Complimenti.....Sei entrato nel piu' completo Portale sulle Medicine Alternative, Biologico  Naturali e Spirituali - la Guida alla Salute Naturale - Leggi, Studia, Pratica e starai in Perfetta  Salute, senza Farmaci ne' Vaccini


GUIDA  alla  SALUTE con la Natura

"Medicina Alternativa"   per  CORPO  e   SPIRITO
"
Alternative Medicine"
  for  BODY  and SPIRIT
 

 
 


GIOVANI e CALCIATORI sempre piu' malati con i Vaccini
Sindrome della permeabilita' intestinale ed autismo
Il Thimerosal dei vaccini distrugge e/o altera la flora intestinale essendo una sostanza altamente tossica
Ecco il recente studio che ha coinvolto più di 17.000 bambini fino a 19 anni
Questo studio-indagine attualmente in corso è stato avviato dall’omeopata Andreas Bachmair.
Uno studio in inglese dimostra, che bambini NON vaccinati sono più sani che i bambini vaccinati
http://www.naturalblaze.com/2014/02/studies-prove-without-doubt-that.html
l'ASL DEVE per legge affiggere (esporre) su di una parete, gli effetti collaterali dei vaccini in ogni locale ove si vaccina
Vaccino Acelluvax (Chiron-Novartis) DANNOSO
20 FATTI misconosciuti sui Vaccini + Perche' vaccinare ? + I miti dei Vaccini
La scomparsa delle malattie infettive NON e' dovuta ai vaccini ! (Francais)
Premi in denaro ai medici che vaccinano...
 

Giovani e Calciatori sempre piu' malati

La Sindrome di Sjogren è una rara e grave patologia degenerativa, sistemica, autoimmune, fino ad oggi poco conosciuta, ma è un problema sociale” e Non è guaribile. Provoca secchezza degli occhi con bruciore e frequenti infezioni, secchezza delle fauci, cattiva digestione e stomatiti con carie dentarie; secchezza vaginale che provoca dolore durante il rapporto sessuale ed infezioni sovrapposte. Può aggredire pancreas, fegato, cuore, apparato osteoarticolare, cardiovascolare e può associarsi ad altre malattie autoimmuni (les, sclerodermia, artrite reumatoide) o degenerare in linfoma con una mortalità del 5-8%.
E' una patologia altamente invalidante e colpisce prevalentemente le donne (9 a 1, anche in età giovanile a partire dai 15 anni con un picco tra i 20-30 e 40-50). 
Per la complessità delle sintomatologie dolorose e per i vari organi compromessi, la qualità di vita delle persone con SS è ridotta notevolmente. E' una patologia ancora non riconosciuta come rara né inserita nei LEA, benché le persone colpite in Italia siano 16.211 con una prevalenza di 2,48 su 10.000 abitanti.

USA, Giugno 2012 - AUTISMO = 1 bambino autistico su 26, non come era nel 2010, 1 su 80 ....
vedi QUI: http://autismovaccini.com/2012/05/01/statistiche-per-lautismo-a-confronto-probabile-1-ogni-29-anziche-1-ogni-88/

Vaccini obbligatori o no, tutti quanti sono da sempre sbandierati come utili e sicuri anche e non solo dal Ministero della salute, ma esiste una sentenza ben precisa (ignorata da tutti…) che mostra come tali distinzioni fra vaccini obbligatori e non, NON possono sussistere - vedi: Sentenza Corte Costituzionale
Le famiglie dei danneggiati da vaccino dal canto loro sottolineano “lo stato di abbandono in cui sono  state lasciate dalle cosiddette “istituzioni che dovrebbero tutelare”, infatti “tutelano” ma solo i fatturati di Big Pharma….". + Corruzione per i Vaccini

vedi: Gardasil&Cervarix + Guerra contro le donne + Esavalente + Militari ammalati ed uccisi con i vaccini

Video su: I BAMBINI NON VACCINATI SONO molto PIU' SANI di quelli VACCINATI !
Nel 1992 I.A.S. ha condotto un sondaggio sulla salute e la vaccinazione dei bambini della Nuova Zelanda ed ha trovato solide prove scientifiche che I BAMBINI NON VACCINATI sono PIU' SANI dei loro coetanei vaccinati !

 

VIDEO da visionare:  http://blip.tv/worldadaptive/vaccinazioni-killer-il-ragionevole-dubbio-6627872
Il LATO OSCURO delle VACCINAZIONI OBBLIGATORIE (FAI GIRARE)
FATELO VEDERE a TUTTE le MAMME d'ITALIA

Un video molto interessante che solleva parecchi dubbi sulla bontà dei vaccini; smobilitando la fiducia incondizionata delle persone che hanno cosi uno strumento necessario per poter firmare il consenso prima della vaccinazione.
Si mette in dubbio la capacita di immunizzazione, quindi il presupposto di una vaccinazione cioè l efficacia del vaccino che non viene mai dimostrata da chi lo produce.
Si enunciano i risultati di analisi di laboratorio su campioni in vendita di vaccini in cui sono stati rinvenuti (in tutte le 20 fiale esaminate) pezzi nanoscopici di metalli appositamente inseriti (titanio, alluminio, rame) per causare patologie a lungo termine nel soggetto inoculato.
Se ne conclude che: questi vaccini sono purtroppo utilizzati dalle case farmaceutiche come vere e proprie armi chimiche, atti alla creazione di patologie e quindi futuro lucro per tutto il comparto ospedaliero e farmaceutico.


Un VACCINO
..e' una scarica enorme di tossine invasive e pericolose !

Infatti:
ANCORA UNA BAMBINA MORTA DOPO la SOMMINISTRAZIONE dell'ESAVALENTE. - Luglio 2013
Questo VACCINO e' stato RITIRATO IN MOLTI PAESI MA NON IN ITALIA. RISARCIMENTO RECORD, PERO' NESSUNO RIDARA' PIU' LA BIMBA AI GENITORI. - Muore in culla a causa del vaccino Infanrix, risarcimento record ai genitori.
La loro bambina è morta di
Sids ("morte in culla") a pochi giorni dalla vaccinazione con il vaccino Esavalente.
Il tribunale di Pesaro ha deciso un risarcimento record di 200 mila euro alla famiglia, più un vitalizio di circa 700 euro al mese ed un ulteriore indennizzo ancora da quantificare. Una sentenza storica per l'Italia.

CONFRONTI TRA BAMBINI VACCINATI e NON VACCINATI
Il progetto Cal-Oregon sponsorizzato dalla Generation Rescue, ha condotto interviste tra genitori di bambini vaccinati e NON vaccinati per un totale di 17.674 bambini, riscontrando come i bambini vaccinati stiano assai peggio di quelli non-vaccinati:
- I bambini ambosessi vaccinati hanno segnato un più 120% di asma.
- I bambini maschi vaccinati hanno segnato un più 317% di ADHD.
- I bambini maschi vaccinati hanno segnato un più 185% di disordini neurologici.
- I bambini maschi vaccinati hanno segnato un più 146% di autismo.

Uno studio in inglese che dimostra, che bambini NON vaccinati sono più sani che i bambini vaccinati
http://www.naturalblaze.com/2014/02/studies-prove-without-doubt-that.html

Allarme sterilità fra i giovani italiani under 25
In Italia stiamo assistendo sempre di più ad un vero e proprio allarme sterilità. A fare il punto sulla situazione è stato il Ministero della Salute, il quale ha affermato che nel nostro Paese aumentano i problemi legati alla fertilità e le malattie che riguardano l’apparato riproduttivo. A diventare sempre più diffuse sono le infezioni che riguardano i genitali. Ogni anno esse aumentano di 350 milioni di casi e di questi 111 milioni sono quelli che concernono i giovani che hanno meno di 25 anni.
 
Intolleranze e allergie tra i banchi di scuola - Aprile 2012
Negli ultimi anni, in Italia, i casi di allergie o intolleranze alimentari sono aumentati in modo considerevole, soprattutto fra i bambini di età prescolare e delle scuole elementari. Il problema tocca da vicino gli insegnanti, in quanto è proprio a scuola che i ragazzi trascorrono la maggior parte del tempo e consumano alcuni fra i pasti principali della giornata.
Le intolleranze alimentari più diffuse tra i ragazzi sono la alactasia e la celiachia. La prima, si verifica quando «in caso di carenza/assenza dell’enzima specifico, il lattosio non viene trasformato in zuccheri assorbibili (glucosio e galattosio) e rimane nell’intestino, dove fermenta per azione dei batteri, provocando mal di pancia e diarrea».
La celiachia è un’intolleranza permanente alla gliadina, una proteina componente del glutine; in sua presenza, "il sistema immunitario reagisc per una vera e propria intossicazione, provocando infiammazioni, alterazioni del pH digestivo, e quello della flora batterica e del sistema enzimatico, con alterazioni anche gravi a carico della mucosa intestinale, che compromettono l’assorbimento dei nutrienti e lo stato nutrizionale complessivo dell’individuo" e cio' deriva come gia' detto piu' volte, principalmente dai vaccini propinati ai  neonati, bambini ed adolescenti...ed a militare nell'eta' adulta.
 Le allergie alimentari più diffuse, che nei casi peggiori possono portare a deficit respiratori o shock anafilattici.
Un giovane su 2 soffre di disfunzione erettile
Un under-40 su due ha problemi nell'ambito della sfera sessuale. Lo rileva l'indagine online 'Satisfacts', condotta in sei Paesi tra cui l'Italia.
Monitorati 6.315 uomini tra 18 e 75 anni, con o senza problemi erettili, molti dei quali dichiarano che anche i preliminari sono "un momento critico". Secondo gli esperti sono 3 milioni gli italiani che hanno problemi di disfunzione erettile.

DIABETE fra i bambini, adolescenti e giovani + Meccanismo (descrizione) dei Danni dei Vaccini + Danni Enzimatici anche con i Vaccini + Danni neurologici con i vaccini

E l'elenco delle malattie dei bambini, adolescenti e giovani e' MOLTO lungo !

IMPORTANTE da ricordare:
Una delle caratteristiche dei danni cellulari dei vaccini e’ quella di inibire e/o alterare la formazione di proteine essenziali allo sviluppo regolare dei tessuti ed organi di un bambino, e fra questa una si chiama Eps8 e gioca un ruolo fondamentale nei processi di memoria e apprendimento.
Milano 2013 (I) - A svelarne i meccanismi molecolari, un team di ricercatori italiani dell’Università degli Studi di Milano, Istituto di Neuroscienze del Cnr e Humanitas. Lo studio, pubblicato su Embo Journal, aprirà la strada a nuovi percorsi di cura per affrontare i gravi problemi legati ad autismo e ritardo mentale e dello sviluppo.


>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Uno studio scientifico mostra che il vaccino quadrivalente per il papilloma virus può causare vasculopatia autoimmuni fatali (ovvero mortali).

Lo studio realizzato dai due medici canadesi Lucija Tomljenovic e Cristopher A. Shaw si intitola "Morte dopo il vaccino contro il papilloma virus, c'è una relazione causale o è una coincidenza ? " e si può leggere (in inglese) al seguente link
http://sanevax.org/wp-content/uploads/2012/10/Tomljenovic-Shaw-Gardasil-Causal-Coincidental-2167-7689-S12-001.pdf.
Le conclusioni dell'articolo non sono per niente ambigue: il vaccino in questione può innescare una reazione autoimmune che può essere talora mortale. Le conclusioni sono motivate dal fatto che molte delle reazioni avverse a tale vaccino finora registrate corrispondono a sintomi di vasculopatia cerebrale.
Studi come questo ovviamente mettono in un angolo tutti i ministeri della sanità che negano continuamente ogni correlazione tra le morti ed i vaccini.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Uno studio scientifico mostra che il vaccino quadrivalente per il papilloma virus può causare vasculopatia autoimmuni fatali (ovvero mortali).

Lo studio realizzato dai due medici canadesi Lucija Tomljenovic e Cristopher A. Shaw si intitola "Morte dopo il vaccino contro il papilloma virus, c'è una relazione causale o è una coincidenza ? " e si può leggere (in inglese) al seguente link
http://sanevax.org/wp-content/uploads/2012/10/Tomljenovic-Shaw-Gardasil-Causal-Coincidental-2167-7689-S12-001.pdf.
Le conclusioni dell'articolo non sono per niente ambigue: il vaccino in questione può innescare una reazione autoimmune che può essere talora mortale. Le conclusioni sono motivate dal fatto che molte delle reazioni avverse a tale vaccino finora registrate corrispondono a sintomi di vasculopatia cerebrale.
Studi come questo ovviamente mettono in un angolo tutti i ministeri della sanità che negano continuamente ogni correlazione tra le morti ed i vaccini.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Ecco le principali "malattie" per le quali si vaccina e relativi danni ....
vedi: Vaiolo + Polio + Difterite + Tetano + Epatite B + Pertosse + Rosolia + Morbillo + Varicella + Meningite + Orecchioni + HPV

Per vaccinare ....si fa SEMPRE del terrorismo mediatico sulla popolazione ignara, spaventandola, elencando le varie “malattie” che si potrebbero scatenare, se non ci si vaccina, quindi loro dicono che occorre vaccinarsi, ma questi stessi terroristi mediatici, i medici ufficiali che sponsorizzano i vaccini, non si rendono conto delle loro stupidate e qui ve lo dimostriamo.

Commento
NdR: Grazie ai vaccini ed alle vaccinazioni di 3 o generazioni di vaccinati questa come mille altre malattie avanzano fra i bambini, giovani ed adulti vaccinati, grazie a Big Pharma !

vedi:  Contenuto dei Vaccini + BAMBINI e GIOVANI SEMPRE piu' MALATI, con i VACCINI +  anche i Giovani + Epidemia di Autismo + MUTAZIONI Genetiche-1 +Disfunzioni dello Sviluppo + Immunodepressione da Vaccino-1 + Immunodepressioni ed alterazioni immunitarie dai Vaccini + Meccanismo dei danni dei vaccini + Malattie autoimmuni + Perche' vaccinare ?  + Meningite dai vaccini  +  Piu' malattie con i vaccini  + La Storia di Camberra (AU) + Bimbi scossi + Bambini Cavie + Effetto Gregge Immunodeficienza con i Vaccini +  Libro bianco sui Danni dei Vaccini  +  Danni dei vaccini  + Porfiria + Sfogo sdegnato di una madre verso un pediatra

vedi: Meccanismo delle Mutazioni  cromosomiche cercare in questa pagina: Aberrazioni Cromosomiche + Meccanismi delle Mutazioni al DNA cellulare  (del mitocondrio) + Siamo CONTRO la falsamente detta "immunizzazione"

Visionare questa pagina DANNI BIOLOGICI:
La prevenzione, il riconoscimento, la cura del Danno biologico e Neuro-comportamentale indotto dalle  Vaccinazioni infantili -
By dott. Massimo Montinari & dott. Carlo Tonarelli, Associazione Universo Bambino, Associazione Pediatri Omeopati italiani, A.P.O.I.

I BAMBINI NON VACCINATI hanno una MIGLIORE SALUTE di quelli VACCINATI
 


VACCINI OMICIDIO di MASSA

 

 

video del dott. Massimo Montinari a Don Chisciotte  - Ott. 2012

 

BOOM MALATTIE INFETTIVE TRA TEENAGER BRITANNICI, CLAMIDIA +7% - ADV, Roma, 25 ago 2010 
La Clamidia (Chlamydia) è il nome di un genere di batteri che comprende quattro specie
.
Aumentano le infezioni sessuali tra gli adolescenti britannici. A dirlo sono i dati dell'ultimo rapporto dell'Health Protection Agency (Hpa) che stima 482.696 nuovi casi di malattie sessualmente trasmesse nel 2009 nella fascia d'eta' tra 15 e 24 anni, un aumento del 3% rispetto all'anno precedente.
Numeri che secondo gli esperti britannici potrebbero essere ancora piu' elevati, perche' in molti non si sottopongono agli esami. La clamidia e' la malattia infettiva che e' cresciuta di piu' in entrambi i sessi (+7%), mentre i casi di gonorrea sono calati del 6%
Piu' casi di herpes genitale (+5%), mentre la frequenza dei condilomi si e' stabilizzata (-0,3%). A fare le spese di questo aumento sono soprattutto le giovanissime, ''piu' vulnerabili perche' con meno mezzi culturali per chiedere rapporti protetti'', spiega Gwenda Hughes, capo della divisione infettiva dell'agenzia britannica.
Tratto da: asca.it

Malattie andrologiche: 116 ragazzi di Forlì su 250 ne sono affetti - 25/8/2010
Un’indagine condotta per conto della Regione Emilia Romagna su di un campione composto da 250 ragazzi di Forlì in età di scuola media superiore, ha dimostrato come il 46,4% di coloro i quali si sono sottoposti a visite mediche andrologiche sia affetto da malattie tipiche dell’universo maschile.
Del gruppo di 250 studenti scelti, è emerso che 116 sono affetti da patologie che riguardano l’apparato riproduttivo: in particolare sono state diagnosticate 148 malattie andrologiche, il che significa che alcuni dei ragazzi soffrono di più di un'affezione.
La media localizzata nella città romagnola è molto più alta rispetto a quella nazionale, che si attesta intorno ai 30 punti percentuali. Nel caso specifico, sono stati riconosciuti per la maggior parte casi di varicocele e di fimosi.
Per varicocele s’intende una patologia che colpisce le vene testicolari, ovvero quelle con funzione di drenaggio del sangue verso il testicolo. È una malattia diffusa soprattutto fra i 10 e i 19 anni, colpisce in media il 17,5% della popolazione maschile nazionale ed è diagnosticata in numerosi casi d’infertilità.
La fimosi è invece un’affezione caratterizzata dalla contrazione dell’orifizio prepuziale. Può manifestarsi dalla nascita o comparire negli anni a causa d’infiammazioni di natura batterica. In entrambi i casi l’operazione chirurgica sembrerebbe essere inevitabile.

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>

Una nuova malattia da zecche: la TBE - (Tick Borne Encephalitis = Encefalite da morso di zecca)
La vaccinazione contro la meningoencefalite da “zecche”....
Per encefalite trasmessa da zecche (o TBE) in campo medico, si intende un'infiammazione del cervello (encefalite) che viene trasmessa dalla zecca grazie al suo morso.
Le zecche, e in particolar modo Ixodes ricinus e Ixodes persulcatus, operano sia come vettori che come serbatoi.  Anche le zecche del genere Dermacentor (zecca del cane) ed Haemaphysalis possono trasmettere l’infezione.
Nel 1994 è stata identificata dal dott. G.Caruso in Provincia di Belluno un'altra malattia trasmessa da zecche: la Encefalite da morso di zecca (TBE: Tick Borne Encephalitis).
Si tratta di una malattia causata dalle morso delle zecche.
Diffusa in quasi tutta Europa, soprattutto in Austria, Germania e Svizzera, colpisce prevalentemente gli adulti ma può mostrarsi anche nei bambini.
Nei bambini e nei soggetti più giovani la TBE mostra generalmente un decorso più mite, con progressivo aumento della severità al progredire dell’età.
Nell'uomo, dopo il morso di zecca infetta, nel 70% dei casi circa, si ha un'infezione senza o con scarsi sintomi, che può passare inosservata; nel restante 30% dopo 3-28 giorni dal morso di zecca si ha una prima fase con sintomi simil influenzali come febbre alta, mal di testa importante, mal di gola, stanchezza, dolori ai muscoli e alle articolazioni per 2-4 giorni. Poi la temperatura scende e in genere non ci sono ulteriori conseguenze.
Ma nel 10-20% di questi casi, dopo un intervallo senza disturbi di 8-20 giorni, inizia una seconda fase caratterizzata da disturbi del sistema nervoso centrale (encefalite, paralisi flaccida ad esito invalidante nell'1% dei casi).
La terapia della malattia è solo sintomatica e nei casi di interessamento del sistema nervoso richiede il ricovero ospedaliero.
Il morso, per via dell'effetto anestetizzante della saliva della zecca, risulta indolore e nel suo sviluppo non mostra particolari sintomi. In diversi casi la persona mostra febbre, cefalea, senso di stanchezza, nausea. Tali sintomi hanno un carattere temporale della durata variabile (da 1 a 8 giorni). In alcuni casi dopo diversi giorni possono ritornare i sintomi e nel caso le manifestazioni peggiorano: si può arrivare alla paralisi, mialgia
E' possibile la vaccinazione con virus inattivato (in tre dosi). Il vaccino e' attualmente registrato e in commercio in Italia dal Luglio 2005: è possibile perciò procurarlo e somministrarlo.
Euro 2008 - Scatta l' allarme zecche Vaccino per gli azzurri

ROMA 2008 - Il problema non sono tanto le zecche, ma sapere con precisione chi, tra gli azzurri, andrà agli Europei: nel frattempo però anche lo staff medico della nazionale italiana di calcio è pronto a vaccinare tutta la delegazione che a giugno sarà in Austria e Svizzera - in tutto una sessantina di persone - contro il rischio di punture di insetti in grado di trasmettere meningo-encefalite. «Eravamo stati informati dall' Uefa nell' ultimo workshop in vista di Euro 2008», spiega il professor Paolo Zeppilli, medico della nazionale, commentando l' allarme zecche a Euro 2008 che viene dalla Spagna, di fronte al quale evidentemente l' Italia non è impreparata. «Sto per inviare un' informativa a tutti i medici sociali per informarli del fatto che il vaccino è fortemente consigliato. Non obbligatorio, ma fortemente consigliato».

Non obbligatorio vaccinarsi contro il pericolo delle punture da zecche nella zona dove andrà prepararsi il Napoli. Ma la società ha provveduto ugualmente a reperire il vaccino (disponibile solo a Roma) e oggi si comincerà con le prime iniezioni allo staff e a quei calciatori che si troveranno a Castelvolturno. In Austria poi toccherà tutti gli altri.
La meningo-encefalite virale, malattia per cui si sono fatti vaccinare gli azzurri (calciatori) con un vaccino per la TBE
Infatti per questa malattia esiste anche un vaccino specifico a cui si sono già sottoposti calciatori e staff tecnico della squadra italiana di Europei 2008
A Baden, la sede del ritiro azzurro, non ne è immune per questo tutti gli azzurri compreso lo staff tecnico dovrà essere vaccinato. Questo aspetto è stato discusso durante l’ultimo workshop della UEFA in preparazione dell’Europeo di Austria e Svizzera http://www.calcioblog.it/categoria/europei_2008 
Il medico della nazionale, Paolo Zeppilli, ha tranquillizzato tutti confermando che la nostra federazione non si farà trovare impreparata di fronte a questo allarme. Ha poi spiegato che per questo tipo di vaccino ci sono tre tipi di profilassi, una lunga sei mesi, una media con punture a partire da un mese prima e una breve di tre settimane, in Italia si è optato per la secondo ritenuta sufficientemente efficace.
Le convocazioni saranno diramate dopo il 18 maggio, mancano quindi poco più di dieci giorni, per questo la federazione ha già dovuto contattare tutte le società con calciatori potenzialmente interessati attraverso un’informativa nella quale si mette in risalto come questo vaccino sia fortemente consigliato anche se non obbligatorio e viene indicato aprile come termine ultimo.
Le società si sono poi dovute interessare sui modi e i tempi di vaccinazione anche se lo staff medico azzurro ha dato completa disponibilità anche nel reperimento del farmaco stesso.
In Svizzera sono registrati due vaccini per gli adulti e i bambini: FSME-Immun CC della GlaxoSmithKline ed Encepur  della Novartis.
Il vaccino (inattivo) non è in commercio in Italia, ma può essere importato dall’estero in certi casi (D.M. del 11.02.1997).
I due vaccini contengono virus, prodotto a partire da colture su cellule di pollo, poi inattivati.
Un sale d’alluminio necessario per la risposta immunitaria è aggiunto. I vaccini contengono inoltre  formaldeide e di antibiotici (gentamicina, neomicina o tetracicline).
Il vaccino Encepur® è stabilizzato tramite uno zucchero, il vaccino FSME-Immun CC® tramite albumina umana.
Un utilizzo prudente è raccomandato nelle persone allergiche alle proteine di pollo.
Il vaccino puo’ dare questi sintomi: esordio con fase febbrile e sintomatologia simil-influenzale; successivamente ad un periodo febbrile ha inizio un secondo stadio (in una percentuale  del 10-30%) con ricomparsa di febbre più elevata e segni ed in certi casi, sintomi di interessamento del sistema nervoso centrale.
Somministrazione per via intramuscolare, nella regione deltoidea; due schemi di vaccinazione: ai tempi 0, 1-3 mesi e 9-12 mesi.
 Controindicato al di sotto dei 12 anni; dati insufficienti per l'uso in gravidanza e allattamento. Non controindicato in caso di immunodepressione, ma risposta anticorpale incerta.
Il vaccino è controindicato in soggetti allergici alle uova, al thiomersal, ed in caso di infezioni febbrili acute.
Gli effetti collaterali del vaccino in uso sono rappresentati da reazioni locali come il rossore e il gonfiore nella sede dell’iniezione o tumefazione dei linfonodi locoregionali. Tra le reazioni generali sono segnalate affaticamento, dolore muscolare, nausea e mal di testa, febbre moderata, vomito e rash cutaneo.

Commento
NdR: ma non si dice la verita' completa su questi vaccini......i bugiardini italiani sono diversi da quelli tedeschi...

Piccola statistica Italiana:
Dei 16 soggetti del Tirolo settentrionale con un’anamnesi di meningite, 15 hanno riferito di essere vaccinate per la TBE. Delle 15 persone, che si ricordavano l’anno della meningite sofferta, 6 (40,0%) si erano ammalate prima del 5°, anno di vita, ulteriori 4 (26,7%) tra il 5°, ed il 9°, anno di vita, tre (21,0%) tra il 10°, ed il 15°, anno di vita e due (13,4%) in età più avanzata (19 e 23 anni.
Tutti i soggetti erano stati vaccinati da piccoli con le vaccinazioni di routine obbligatorie ed alcuni anche con quelle facoltative.
La persona che non era in grado di ricordarsi di essere vaccinate per la TBE, ha riferito di aver avuto una meningite nel primo anno di vita.

Commento NdR: Evviva.... cosi’ possiamo avere una meningite in piu….e magari i calciatori possono avere anche altre malattie piu’ gravi grazie a questi ulteriori vaccini !
Ricordiamo che anche i calciatori cosi come i militari che si ammalano, hanno subito nel corso della loro vita
i vaccini obbligatori da piccoli, per cui hanno a loro carico ben, come minimo 16 vaccini (4 x 4 richiami) + quelli eventuali non obbligatori + quelli che subiscono quando vanno a militare....+ quelli che subiscono quando intraprendono la carriera di calciatori, per cui da adulti si ritrovano con minimo 25-28 vaccini fino ad un massimo di 35 vaccini nel caso di certi militari....!
 

http://insieme_per_azzurra.blog.tiscali.it/vw3188126/  e la cosa continua imperterrita SENZA che le "autorita' sanitarie" intervengano per bloccare le vaccinazioni.... fino alla loro dimostrata INNOCUITA' !!
e voi genitori cosa fate per salvaguardare la salute dei vs figli ?

Consulenze e perizie per danni da vaccino dott.  M. Montinari  
Autismo, Vaccini, la prova
-  
Il libro ormai esaurito, del dott. Massimo Montinari
Gli anticorpi che dovrebbero essere indotti da un vaccino NON indicano immunità. Ciò che mette molti medici in confusione è che parte della reazione nei confronti del vaccino porta alla produzione di anticorpi. Ciò è falsamente considerato immunità.

Continua in:  Immunogenetica  +   Pag.2  +   Pag.3  +  Pag. 4  +  Bibliografia
vedi: Bibliografia Danni dei vaccini  +  Bibliografia danni 2  +  1.000 studi sui Danni dei Vaccini

vedi anche: Ruolo dei Vaccini nella Guerra del Golfo  +  Uranio e Vaccini - 1  

vedi anche Dati ISTAT sui Vaccini

"Questo sito WEB vi informa", Non siamo responsabili della correttezza e/o della solvibilità degli inserzionisti del ns. Network.
 Webmaster  - Vietata la copia anche parziale dei contenuti, se non viene citata la fonte - All rights reserved - Publisher DataBit s.a.