di epidemiologia che lavora al Cochrane Center di Roma.

L'OMS ha annunciato la pandemia di influenza suina sotto pressione di un comitato di consiglieri, diretto da un medico olandese, Albert Ostenhaus, soprannominato ‘Dr. Flu’ (dal nome ‘Tamiflu’) perché è stato attivo nel promuovere la vaccinazione di massa della popolazione attraverso l'OMS ed i media occidentali. Ora il governo olandese sta conducendo un'indagine di emergenza nelle attività del ‘Dottor Flu’, dal momento che è divenuto noto che riceve una retribuzione da diverse società che fabbricano il vaccino. Molti altri consiglieri dell'OMS siedono 'su due sedie' (conflitto di interessi) come Ostenhaus e, mentre si occupano della pandemia di influenza suina per conto dell'OMS, non piace loro rendere noto che sono consiglieri pagati dei giganti farmaceutici Roche, RW Johnson, SmithKline e Beecham Glaxo Wellcome, che hanno ricevuto la parte del leone degli ordini per la fabbricazione dei vaccini. Il risultato della pressione di questi esperti è stata la deliberazione dell'OMS del 7 luglio di quest'anno che ha richiesto una campagna senza precedenti di vaccinazione di massa.

"L'OMS è influenzata dalle loro raccomandazioni – afferma il professor Tom Jefferson. – Le normali misure di igiene forniscono un risultato molto maggiore di questi vaccini poco studiati ed allo stesso tempo l'OMS rinvia all'uso delle maschere e del lavaggio delle mani come mezzi per combattere l'influenza suina soltanto due volte nei suoi documenti.
Ai vaccini e ad altre medicazioni fa riferimento 42 volte" !
Il Dr. Jefferson e diversi suoi colleghi credono che i consiglieri pagati delle società farmaceutiche dovrebbero essere rimossi dai loro posti e che non si debba permettere loro di esprimere raccomandazioni all'OMS, ma l'organizzazione stessa non ha nessuna fretta di realizzare tale riforma. Il portavoce dell'OMS, Gregory Hertl, commentando l'articolo di ‘Information’ (quotidiano danese) ha dichiarato che è impossibile negare i servizi dei più importanti esperti mondiali sulla sola base che hanno un interesse finanziario nella promozione di una strategia per combattere varie malattie.

Dovrebbe essere osservato che questo non è il primo anno che la 'portata della corruzione' in farmacologia è stata al centro dell'attenzione dei media occidentali. Il New England Journal of Medicine diversi anni fa ha pubblicato ‘The Whistleblower’. In una serie di articoli, il Whistleblower mostrava la vita all'interno della 'mafia medica'. Secondo la rubrica, soltanto l'11-14% dei bilancidelle società farmaceutiche vengono spesi nella ricerca, ma il 36% dei fondi sono spesi nelle PR.
Gran parte del denaro finisce nelle tasche di medici, scienziati e nei conti di diverse organizzazioni
che operano nell'assistenza sanitaria.
Tratto da: freebooter.da.ru


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

OMS: Il "PAPA DELL'INFLUENZA SUINA" ACCUSATO di CORRUZIONE !
Chiamato "Dr. Flu" (Dottor Influenza), il professor Albert Osterhaus è il principale consigliere dell'Organizzazione Mondiale della Sanità per la pandemia H1N1.
Da diversi anni, parla dell'imminenza di una pandemia globale e quello che sta succedendo sembra dargli ragione.
Ma lo scandalo che è scoppiato nei Paesi Bassi e che è stato oggetto di dibattito in Parlamento, ha messo in evidenza i suoi legami personali con i laboratori che fabbricano i vaccini da lui fatti prescrivere all'OMS.
F. William Engdhal spiega come un esperto senza scrupoli abbia potuto manipolare l'opinione pubblica internazionale, sopravvalutare l'impatto dell'influenza H1N1 e fare la fortuna dei laboratori in cui lavora.

Da molto tempo, il Parlamento nederlandese [1] nutriva dei sospetti sul famoso Dott. Osterhaus e aveva aperto un'inchiesta per conflitto d'interesse e malversazioni. Fuori dai Paesi Bassi e dai media nederlandesi, solo alcune righe nel'autorevole rivista britannica Science han menzionato l'inchiesta sensazionale sugli affari di Osterhaus.
Non erano messe in questione le referenze e l'esperienza d'Osterhaus nel suo campo. Quello che viene messo in causa, come ci spiega la rivista Science in un semplice dispaccio, è l'indipendenza del giudizio personale sulla pandemia di influenza A. Science pubblicava queste poche righe su Osterhaus nell'edizione del 16 ottobre 2009:
"Negli ultimi sei mesi, nei Pesi Bassi è stato difficile accendere la televisione e non vedere il famoso cacciatore di virus Albert Osterhaus e sentirlo parlare della pandemia di influenza A. O perlomeno, è ciò che credevamo.
Il Signor Influenza era Osterhaus, il direttore di un laboratorio di fama mondiale in seno al Centro medico dell'Università Erasmo di Rotterdam. Ma la scorsa settimana la sua reputazione è stata fortemente criticata dopo che sono stata espressi alcuni sospetti sulla volontà di attizzare le paure di una pandemia, con l'obiettivo di servire gli interessi del proprio laboratorio nella messa a punto di nuovi vaccini. Nel momento in cui Science mandava in stampa, la Camera bassa del Parlamento nederlandese annunciava che la questione sarebbe stata discussa con urgenza". [2]

Pur non uscendone indenne, il 3 novembre 2009 Osterhaus aveva saputo evitare i danni. Si poteva leggere in uno dei blog del sito di Science: "La Camera bassa del Parlamento nederlandese ha oggi negato una mozione che esigeva che il governo rompesse qualsiasi legame con il virologo Albert Osterhaus del Centro medico dell'Università Erasmo di Rotterdam, accusato di conflitto d'interessi in qualità di consigliere del governo. Nello stesso momento, il Ministro della Salute Ab Klink annunciava una legge [3] sulla trasparenza del finanziamento della ricerca, che obblighi gli scienziati a rivelare i legami finanziari che stringono con le imprese private".[4]

In un comunicato sul sito internet del Ministero della Salute, Klink, che sappiamo essere uno degli amici intimi di Osterhaus [5], diceva in seguito che quest'ultimo non era altro che un consigliere del Ministero come molti altri sulla questione dei vaccini contro l'influenza A H1N1. Ha anche detto di "essere al corrente" degli interessi finanziari d Osterhaus [6]: non nascondono niente di straordinario, solo il progresso della scienza e della salute pubblica. O perlomeno è quello che credevamo.
Un esame più approfondito del dossier di Osterhauas lascia intendere che questo virologo nederlandese di fama internazionale potrebbe trovarsi al centro di una truffa di diversi miliardi di euro riguardo all'idea di una pandemia. Un sistema fraudolento in cui dei vaccini non testati sono iniettati a degli uomini, col rischio -come è già successo- di causare seri danni, paralisi gravi o decessi.

La bugia delle feci d'uccello
Albert Osterhaus non è una persona qualunque. Ha avuto un ruolo in tutti i grande ondate di panico suscitate dalla comparsa di virus, a partire dai misteriosi decessi imputati alla SARS a Hong-Kong, dove l'attuale Direttrice generale dell'OMS Margaret Chan aveva lanciato la sua carriera di responsabile della Salute Pubblica a livello locale.

Secondo la sua biografia ufficiale alla Commissione Europea, nell'aprile 2003, all'apice del panico causato dalla SARS, Osterhaus fu incaricato di partecipare alle inchieste sui casi di infezioni respiratorie che si moltiplicavano a Hong Kong. Nel rapporto dell'unione Europea possiamo leggere: "dimostrò ancora una volta la sua capacità di agire velocemente in situazioni gravi. In tre settimane ha dimostrato che questa malattia era provocata da un coronavirus scoperto recentemente che contamina le civette, i pipistrelli e altri animali carnivori" [7]

In seguito, quando i casi di SARS non fecero più parlare di sé, Osterhaus passò ad altro, lavorando questa volta per la mediatizzazione dei pericoli di quella che chiamava l'influenza aviaria H5N1. Nel 1997 aveva già suonato l'allarme dopo la morte a Hong Kong, di un bambino di tre anni che Osterhaus sapeva essere stato in contatto con degli uccelli. Osterhaus ha sviluppato quindi il suo lobbying nei Paesi Bassi e in Europa, sostenendo che una nuova mutazione letale dell'influenza aviaria era stata trasmessa agli umani e che si dovevano prendere delle misure drastiche. Sottolineava inoltre il fatto di essere stato il primo scienziato ad aver dimostrato che il virus H1N1 poteva contaminare gli umani. [8]

Parlando della pericolosità dell'influenza aviaria in un'intervista diffusa dalla BBC nell'ottobre 2005, Osterhaus dichiarava: "se il virus riuscisse a mutare in maniera tale da trasmettersi poi tra umani, allora saremmo in una situazione completamente diversa: potremmo avere dinnanzi a noi l'inizio di una pandemia". Aggiungeva: "C'è il rischio che il virus venga sparso dagli uccelli in tutta Europa. C'è un rischio reale che nessuno ha saputo tuttavia valutare fino ad oggi, perchè non abbiamo fatto gli esperimenti dovuti" [9]. Il virus non ha mai riuscito la sua mutazione, ma Osterhaus era pronto a "condurre degli esperimenti" che possiamo immaginare sarebbero stati ampiamente retribuiti.

Per sostenere il suo allarmante scenario di pandemia cercando di dargli una legittimità scientifica, Osterhaus e i suoi assistenti di Rotterdam han cominciato a raccogliere e congelare dei campioni di feci d'uccelli. Affermava che, secondo i periodi dell'anno, fino al 30% di tutti gli uccelli d'Europa risultavano portatori del virus mortale dell'influenza aviaria H5N1. Aveva anche affermato che quindi gli allevatori in contatto con polli e galline erano esposti al suddetto virus. Osterhaus si incontrò con i giornalisti, che presero nota del messaggio allarmista. La classe politica fu messa in allerta.

Nella stampa emise l'ipotesi per cui il virus, che egli chiamava H5N1, dopo aver causato diverse morti agli antipodi asiatici, si sarebbe diffuso in Europa, molto probabilmente trasportato sulle piume degli uccelli o nelle interiora d'uccelli infettati mortalmente.
Sosteneva la tesi di uccelli migratori capaci di portare il nuovo virus mortale verso l'ovest, fino all'Ucraina e l'isola di Rügen [10]. Questo gli bastò per fingere di ignorare che gli uccelli non migrano da est a ovest, ma da nord a sud.

La campagna allarmista di Osterhaus sull'influenza aviaria decollò per davvero nel 2003, quando un veterinario nederlandese muore dopo essere stato ammalato. Osterhaus annunciò che la morte era il risultato di una contaminazione del virus H5N1. Convinse il Parlamento nederlandese ad esigere il macello di milioni di polli. Però non ci fu nessun altro decesso legato a un'infezione simile a quella attribuita all'H5N1.
Per Osterhaus, questo dimostrava l'efficacia della campagna di macello preventiva [11].
Sempre secondo Osterhaus, gli escrementi aviari diffondevano il virus ricadendo sulla popolazione e gli altri uccelli a terra. Rimaneva fermo sulla sua idea che questi escrementi costituivano il vettore di propagazione della nuova ondata mortale del virus H5N1 dall'Asia.

Si poneva in quel momento un problema con lo stock crescente di campioni congelati di escrementi aviari che con i suoi associati aveva raccolto e conservato nel suo istituto. La presenza del virus H5N1 non poté essere confermata in nessuno di questi campioni. Nel 2006, in occasione del congresso dell'OIE (Office international des épizooties, ormai chiamato 'Organizzazione Mondiale per la Salute dell'Animale), Osterhaus e i suoi colleghi dell'Università Erasmo furono obbligati ad ammettere che nei 100.000 campioni di materie fecali raccolte con tanta precauzione non avevano trovato nessuna traccia del virus H1N1.[12]
Nel 2008, a Verona, durante la conferenza dell'OMS dal titolo "Avian influenza at the Human-Animal Interface,", Osterhaus prendeva la parola davanti ai suoi colleghi scienziati, senza dubbio meno accattivati del pubblico non scientifico dai suoi incitamenti all'emotività.
Ammetteva che: "allo stato attuale delle conoscenze, niente permette(va) di dichiarare un'allerta contro il virus H5N1, né di affermare che questo potesse provocare una pandemia" [13]. Ma in quel momento, il suo sguardo si rivolgeva già verso altre possibilità pulsanti da schiacciare per far convergere il suo lavoro sui vaccini con nuove possibilità di crisi pandemica.

Influenza A e corruzione all'OMS
Rendendosi conto che l'influenza aviaria non aveva portato a nessuna ondata di morti su grande scala - dopo che Roche (produttore del Tamiflu) e GlaxoSmithKline (produttore del Relenza), ebbero incassato miliardi di dollari di profitti quando i governi decisero di stockare dei vaccini antivirali contestati -, Osterhaus e gli altri consiglieri dell'OMS si voltarono verso dei pascoli più verdi.

Nell'aprile 2009, le loro ricerche sembravano coronate di successo quando a La Gloria, piccolo villaggio messicano dello Stato di Veracruz, un bambino ammalato venne diagnosticato come portatore dell'influenza all'epoca chiamata "suina" o H1N1. Con una fretta fuori luogo, l'apparato propagandista dell'OMS a Ginevra seguì subito le dichiarazioni del suo Direttore Generale, il Dottor Margaret Chan sull'eventuale minaccia di una pandemia mondiale.
Chan evocò "l'urgenza di salute pubblica a livello internazionale"[14].
In seguito, altri casi dichiarati a La Gloria vennero presentati su un sito internet di medicina come: una "strana" crescita d'infezioni polmonari e respiratorie acute, che evolvono in broncopolmoniti in certi casi riscontrati tra i bambini. Un abitante del villaggio ne descriveva i sintomi: "febbre, tossi severe e secrezioni nasali importanti" [15]

Questi sintomi, tuttavia acquistano tutto il loro senso nel contesto ambientale de La Gloria, una delle zone al mondo in cui si concentra il più grande numero di maiali in allevamento intensivo, il cui sfruttamento è detenuto principalmente dall'americano Smithfield. Da mesi, la popolazione locale protestava davanti la sede messicana del gruppo Smithfield, lamentandosi di gravi affezioni respiratorie dovute alle letamaie dei maiali. Questa ragione più che plausibile per le diverse malattie diagnosticate a La Gloria, non sembra interessare né Osterhaus né gli altri consiglieri dell'OMS. Finalmente si intravedeva la pandemia tanto attesa, quella predetta dal 2003, durante la sua partecipazione alle ricerche sulla SARS nella provincia di Guangdong in Cina.

L'11 giugno 2009, Margaret Chan annunciava che la propagazione del virus dell'influenza H1N1 aveva raggiunto il livello 6 dell' "urgenza pandemica". Curiosamente, in occasione di quest'annuncio precisava che "secondo le informazioni disponibili fino ad ora, una maggioranza schiacciante di pazienti sentono dei sintomi benigni; il loro ristabilimento è veloce e completo, la maggior parte delle volte ricorrendo a un trattamento medico". Prima di aggiungere: "A livello mondiale, il numero di decessi è poco importante, non ci aspettiamo di vedere una crescita improvvisa e spettacolare del numero di infezioni gravi o mortali".

Si scopriva più tardi che Chan aveva agito in seguito ad alcuni dibattiti febbrili all'OMS, seguendo i consigli del Consultivo strategico del gruppo di esperti (SAGE, Strategic Advisory Group of Experts). Uno dei membri del SAGE all'epoca, e ancora oggi, è il nostro "Signor Influenza", il dottor Albert Osterhaus.

Osterhaus non occupava solo una posizione strategica per raccomandare all'OMS di dichiarare l' "urgenza pandemica" e incitare al panico, ma era anche il presidente di un'organizzazione in prima linea sull'argomento, il Gruppo di lavoro scientifico (ESWI, European Scientific Working group on Influenza), che si definisce come un "gruppo multidisciplinare di leaders d'opinione sull'influenza, il cui scopo è lottare contro le ripercussioni di un'epidemia o di una pandemia influenzali". Come spiegano i suoi stessi membri, l'ESWI guidato da Osterhaus è il perno "tra l'OMS a Ginevra, l'Istituto Robert Koch a Berlino e l'Università del Connecticut negli Stati Uniti".

La cosa più significativa riguardo l'ESWI è che il suo lavoro è completamente finanziato dagli stessi laboratori farmaceutici che guadagnano miliardi grazie all'urgenza pandemica, mentre gli annunci fatti dall'OMS obbligano i governi di tutto il mondo a comprare e immagazzinare vaccini.
L'ESWI riceve finanziamenti dai fabbricanti e dai distributori di vaccini contro l'H1N1, come Baxter Vaccins, MedImmune, GlaxoSmithKline, Sanofi Pasteur e altri, tra cui Novartis,che produce il vaccino e il distributore del Tamiflu, Hofmann-La Roche.

Per mantenere il vantaggio, Albert Osterhaus, il più grande virologo mondiale, consigliere ufficiale sul virus H1N1 dei governi britannico e nederlandese, e capo del Dipartimento di Virologia del Centro medico dell'Università Erasmo, era allo stesso tempo parte delll'élite dell'OMS riunita nel gruppo SAGE e presiedeva l'ESWI, sponsorizzato dall'industria farmaceutica. A sua volta, l' ESWI raccomandò misure straordinarie per vaccinare tutto il pianeta, ritenendo elevato il rischio di una nuova pandemia che, si diceva con insistenza, avrebbe potuto essere paragonabile alla spaventosa pandemia d'influenza spagnola del 1918.

La banca JP Morgan, presente a Wall Street, riteneva che, principalmente grazie all'allerta pandemica lanciata dall'OMS, i grandi industriali farmaceutici, che finanziano anche il lavoro dell' ESWI di Osterhaus, erano pronti a fare tra i 7,5 e i 10 miliardi di dollari di benefici. [16]

Il dottor Frederick Hayden è allo stesso tempo membro del SAGE all'OMS e del Wellcome Trust a Londra; si sa essere una degli amici intimi di Osterhaus. Per i suoi servizi "di consulenza", Hayden, riceve tra l'altro fondi da Roche e GlaxoSmithKline, due dei vari giganti farmaceutici impegnati nella creazione di prodotti legati alla crisi dell'H1N1.

Un altro scientifico britannico, il professor David Salisbury, che dipende dal ministero britannico della Salute, è a capo del SAGE all'OMS. Dirige anche il gruppo consultivo sull'H1N1 all'OMS. Salisbury è un fervente difensore dell'industria farmaceutica. Nel Regno Unito, il gruppo di difesa della salute One Click l'ha accusato di dissimulare la correlazione provata tra i vaccini e l'aumento dell'autismo nei bambini, così come quella esistente tra il vaccino Gardasil e casi di paralisi e addirittura di morte. [17]

Il 28 settembre 2009, lo stesso Salisbury dichiarava: "la comunità scientifica è d'accordo sull'assenza totale di rischi riguardanti l'inoculazione del Thimerosal (o Thiomersal)". Questo vaccino, usato contro l'H1N1 in Gran Bretagna, è prodotto principalmente da GlaxoSmithKline. Contiene Thimerosal, un conservante a base di mercurio. Nel 1999, un numero sempre crescente di prove che dimostrava che il Thimérosal presente nei vaccini avrebbe potuto essere la causa di casi d'autismo tra i bambini negli Stati Uniti, l'American Academy of Pediatrics (Accademia americana di pediatri) e il Public Health Service (ufficio della salute pubblica) ne avevano preteso il ritiro dalla composizione dei vaccini. [18]

Troviamo ancora un altro membro dell'OMS che ha degli stretti legami finanziari con i fabbricanti di vaccini che approfittano delle raccomandazioni del SAGE: il dottor Arnold Monto, un consulente remunerato dai fabbricanti di vaccini MedImmune, Glaxo e ViroPharma.

E peggio ancora, alle riunioni di scienziati "indipendenti" dal SAGE, partecipano degli "osservatori" che comprendono, ebbene sì, gli stessi produttori di vaccini GlaxoSmithKline, Novartis, Baxter e compagnia.
Ci si può chiedere: se i migliori esperti dell'influenza al mondo dovrebbero far parte del SAGE, perchè invitano i fabbricanti di vaccini a partecipare ?

Nello scorso decennio, l'OMS creava i cosiddetti "partenariati pubblico/privato", con lo scopo di aumentare i fondi a sua disposizione. Ma, invece di ricevere fondi solo dai governi dei paesi membri dell'ONU (com'era stato previsto all'inizio), oggi l'OMS riceve dalle imprese private quasi il doppio del budget solitamente dato dall'ONU sotto forma di borse e aiuti finanziari. Da quali imprese private ?
Dagli stessi fabbricanti di vaccini e medicinali che approfittano delle decisioni ufficiali come quella presa nel giugno 2009 sull'urgenza pandemica dell'influenza H1N1. Proprio come i benefattori dell'OMS, i grandi laboratori hanno le loro entrate a Ginevra, e hanno diritto a un trattamento di "porte aperte e tappeti rossi". [19]

In un'intervista rilasciata al Der Spiegel, un membro della Cochrane Collaboration (organizzazione di scienziati indipendenti che valutano tutti gli studi condotti sull'influenza), l'epidemiologo Tom Jefferson mostrava le conseguenze della privatizzazione dell'OMS e la commercializzazione della salute.
"T.Jefferson: [...] una delle caratteristiche più sorprendenti di quest'influenza, e di tutta la telenovela che ne è derivata, è che,

anno dopo anno, alcune persone fanno previsioni sempre più pessimiste.
Finora, nessuna si è i realizzata e queste persone sono sempre là a ripetere le loro predizioni. Ad esempio, cos'è successo all'influenza aviaria che avrebbe dovuto ucciderci tutti ? Niente. Ma ciò non impedisce a queste persone di continuare a fare le loro predizioni. A volte sembra che ci sia un'intera industria che spera una pandemia.

Der Spiegel:  di chi parla ? Dell'OMS ?
T.J. : L'OMS e i responsabili della salute pubblica, i virologi e i laboratori farmaceutici. Hanno costruito un sistema sull'imminenza della pandemia. Ci sono molti soldi in gioco, reti d'influenza, carriere e intere istituzioni! Ed è bastato che uno dei virus dell'influenza muti per vedere tutta la macchina mettersi in moto". [20]
Quando gli abbiamo chiesto se l'OMS aveva deliberatamente dichiarato l'urgenza pandemica con lo scopo di creare un immenso mercato per i vaccini e i medicinali contro l'H1N1, Jefferson ha risposto: "Non pensa che il fatto che l'OMS abbia cambiata la definizione di pandemia sia notevole ? La vecchia definizione era "un nuovo virus che si diffondeva velocemente, per cui non si aveva nessuna immunità e che causava un alto numero di malati e un'alta mortalità". Ora, le ultime due sono state cancellate, e con questo cambiamento è stato possibile catalogare l'influenza suina come pandemia." [21]
In modo molto giudizioso, nell'aprile 2009 l'OMS pubblicava la nuova definizione di pandemia, appena in tempo per permettere all'OMS, sui consigli provenienti, tra gli altri, dal SAGE di "Signor Influenza", alias Albert Osterhaus, e di David Salisbury, di definire urgenza pandemica casi benigni di influenza, ribattezzata influenza A H1N1. [22]
L'8 dicembre 2009, nella nota a piè di pagina di un articolo sulla gravità o la benignità della "pandemia mondiale" dell'H1N1, il Washington Post citava: "La seconda ondata d'infezione dell'H1N1 essendo arrivata all'apice negli Stati Uniti, i principali epidemiologi prevedono che la pandemia potrebbe far parte delle più benigne da quando la medicina moderna documenta le epidemie di influenza". [23]
Igor Barinov, parlamentare russo e presidente del Comitato per la Salute alla Duma, ha preteso dai rappresentanti russi all'OMS in posto a Ginevra che conducano un'inchiesta ufficiale sugli innumerevoli indizi della corruzione massiva accettata dall'OMS e portata avanti dall'industria farmaceutica. "Sono state pronunciate gravi accuse di corruzione verso l'OMS", affermava Barinov. "Una commissione internazionale d'inchiesta deve essere organizzata al più presto".[24]
By F.William Engdhal - 16.12.2009
Fonte: http://www.voltairenet.org/article163315.html

Bibliografia
[1] NDT : Tweede Kamer der Staten-Generaal (Seconda Camera degli Stati Generali dei Paesi Bassi, corrisponde alla Camera Bassa)
[2] Articolo in inglese, Martin Enserink, in "Holland, the Public Face of Flu Takes a Hit" («Olanda, la faccia pubblica dell'influenza ESSUIE UN COUP"), Science, 16 ottobre 2009, Vol. 326, n° 5951, pp. 350-351; DOI : 10.1126/science.326_350b.
[3] NDT : « Sunshine Act », in riferimento alla denominazione statunitense delle leggi sulla libertà d'informazione.
[4] Articolo in inglese, Science, 3 novembre 2009, "Roundup 11/3 The Brink Edition ".
[5] Articolo in nederlandese, "De Farma maffia Deel 1 Osterhaus BV ", 28 novembre 2009.
[6] Articolo in nederlandese, Ministerie van Volksgezondheid, Welzijn en Sport, "Financiële belangen Osterhaus waren bekend Nieuwsbericht ", 30 settembre 2009.
[7] Albert Osterhaus , Commission Européenne, « Recherche ».
[8] Ibid.
[9] Articolo in inglese, Jane Corbin, Interview with Dr Albert Osterhaus (« Entretien avec le Docteur Albert Osterhaus »), BBC Panorama, 4 ottobre 2005.
[10] Articolo in tedesco, Karin Steinberger, "Vogelgrippe : Der Mann mit der Vogelperspektive ", Süddeutsche Zeitung, 20 ottobre 2005.
[11] Ibid
[12] Articolo in tedesco, "Schweinegrippe-Geldgieriger Psychopath Auslöser der Pandemie ? ", Polskaweb News.
[13] Articlolo in inglese, Ab Osterhaus, "External factors influencing H5N1 mutation/reassortment events with pandemic potential" («Fattori esterni ad alto potenziale pandemico che entrano in gioco nei casi di mutazione e riassortimento del virus H1N1 »), OIE, 7-9 octobre 2008, Verona.
Download
http://www.oie.int/eng/info_ev/Other Files/Verona 2008/osterhaus.pdf
[14] Articolo in inglese, Health Advisory, Swine Flu Overview , aprile 2009.
[15] Articolo in inglese, Biosurveillance, Swine Flu in Mexico- Timeline of Events, 24 aprile 2009. [16] Citato nell'articolo in nederlandese di Louise Voller et Kristian Villesen, "Stærk lobbyisme bag WHO-beslutning om massevaccination ", Information, Copenhagen, 15 novembre 2009.
[17] Articolo in inglese, Jane Bryant, et al, "The One Click Group Response : Prof. David Salisbury Threatens Legal Action" («Il Professor David Salisbury risponde al gruppo One Click con la minaccia di un'azione giudiziaria»), 4 marzo 2009.
Download
http://www.theoneclickgroup.co.uk/documents/vaccines/David Salisbury Threatens One Click.pdf.
[18] Prof. David Salisbury citato nell'articolo in inglese "Swine flu vaccine to contain axed additive " («Il vaccino per l'influenza A conterrebbe un adiuvante ritirato dal mercato»), London Evening Standard et Gulf News, 28 settembre 2009.
[19] Articolo in tedesco, Bert Ehgartner, "Schwindel mit der Schweinegrippe Ist die Aufregung ein Coup der Pharmaindustrie ? "
[20] Tom Jefferson, Incontro con l'epistemologo: «A whole industry is waiting for a pandemic », Der Spiegel, 21 luglio 2009.
[21] Ibid
[22] Articolo in nederlandese, Louise Voller, Kristian Villesen, "Mystisk ændring af WHO's definition af en pandemi ", Copenhagen Information, 15 novembre 2009.
[23] Articolo in inglese, Rob Stein, "Flu Pandemic Could Be Mild " («La pandemia di influenza potrebbe essere moderata»), Washington Post, 8 dicembre 2009.
[24] Articolo in nederlandese "Russland fordert internazionale Untersuchung ", Polskanet, 5 dicembre 2009.
Tratto da: climatrix.org

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

L'Oms nomina un comitato per l'insabbiamento del caso H1N1 -
By James Corbett - Fonte: comedonchisciotte.org
La notizia che L’OMS sia alla nomina di una commissione "indipendente" per indagare sulla propria condotta sul panico da pandemia H1N1 nel 2009 è stata sminuita dal fatto che uno dei membri della commissione, John Mackenzie, sia stato in realtà uno dei membri che ha sollecitato l’OMS a dichiarare la pandemia stessa. Inoltre Mackenzie ha legami con i produttori di vaccini, cosa che lo renderebbe indagabile per le stesse accuse che la commissione sta cercando di accertare, e cioè che l’OMS abbia fatto affidamento su consulenti con seri interessi a dichiarare il ceppo H1N1 Pandemia nonostante i fatti.
Gli eventi continuano a portarci a pensare che l’OMS abbia dichiarato pandemico un ceppo virale relativamente leggero (H1N1) in modo che venissero stipulati contratti per miliardi di dollari aventi come beneficiari i consulenti dell’OMS legati alle grandi case farmaceutiche. Messa alle corde dalla crescente opposizione e perdita di credibilità per via di conflitti di interesse di consulenti chiave dell’Oms, la direttrice dell’organizzazione Margaret Chan ha indetto per lunedì una “franca, critica, trasparente, credibile e indipendente analisi sull’operato” seguita da una riunione a porte chiuse con i cosiddetti esperti indipendenti.
Ai fotografi è stato vietato entrare
, ai giornalisti è invece stato permesso un accesso sporadico.

La speranza in una seria investigazione indipendente si è infranta con la scoperta che uno dei membri del comitato investigativo è il Professor John Mackenzie (Curtin University, Australia), che a sua volta era proprio una delle persone che aveva consigliato all'OMS di dichiarare il ceppo H1N1 pandemico.
Mackenzie è comparso su Der Spiegel all’inizio dell’anno con una valutazione sul proprio operato: “Credo che abbiamo fatto il giusto”.

Indizi su probabili scoperte del comitato di investigazione di Ginevra possono essere tratti dalle dichiarazioni che Mckenzie ha dato ai giornali tedeschi: “Il sistema dei livelli di pandemia necessita una revisione”
- “Dobbiamo migliorare la fase 6 in modo che la gravità dell’infezione sia presa in considerazione”
Analisti prevedono che il comitato trovi l’OMS vittima di una cortina di fumo e di una definizione sbagliata del concetto di pandemia, cosa che li porterà a sostenere che nessun individuo è responsabile per i miliardi di dollari spesi in tutto il mondo in vaccini di cui ora i governi cercano di sbarazzarsi a tutti i costi e che alla fine dovranno buttare.
Inoltre in questione c’è anche il perché l’OMS abbia cambiato la propria definizione di “Virus pandemico”, in modo che l’influenza suina rientrasse dentro il criterio. La definizione presente sul sito dell'OMS prima dell’allarme specificava: “Enormi numeri di morti e ammalati” come criterio per la dichiarazione della Pandemia. In aprile invece la stessa definizione è stata cambiata per pandemie “miti”.
Il comitato dell’insabbiamento è stato formato in vista della relazione finale sullo scandalo H1N1 del “Consiglio d’Europa”. L’ultimo mese il Consiglio ha rilasciato una bozza di relazione della propria investigazione contenente feroci accuse all’OMS e ai suoi motivi per dichiarare l’H1N1 come ceppo pandemico: "
Alcuni membri di questo organo consultivo hanno evidenti legami professionali con case farmaceutiche – in particolare questi legami riguardano finanziamenti per ricerche - perciò la neutralità dei consiglieri può essere contestata.
Tuttora l’OMS non ha fornito convincenti evidenze da opporre a queste accuse, e l’organizzazione non ha pubblicato le relative dichiarazioni di interesse, assumendo tale posizione riservata.
L’organizzazione si è unita ad altri organismi come “EMEA” (European Medicines Agency), che allo stesso modo non ha ancora pubblicato questi documenti –“Gestione della pandemia H1N1: Serve più trasparenza”

L’indagine del “Consiglio d’Europa” era supervisionata da Wolfgang Wodarg, Ex capo della “Council’s health committee” che fece clamore lo scorso anno per avere detto che l’OMS aveva finto la pandemia per avvantaggiare i produttori di vaccini. Ci si aspetta che il comitato sia critico verso l’OMS, e questo porta molti a speculare sul fatto che il gruppo sanzionato dall’OMS a Ginevra sia un tentativo per superare il danno e limitare l’esposizione della faccenda. Si aspetta che il gruppo indipendente finisca il meeting mercoledì.
Nessuna parola è stata per ora spesa sul fatto che il vaccino dell’influenza in realtà aumenti il rischio di contrarre l’H1N1 o che effetto si potrebbe aspettare se l’OMS ignorasse questa informazione per spingere a favore del vaccino.

Il panico della H1N1 è iniziato lo scorso Marzo 2009, la stima della OMS è stata di 2 miliardi di infetti e milioni di morti. Dai nuovi dati rilasciati si evince che l’influenza è stata molto meno letale della regolare influenza stagionale.


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Multinazionali, Governi e OMS: questi gli ostacolo alla salute
L’Organizzazione Mondiale della Sanità è lo strumento che permette alle multinazionali di raggiungere i loro scopi e i loro profitti commerciali...

Il “complesso industriale-governativo” è sempre presente qualunque sia il sistema che si studi.
A volte in maniera sottile, a volte palese, ma è costante. Cerchiamolo e lo troveremo. La coppia Multinazionali­Governina è la pietra angolare della Mafia. Nel sistema mafioso, in cui il rispetto della gerarchia è di rigore, non esistono famiglie con un solo genitore.
Multinazionalio fornisce il denaro necessario per fare eleggere Governina, che, a sua volta, fa approvare le leggi che assicurano i profitti di Multinazionali. Soldi e potere vanno sempre d’accordo: sono indissociabili.
Questa stessa collaborazione industria-governo si ritrova a livello mondiale, come prodotto del governo internazionale dell’ONU.
Il Padrino è Finanzio, il finanziere mondiale, che sta nel settore della sanità (tra gli altri) per ricavarne profitti.
Il suo motto è il seguente:
PIÙ PAZIENTI CI SONO, PIÙ SPESSO SONO MALATI, PIÙ A LUNGO SONO MALATI, PIÙ SI GUADAGNA
Per concretizzarlo più in fretta, avvelena gli alimenti (industria agroalimentare) e inquina la terra, l’acqua e l’aria (industrie chimiche).
La Donna è l’Organizzazione Mondiale della Sanità (O.M.S.), cioè il ministero mondiale della sanità.
E la fedelissima sposa di Finanzio (finanzieri del mondo) e, come ogni buona madre, passa per una brava persona, preoccupata del bene altrui. Definisce la salute come “uno stato di benessere fisico, mentale e sociale”.
Dà l’impressione di essere al di sopra delle meschinità e delle ristrettezze dei governi nazionali, riconosce l’importanza del mentale e del sociale, sostiene le medicine dolci... ma se ci mettiamo gli occhiali della coscienza vediamo che la salute per tutti, versione O.M.S., comporta la medicalizzazione e le vaccinazioni obbligatorie, cioè la malattia per tutti, e ci accorgiamo che agisce sotto la tutela dei grandi finanzieri.
G. Lanctòt, La mafia della Sanità, Amnta -MacroEdizioni, Giaveno - Sarsina 1997


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

COME l'OMS prepara il Terrorismo Mediatico e Psicologico per poter ricattare politici, governi e popolazione del mondo !
Nuove malattie "arrivano" (NdR inventate) nel mondo al ritmo di una all'anno e sarebbe dar prova di "ingenuita' o di passivita' estreme" pensare che in futuro non appariranno patologie simili all'AIDS, Ebola, Sars, Aviaria, ecc., (NdR: malattie inventate con i Vaccini.
Il monito e' dell'OMS che presentanto il Rapporto annuale sulla "salute del mondo", ha esortato tutti i paesi a "prepararsi" ad una maggiore solidarieta' globale...(NdR: si intende che si suggerisce ai vari governi di acquistare preventivamente vaccini da propinare ai sudditi...)
Con 2,1 miliardi di passeggeri aerei all'anno e scambi commerciali sempre piu' intensi, l'estensione geografica delle malattie "infettive" progredisce ad un ritmo piu' rapido che mai...afferma l'OMS.
C'e inoltre una grave minaccia di pandemia di influenza che "potrebbe" colpire fino ad un quarto della popolazione pari a 1,5 miliardi di persone.  (NdR: che l'OMS sta piano piano sponsorizzando attraverso la paura generata dai  mass media...)

E' dagli anni 80' (NdR: "invenzione" dell'AIDS nei super vaccinati) in poi che nuove malattie sono "scoperte" al ritmo senza precedenti (NdR: il marketing non era ancora entrato a pieno titolo nelle previsioni finanziarie delle multinazionali) di una all'anno (NdR: FALSO) e dal 1980 sono stati scoperti (NdR: inventati) una trentina di "agenti patogeni".....
(NdR vedi: Come nasce la malattia  + La Teoria dei germi e' FALSA), fra questi l'HIV, quello della Sars, o le febbri emorragiche di Ebola e Marbourg (malattie simili) od il virus di Nipah.

Inoltre il Colera, la Febbre gialla e le infezioni epidemiche a menginococco (NdR: meningite dovuta ai precedenti vaccini inoculati alle popolazioni ignare) riconquistano posizioni importanti (NdR: nei vaccinati perche' immunodepressi e/o per le condizioni igieniche inesistenti, come nel caso dei paesi del Terzo Mondo) ed inoltre sono stati confermati sempre dall'OMS (NdR: per spaventare) 1.100 di eventi sanitari di natura epidemica nel mondo...
Questo e' cio' che ha spiegato l'inviato dell'OMS Mike Ryan......nella sua relazione introduttiva.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

UDITE, UDITE..... a PROPOSITO di VACCINI... e di "OMS"...
Perchè l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) s’è precipitata a dichiarare l’influenza suina una «pandemia» ?

Perchè gli Stati stanno ancora comprando milioni di dosi di vaccino dell’influenza suina, nonostante l’OMS abbia dovuto ammettere che «l’attuale pandemia è caratterizzata finora dalla lievità dei sintomi nella massima parte dei pazienti, che di solito guariscono senza cure mediche entro una settimana» ? 

Perchè spese per miliardi in vaccini che, per giunta, possono arrivare quando il virus è mutato (questi virus sono rapidamente mutanti, già manifestano resistenza al Tamiflu) ?

E perchè infine, l’influenza colpisce in modo più grave i giovani dai 19 ai 24 anni, in teoria i più fisicamente sani ?
Questo soprattutto suscita un molesto ricordo...
Nei primi anni ‘90, l’OMS lanciò una campagna di vaccinazione di massa contro il tetano in vari Paesi (fra cui Messico, Nicaragua, Filippine) dedicato soltanto alle donne fra i 15 e i 45 anni. Ma i maschi e i bambini sono forse naturalmente immuni al tetano ?
Insospettito, il cattolico Comitato per la Vita (Comitè Pro Vida) messicano, nell’ottobre 1994 riuscì a procurarsi alcune fiale del vaccino per il tetano, e lo fece analizzare in laboratori biochimici. Questi appurarono che in diverse fiale era presente gonadotropina corionica umana (hCG), l’ormone naturale femminile essenziale per mantenere la gravidanza.
In natura, la gonadotropina corionica «avverte» il corpo femminile che un ovulo è stato fecondato, e provoca il rilascio di altri ormoni che preparano la superficie dell’utero all’impianto dell’uovo fertilizzato. I consueti testi di gravidanza misurano, di fatto, la presenza di dosi elevate di HCG (1).

Il fatto è che, introdotta la hCG nell’organismo insieme a un germe attenuato del tetano, la reazione immunitaria che si scatena forma anticorpi non solo contro il tetano (NdR: sarebbe meglio dire che tenta, se vi riesce e non e' detto, di creare anticorpi) , ma anche contro lo hCG. Gli anticorpi anti-hCG rendono ovviamente incapace l’organismo femminile di portare a termine la gravidanza; di fatto, il vaccino iniettava un anti-concezionale.

L’organizzazione Human Life International, avvertita del fatto dai Pro Vita messicani, chiese alle sue organizzazioni affiliate (in 60 Paesi) se erano in grado di confermare il dato sospetto. Dalle Filippine (dove già 3,4 milioni di donne erano state vaccinate) e dal Nicaragua giunsero le conferme. Apparentemente, il programma era in corso anche in Nigeria e Tanzania: anche lì, la speciale antitetanica veniva somministrata solo a donne in età fertile. Del resto, i protocolli dell’OMS prescrivevano cinque iniezioni presunte «di richiamo», le prime tre entro tre mesi.
Altra stranezza, dato che il vaccino antitetanico dà una immunità decennale con una sola iniezione.
Gli esperti dello Human Life International, allora, cominciarono a spulciare la letteratura scientifica sull’argomento: e scoprirono che da almeno vent’anni l’OMS, attraverso ricercatori collegati, stava cercando di creare un vaccino anti-fertilità utilizzando un "toxoide del tetano" come veicolo. Infatti, il sistema immunitario, per natura, non aggredisce lo hCG; bisogna «ingannarlo» mobilitandolo contro un bacillo unito alla gonadotropina, in modo da scatenare la risposta degli anticorpi contro l’uno e l’altro.
Ecco qui alcuni degli studi:
- "Clinical profile and Toxicology Studies on Four Women Immunized with Pr-B-hCG-TT," Contraception, February, 1976, pagine 253-268.

- "Observations on the antigenicity and clinical effects of a candidate antipregnancy vaccine: B-subunit of human chorionic gonadotropin linked to tetanus toxoid", Fertility and Sterility, October 1980, pagine 328-335.
- "Phase 1 Clinical Trials of a World Health Organisation Birth Control Vaccine", The Lancet, 11 June 1988, pagine 1295-1298.
- "Vaccines for Fertility Regulation", Chapter 11, pagine 177-198, Research in Human Reproduction, Biennial Report (1986-1987), WHO Special Programme of Research, Development and Research Training in Human Reproduction (WHO, Geneva 1988).
- "Anti-hCG Vaccines are in Clinical Trials", Scandinavian Journal of Immunology, Volume 36, 1992, pagine 123-126.

Il programma era stato inizato dall’OMS nel 1972, e nel ‘93 aveva già speso 365 milioni di dollari in questi esperimenti che - nella lingua di legno massonica - si chiamavano «ricerche sulla salute riproduttiva».
I fondi venivano dalla Banca Mondiale, dall’ONU, dalla Rockefeller Foundation, da un buon numero di Università specie scandinave, dai governi britannico e tedesco. A tutta prima, l’OMS negò che il vaccino contenesse hCG.
Di fronte ai risultati delle analisi di laboratorio, sia l’OMS sia il Dipartimento di Sanità delle Filippine (DOH) derisero i referti perchè venivano, dissero, da «gruppi cattolici di diritto alla vita». Quattro fiale del vaccino, fornite dal ministero filippino, furono allora esaminate dal St. Luke Medical Center di Manila, che è luterano: tutte e quattro le fiale contenevano hCG.
A questo punto, l’OMS cambiò linea di difesa: le quantità di hCG nel vaccino erano «insignificanti», assolutamente insufficienti a scatenare anticorpi contro la gonadotropina. Trenta donne filippine che avevano ricevuto il vaccino cosiddetto anti-tetanico, sottoposte ad esame, risultarono avere altissimi livelli di anticorpo anti-hCG. Inoltre, si scoprì che i vaccini usati (tre diversi preparati, di tre ditte diverse) non avevano la licenza per essere commercializzati o somministrati nelle Filippine.
L’autorità preposta, il filippino Bureau of Food and Drug, si giustificò dicendo che le tre ditte «non avevano chiesto la registrazione» dei loro preparati. Si trattava di due aziende canadesi, Connaught Laboratories Ltd. e Intervex, e una australiana, la CSL Laboratories. "Aziende note e stimate", si affrettò a testimoniare a loro favore l’OMS. Una di queste, la Connaught, era divenuta nota negli anni ‘80 in quanto distribuiva plasma sanguigno contaminato dal virus dell’AIDS.

L’OMS sta ripetendo il trucco con il vaccino anti-influenzale ? L’allarmismo sulla influenza suina serve a contrabbandare un occulto programma anti-demografico ? I dubbi sorgono anche in giornali ufficiali.
Il Daily Mail fa notare che stanno per cominciare le vaccinazioni di 12 milioni di bambini britannici, con preparati "che non sono stati testati" per uso pediatrico (e nemmeno per gli adulti). La decisione di saltare le prove cliniche può benissimo nascondere qualcosa nella composizione dei preparati (2).

Pochi sanno che ogni Paese del mondo (circa 190) che ha firmato l’adesione all’Organizzazione Mondiale di Sanità, ossia praticamente tutti, hanno dato all’OMS "poteri inauditi sui governi nazionali"; questi poteri scattano - guarda caso - ove si verifichi una "pandemia".
Di fatto, i governi possono essere dissolti a causa dell’emergenza, e rimpiazzati da comitati speciali di crisi, che in nome della "salute pubblica" assumono la responsabilità delle strutture sanitarie di ogni Paese, e sono dotati di poteri di polizia per obbligare la popolazione a sottoporsi a quarantene, segregazioni «sanitarie» e vaccinazioni di massa.

A questo scopo, nel 2005, l’OMS ha diramato un "Modello di legge sui poteri sanitari d’emergenza" (Model Emergency Health Powers Act) che deve essere adottato dai Paesi-membri.  In base ad esso (3): Le autorità sanitarie possono obbligare le persone sospette di essere portatrici di "malattia infettiva" ad assoggettarsi ad esami medici. Possono ottenere tutte le informazioni mediche personali. Possono obbligare i farmacisti a segnalare ogni inconsueto aumento di prescrizioni e di ricette mediche. Individui (sani) possono essere isolati contro la loro volontà, ossia arrestati.

Le autorità - che in caso di pandemia non rispondono più ai governi locali ma all’OMS - assumono il controllo delle produzioni farmaceutiche, degli ospedali anche privati e delle cliniche, nonchè dei servizi di comunicazione.
Ancor più preoccupante: le autorità d’emergenza hanno a loro disposizione "forze militari dello Stato per sostenere l’applicazione delle norme d’emergenza".
Possono confiscare armi da fuoco, sequestrare e razionare alimenti, carburanti e persino bevande alcoliche. Insomma, una volta dichiarata l’esistenza di una "pandemia", l’OMS assume poteri dittatoriali e coercitivi globali.
Provvedimenti che sono perfino giustificabili in caso di peste o vaiolo; ma appaiono pretestuosi in una "pandemia influenzale".

Dato il precedente del vaccino per il tetano che in realtà era anti-concezionale, c’è da allarmarsi
Anche più allarmante è l’uomo che il presidente Obama ha scelto (o che gli è stato fatto scegliere) come "Zar" della salute publica: il direttore dell’Ufficio Scienza e Tecnologia della Casa Bianca è un anti-natalista famoso, John Holdren.
Già docente di scienze ambientali ad Harvard (più precisamente alla Kennedy School of Government, il raccordo fra Harvard e la politica), Holdren - tanto per far capire la sua ideologia - sostiene che gli "oggetti naturali" come le piante e i vegetali in genere dovrebbero essere riconosciuti dal diritto come "persone" legali, onde potersi difendere nei tribunali contro gli umani che li minacciano; querele e denunce a nome dei vegetali verrebbero ovviamente presentate dai loro fiduciari, ossia gli ambientalisti militanti (4).

Holdren collabora da quarant’anni con un altro fanatico profeta dell’anti-natalità: Paul Ehrlich, un entomologo assurto a rinomanza mondiale per il suo saggio "The Population Bomb" (la bomba della popolazione, 1968) dove proponeva esplicitamente di mescolare nell’acqua potabile sostanze capaci di provocare sterlità negli umani.
Ecco la sua tesi, con le sue parole:"Il cancro consiste nella moltiplicazione incontrollata di cellule; l’esplosione demografica è una moltiplicazione incontrollata di individui. Trattare solo i sintomi del cancro significa condannare il paziente alla morte, spesso orribile. Un simile destino attende il mondo, se si trattano solo i sintomi dell’esplosione demografica. Dobbiamo passare dalla cura dei sintomi allo sradicamento del tumore. L’operazione richiederà decisioni che possono sembrare brutali e spietate.
Le sofferenze saranno intense. Ma la malattia è tanto avanzata, che solo una chirurgia radicale può dare al paziente una possibilità di sopravvivere" (5).

Ehrlich profetizzava nel 1978: "La lotta per nutrire l’intera umanità è perduta... Fra gli anni 1970 e ‘80 centinaia di milioni di uomini moriranno di fame... L’India non sarà in grado di nutrire altri 200 milioni della sua popolazione nel 1980". 
L’India ha nel frattempo raggiunto l’autosufficienza alimentare. Ma i fatti non scuotono le certezze di Ehrlich. Egli resta convinto che occorre «una regolazione obbligatoria delle nascite» anche "attraverso l’addizione di sostanze sterilizzanti nelle acque potabili o negli alimenti. Le dosi dell’antidoto (sic) saranno accuratamente calibrate per ottenere la desiderata dimensione della famiglia media". John Holdren (che non ha alcuna preparazione biologica o sanitaria: è un fisico del plasma e di scienze aeronautiche) condivide queste visioni.

Lo dimostra il saggio che ha scritto insieme ad Ehrlich, "Ecoscience: Population, Resources, Environment" (1977), che è un trattato sulle diverse misure raccomandabili per controllo della popolazione: dall’aborto all’accesso libero agli anticoncezionali alla propaganda ("onde influenzare le preferenze per una riduzione della dimensione delle famiglie"). Holdren resta sicuro che "se le misure di controllo della popolazione non sono intraprese immediatamente, e in modo efficace, tutte le tecnologie che l’uomo può inventare non scongiureranno la sciagura imminente".

I gruppi di potere finanziari che dominano la presidenza USA vedono in questi fanatici - che finanziano generosamente e che promuovono sui loro media - i loro migliori alleati. Uno sfoltimento di alcuni miliardi di individui della popolazione mondiale sembra loro la "soluzione" al collasso del capitalismo globale, una "risposta" migliore, dal loro punto di vista, alla regolamentazione della finanza speculativa che ha prodotto il disastro, è sicuramente la regolamentazione obbligatoria della natalità. 

Ridimensionare l’umanità - in nome di un capitalismo "sostenibile" di una "decrescita" controllata delle aspettative di benessere, che non possono più essere esaudite - è preferibile al ridimensionamento di Goldman Sachs e dei suoi profitti.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità  (OMS), e i vari organi dell’ONU come l’UNFPA (United Nations Population Fund), l’UNDP (United Nations Development Program), affiancati da potenti "organizzazioni non-governative", come il Population Council (fondato dalla famiglia Rockefeller nel 1952 per diffondere gli impianti intra-uterini anticoncettivi), si dedicano da decenni al programma di sfoltimento demografico.

La prematura etichetta di «pandemia» applicata all’influenza suina - come i precedenti allarmi riguardanti l’influenza aviaria e la SARS, tutti rivelatisi eccessivi - puntano a dare all’OMS i pieni poteri globali auspicati dalla multiforme lobby anti-natalista, così ben finanziata e tanto spontaneamente promossa dai media. Ognuno si può dare la risposta da sè.Quanto a noi, segnaliamo qui un elemento speciale che accomuna questi enti sovrannazionali, che si cooptano l’un l’altro, e che hanno messo il loro potere assoluto al riparo dalla volontà popolare. Un elemento che non esitiamo a definire "contro-iniziatico".
Questi enti hanno assunto (grazie alla loro propaganda) l’aspetto di "autorità" indiscutibili, dedite al "bene terapeutico e alla salute fisica" della umanità.

Abbiamo il sospetto che le personalità che raggiungono i vertici di tali organizzazioni sottratte alla democrazia, vengano promosse dopo aver superato una prova iniziatica: la capacità di commettere "il peccato del Nono Cerchio": il cerchio infimo dell’inferno, in cui Dante Alighieri mette Caino, Giuda, Bruto assassino del padre adottivo Cesare: insomma i "traditori contro chi si fida" (6).
Questi enti - come dimostra il caso del vaccino anti-tetanico - sono ben capaci di tradire la fiducia di un’umanità ignara e fiduciosa, che infantilmente si aspetta da loro totali garanzie di salute e sicurezza, e che si fa governare da questi enti senza le ragionevoli diffidenze che investono i governi politici.
Masse occidentali che contestano ogni autorità legittima, che non credono più alla "infallibilità" pontificia nè all’autorità religiosa, assegnano a questi ambigui enti sanitari internazionali una autorità "pontificale"; e ne vengono ingannate, fino magari a lasciarsi decimare.
A chi sa ancora leggere i segni dei tempi, non sfuggirà lo stigma anticristico di questa situazione globale.
By Maurizio Blondet - Tratto da effdifeffe.com


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Lo SPECIALE PROGRAMMA dell'OMS sulla RIPRODUZIONE UMANA
L'OMS iniziò il suo "programma speciale" riguardo alla riproduzione umana nel 1972, e a tutto il 1993 ha investito una cifra pari a 356 milioni di dollari nella ricerca sulla "salute riproduttiva". Più di 90 milioni di dollari sono stati finanziati dalla Svezia, la Gran Bretagna (il covo del Darwinismo Sociale) ha donato più di 52 milioni di dollari, Norvegia, Danimarca e Germania hanno contribuito con più di 80 milioni.
Negli USA l'amministrazione Reagan - Bush ha finanziato 5.7 milioni di dollari. Nel 1993, l'amministrazione Clinton donò 2.5 milioni di dollari di fondi dei contribuenti a supporto di quello che potremo definire un programma di genocidio.
La Banca Mondiale contribuì con 15.5 milioni di dollari, la Fondazione Rokefeller con 2.5 milioni e la Fondazione Ford con più di 1 milione.
Infine l'International Research and Development Centre of Canada contribuì con 716.500 dollari. Il programma di vaccinazione fu gestito dall'UNICEF.

A fronte delle controversie scaturite dalle vaccinazioni, risultò evidente il fatto grave che nessuna delle tre differenti marche di vaccino antitetanico usate era stato approvato per la vendita e la distribuzione o registrato presso l'organismo di controllo per cibo e medicine ( (BAFD. Philippine Bureau of Food and Drugs).
Il responsabile del BAFD spiegò in modo alquanto maldestro che le compagnie che distribuiscono dei vaccini "non avevano fatto richiesta di registrazione".
Le compagnie erano Connaught Laboratories Ltd. E Intervex, entrambe canadesi, e la CSL Laboratories, australiana.

Quando il Ministro della Sanità filippino venne informato della "gaffe" del responsabile BAFD intervenne immediatamente nella vicenda annunciando che "dal momento che quei vaccini erano stati certificati dall'OMS esisteva una ragionevole garanzia che provenissero da produttori certificati".
In ogni caso nessuno prese in considerazione il precedente che proprio la Connaught Labs fosse stata implicata, a metà degli anni '80, in una oscura vicenda di distribuzione di fiale di sangue infetto.

Secondo l'OMS il vaccino venne utilizzato in più di 140 paesi. La stessa OMS si preoccupò di comunicare come "i tossoidi del tetano non avevano un effetto contraccettivo né contenevano alcun ormone, come pure nessuna sostanza che potesse procurare l'aborto del feto". Naturalmente oggi noi tutti sappiamo che questa non era altro che una menzogna. È una questione di principio: se una OMS è sorpresa a mentire allora l'intera organizzazione è colpevole di attività criminosa e merita di essere sciolto come una organizzazione sovversiva e repressiva.
Secondo l'OMS invece, la verità, circa i reali obiettivi del programma vaccinale, a dispetto della ammissione della presenza di hCG nel vaccino, non rappresenta altro che "disinformazione" ed una "assurda istanza".
Come può aspettarsi, a questo punto, l'OMS che qualcuno prenda ancora sul serio le sue dichiarazioni, dopo 25 anni di propaganda sanitaria per lo sviluppo di un vaccino che si è rivelato nient'altro che un sistema di controllo delle popolazioni ? [...]

Il rappresentante della Segreteria del Ministero della Sanità filippino, Jaime Galvez Tan stimò che "dal 1986 al 1990 l'immunizzazione ha evitato 15.300 casi di tetano neonatale". Quasi un record diremo, soprattutto dopo che sono stati vaccinati milioni di persone, ... non è così? L'OMS mise in guardia sul fatto che più di 5 milioni di donne non erano state "immunizzate", per cui almeno 300÷400 bambini avrebbero contratto il tetano e sarebbero morti.
Un attimo: non c'è forse qualcosa che non funziona in questi rapporti ?
Se 1 bambino su 12.500 è a rischio, ovvero una percentuale dello 0,008% dei bambini, complessivamente lo 0,00008% della popolazione, ciò può giustificare la vaccinazione di milioni di persone ? Ma questa è tutta un'altra storia..

La prima scoperta della presenza dell'ormone hCG nel tossoide del tetano avvenne in Messico, nell'autunno del 1994, allorquando i membri del Comite Pro Vida de Mexico si insospettirono del protocollo per la campagna di vaccinazione messicana: tutti i maschi erano stati esclusi, mentre rientravano soltanto le donne in età riproduttiva (dai 15 ai 45 anni).
Un membro del Comite informò dei fatti il Consiglio Mondiale per la Vita e la Famiglia dell'la Human Life International (HLI :Human Life International's World Council for Life and Family) di cui faceva parte.

Un fatto fondamentale è rappresentato, come detto, dalla mancata informazione verso le donne, specialmente le più giovani, circa il contenuto di hCG nel vaccino e comunque dei rischi connessi con la vaccinazione in sé.
Nel "Physicians Desk Reference" si afferma che il tossoide del tetano è "da usarsi in età adulta" ed inoltre che "prima della somministrazione di questo vaccino, il personale medico dovrebbe informare i genitori, i tutori o i pazienti adulti circa i rischi ed i benefici della vaccinazione antitetanica".
In realtà queste persone vennero informate soltanto dopo aver ricevuto il vaccino: questo non costituisce certamente quello che viene definito un "consenso informato", ma piuttosto una colpevole negligenza se non un atto fraudolento, anche in considerazione del fatto che i benefici del vaccino sono particolarmente ricchi di aneddoti, questo compreso.

In effetti non esiste una qualunque evidenza che il programma di vaccinazione dell'OMS abbia seguito alcuna precauzione riportata dai consulenti sanitari riguardo alla somministrazione del vaccino.
Secondariamente, tutti i programmi hanno coinvolto minoranze etniche le quali, pur inseriti in una cooperazione internazionale per il miglioramento delle loro condizioni di vita, non avevano certo delle priorità riguardo il tetano.
 Piuttosto che migliorare le loro condizioni di vita estremamente povere, queste organizzazioni internazionali  preferiscono mantenere lo status quo e quindi curare i sintomi derivanti dalle cattive condizioni di vita. [...]
Tipico atteggiamento allopatico, questo, che definiremo piuttosto una criminale negligenza e disinteresse di stampo maltusiano.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

L'OMS procede in segreto per attuare un programma di vaccinazioni obbligatorie - By  J. Burgermeist - 19 Ago 2009
L’OMS si è rifiutata di rendere noto il verbale di una riunione decisiva di un gruppo di esperti sui vaccini – piena di dirigenti della Baxter, della Novartis e della Sanofi – che hanno raccomandato l’obbligo di vaccinazione per il virus artificiale dell’ “influenza suina H1N1 negli USA, in Europa e in altri paesi per il prossimo autunno.
Stamattina un portavoce dell’OMS ha dichiarato in una e.mail che non esisteva un verbale della riunione che ha avuto luogo il 7 luglio 2009 a cui hanno partecipato i dirigenti esecutivi della Baxter e di altri gruppi farmaceutici e in cui sono state formulate le linee guida adottate dall’OMS lunedì scorso, sulla necessità di vaccinazioni su scala mondiale.
Secondo le International Health Regulations, le linee guida dell’OMS hanno carattere vincolante su tutti i 194 paesi firmatari dell’OMS nell’evento di un’emergenza pandemica del tipo atteso il prossimo autunno, quando emergerà la seconda ondata, più aggressiva, del virus H1N1 – che è stato bioingegnerizzato in modo tale da assomigliare al virus influenzale spagnolo.
In breve: l’OMS ha il potere di costringere chiunque in quei 194 paesi a farsi vaccinare con il fucile puntato addosso, ad imporre quarantene e a limitare la possibilità di viaggio.
Ci sono prove verificabili, chiare e non ambigue che l’OMS ha fornito alla sussidiaria della Baxter in Austria il virus vivo dell’influenza aviaria, che è stato usato dalla Baxter per produrre 72 chili di materiale vaccinico a febbraio.
La Baxter ha successivamente inviato questo materiale a 16 laboratori in quattro paesi diversi con una falsa etichetta che designava il prodotto contaminato come materiale vaccinico, rischiando quindi la pandemia globale.
Poiché la Baxter deve rispettare i rigorosi regolamenti di biosicurezza livello 3 quando ha a che fare con un virus pericoloso come quello dell’influenza aviaria, la produzione, nonché la distribuzione di materiale di tale [potenziale] pandemico non possono essere state frutto di un errore, ma devono essere state fatte dalla Baxter con intento criminale.
La polizia austriaca sta ora indagando in seguito delle denuncie da me presentate lo scorso aprile.
È sempre più chiaro che l’OMS e la Baxter sono solo elementi di un’organizzazione criminale molto più grande che sta andando avanti in modo coordinato e sincronizzato per realizzare l’ordine del giorno dell’ “elite” di riduzione demografica globale nei mesi e negli anni a venire, instaurando al contempo un governo globale di cui l’OMS sarà un braccio.
L’OMS, un’agenzia dell’ONU, sembra avere un ruolo chiave nel coordinamento delle attività dei laboratori, delle società produttrici dei vaccini e dei governi per raggiungere l’obiettivo della riduzione della popolazione e per impossessarsi del controllo politico ed economico nel Nordamerica e in Europa:
- in primo luogo è l’OMS che dà i finanziamenti, il sostegno e la copertura ai laboratori come il CDC per la ricerca di patogeni, per bioingegnerizzarli al fine di renderli più letali, e anche per brevettarli.
- In secondo luogo, l’OMS fornisce gli stessi patogeni bioingegnerizzati a società come la Baxter in Austria, in modo tale che la Baxter possa usare quei virus per contaminare deliberatamente e sistematicamente i materiali vaccinici.
- In terzo luogo, nell’evento di una pandemia, l’OMS ordina la vaccinazione obbligatoria per tutti i 194 stati, a seguito di “raccomandazioni” di un gruppo di esperti sui vaccini, di cui fanno parte anche i dirigenti della Baxter.
- In quarta istanza,l’OMS stipula contratti vantaggiosi con la Baxter, la Novartis, la Sanofi ed altre società per la fornitura di tali vaccini.
Inoltre l’OMS acquisisce una nuova autorità globale su scala mai vista prima nell’evento di una pandemia.
Secondo piani speciali in caso di pandemie approvati in tutto il mondo compresi gli USA, nel 2005, i governi nazionali dovranno essere sciolti in caso di emergenza pandemica per essere sostituiti da speciali comitati di crisi, che si facciano carico della salute e sicurezza dell’infrastruttura di ciascun paese, e che siano responsabili di fronte all’OMS e all’UE in Europa e all’OMS e all’ONU nel Nordamerica.
Se verrà implementato il Model Emergency Health Powers Act dietro istruzioni dell’OMS, diventerà un reato per gli Americani di rifiutare la vaccinazione. La polizia può usare la forza mortale contro i “criminali” sospetti.
Attraverso il controllo di questi speciali comitati di crisi da essere costituiti che avranno il potere di approvare le leggi, la maggior parte dei paesi, l’OMS, l’ONU e l’UE diverranno governi de facto di gran parte del mondo.
Lo sterminio di massa e la morte porteranno anche al crollo economico e alla corruzione, alla fame e alle guerre – e questi eventi contribuiranno ad un’ulteriore riduzione demografica.
In sostanza: l’OMS contribuisce a creare, distribuire e poi far diffondere il virus pandemico letale, e tale virus pandemico aiuta l’OMS a prendere il controllo dei governi nel Nordamerica e in Europa, oltre ad ordinare la vaccinazione obbligatoria sulla popolazione, proprio ad opera delle stesse società che hanno distribuito e rilasciato i virus in primis, tutto ciò con il pretesto di proteggere la popolazione da una pandemia che loro stesse hanno creato.
I media principali che sono di proprietà della stessa “elite” che finanzia l’OMS nascondono sistematicamente al pubblico la natura del reale pericolo di queste iniezioni di H1N1, omettendo informazioni importanti sulle attività correlate di questo gruppo di organizzazioni per il loro reciproco profitto.
Ne consegue che molte persone credono ancora che l’H1N1 sia il virus naturale dell’influenza suina, mentre persino l’OMS ha abbandonato ufficialmente il termine “suina”, una conferma tattica della sua origine artificiale.
La maggior parte della gente crede ancora che le società produttrici di vaccini possano mettere a disposizione una cura, mentre queste stanno preparando una serie letale di iniezioni contenenti il virus vivo attenuato, metalli tossici ed altri veleni.
Le due dosi del vaccino H1N1 sono pensate per indebolire il sistema immunitario per poi sovraccaricarlo con un virus, in un processo che rispecchia quello descritto in due memoranda del 1972 dell’OMS, dove vengono illustrati i mezzi tecnici per trasformare i vaccini in sostanze killer.

Lo “Strecker memorandum” rivela anche che l’OMS ha cercato attivamente dei modi per indebolire il sistema immunitario.
La migliore protezione contro il virus H1N1 che è ora in circolazione e che è destinato a diventare più letale quando muterà in autunno, sono l’argento colloidale e anche le vitamine per rinforzare il sistema immunitario, poi le mascherine ed altre misure simili.
Tuttavia, nessuno dei governi nel Nordamerica o in Europa ha fatto scorte di argento colloidale, né ha annunciato misure sanitarie sagge per circoscrivere l’ondata letale a venire.
Al contrario, ci sono sempre più indicazioni che useranno il panico per terrorizzare la gente al fine di farla vaccinare con vaccini tossici, che certamente provocheranno lesioni o danni anche per la sola presenza di metalli pesanti.
Questa vaccinazione di massa consentirà inoltre che emergano ceppi più letali e fornisce anche una copertura per la diffusione del virus dell’influenza aviaria o di altri patogeni.
È per questo che è necessario prendere provvedimenti adesso per fermare le vaccinazioni di massa anticipate per l’autunno, seguendo le vie legali per bloccare la distribuzione di vaccini e/o le leggi che consentono ai governi di obbligare la gente a farsi vaccinare.
Deve essere condotta un’indagine su questo sindacato criminale internazionale in ogni paese, perché ha i suoi tentacoli in tutti i paesi, e per cercare di iniziare questo negli USA ho presentato denuncia presso l’FBI contro l’OMS e l’ONU ed altri lo scorso giugno. Ho incluso il presidente Obama tra gli accusati perché credo che sia arrivato il momento di identificare ed isolare i membri al centro di questo gruppo criminale aziendale internazionale, che si è impossessato di alte cariche governative negli USA, e di metterli in carcere una volta per tutte, ed è stato riportato che Obama ha dei legami finanziari diretti con la Baxter che devono essere indagati dalle forze dell’ordine.
Ci sono le prove che il ministro della sanità austriaco ed altri funzionari hanno aiutato la Baxter a coprire le sue tracce.
Ci sono inoltre chiare prove che degli elementi dei media austriaci sono attivamente coinvolti nella diffusione di menzogne e di informazioni fuorvianti, per dare alla gente un falso senso di sicurezza in merito alla produzione e alla distribuzione in Austria da parte della Baxter di materiale pandemico lo scorso febbraio.
È vitale per gli individui e per le autorità locali la necessità di prendere provvedimenti efficaci per proteggere [la popolazione] dalla prossima ondata letale del virus H1N1 al fine di minimizzarne l’impatto.
Per saperne di più in merito alle denunce che ho finora presentato in tedesco e in inglese in Austria anche con l’FBI, visitate il sito: http://wakenews.net/html/jane_burgermeister.html
By Jane Burgemeister:  janeburgermeister@gmx.at -
Fonte: http://www.globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=14475
Traduzione per:comedonchisciotte.org,  - By  Micaela Marri

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) vista l’estrema ingerenza dei produttori di farmaci e Vaccini non ha potuto fare a meno di accusare le case farmaceutiche di interferenza sulla ricerca clinica
Un funzionario di primo piano dell'Organizzazione Mondiale della Sanità ha denunciato una crescente interferenza da parte delle case farmaceutiche rispetto alla conduzione degli studi clinici ed alla pubblicazione dei risultati degli studi.
Il Dr Jonathan Quick, direttore del gruppo per i farmaci essenziali dell'OMS, ha dichiarato che l'affidabilità degli studi clinici - un elemento essenziale per lo sviluppo dei nuovi farmaci - è sempre più minacciata dal conflitto di interessi, dall'inopportuno ed eccessivo coinvolgimento dello sponsor nel design e nella conduzione dello studio, e dall'influenza dello sponsor stesso rispetto alla pubblicazione dei risultati.
Scrivendo nell'ultima edizione del bollettino dell'OMS il  Dr Quick chiede un codice di comportamento che regoli i rapporto tra ricercatori e sponsor, per salvaguardare l'indipendenza scientifica garantendo l'imparzialità nella conduzione e nell'interpretazione dei risultati degli studi.

Commento NdR: sta bene l'accusa di interferenza (che e' ormai molto evidente) delle case farmaceutiche nella ricerca "pilotata" dai produttori di Vaccini e Farmaci, ma essa stessa l'OMS e' collusa con chi la pilota.....e la controlla finanziariamente.....
vedi: Collusione fra Finanziatori, OMS e FDA + Influenza Suina

Mike Adams, difensore del diritto alla salute del consumatore nonché esplicito critico delle aziende farmaceutiche, ha dichiarato che l'industria farmaceutica sta impunemente uccidendo cittadini statunitensi.
Secondo le sue parole: "L'industria farmaceutica nel suo complesso, comprendente i colossi farmaceutici monopolistici e la FDA [Food and Drug Administration), loro collegata nella cospirazione, è palesemente diventata la singola principale minaccia per la salute e la sicurezza della popolazione statunitense.
Tuttavia la FDA continua ad imporre come non mai sempre più farmaci (NdR: e vaccini) ad un numero sempre più consistente di cittadini, con la concomitante presunzione che questi farmaci siano sicuri ed efficaci quando, in realtà, non sono né l'una né l'altra cosa. L'industria farmaceutica odierna costituisce una imponente frode perpetrata a danno del popolo degli Stati Uniti, sorretta da procedure commerciali illegali, operato monopolistico ed una vera e propria condotta criminale da parte della FDA."
Fonte: NewsTarget, 22 febbraio 2007, http://www.newstarget.com

"Questo sito WEB vi informa", Non siamo responsabili della correttezza e/o della solvibilità degli inserzionisti del ns. Network.
 Webmaster  - Vietata la copia anche parziale dei contenuti, se non viene citata la fonte - All rights reserved - Publisher DataBit s.a.